X

Accedi

Accedi ora per confermare

Password dimenticata?

...o entra con Facebook:

Non hai ancora un accout su AndroidPIT? Registrati

Audio Evolution Mobile - il sequencer multi-track da mettere in tasca

Michele V.
0

Con i nuovi smartphone è finita l'epoca dell'ascolto passivo della musica. Ciò significa, che ora è possibile fare anche da soli la musica che desideriamo ascoltare. Un'applicazione che aiuta proprio a fare questo risponde al nome di Audio Evolution Mobile. Se quest'applicazione suona bene, lo scopriremo nella recensione seguente.

 

4 ★★★★

Valutazione

Versione testata Versione corrente
1.1.8 3.3.1

Funzioni & Uso

 

Dispositivo sul quale è stato effettuato il test: Samsung Galaxy Note
Versione Android: 4.0.3
Root: No

Come sempre, dopo l'installazione di un pacchetto (questo ha una dimensione di 2,12 MB) diamo una rapida occhiata ai permessi richiesti. Questi sono molto chiari e, soprattutto, del tutto evidenti e trasparenti:

  • Memoria: Consente ad un'applicazione di scrivere sulla scheda SD.
  • Rete di comunicazione: Consente ad un'applicazione di creare nuovi sockets di rete.
  • Controlli hardware: Consente all'applicazione di avere accesso al percorso di registrazione dell'audio.
  • Rete di comunicazione: Consente all'applicazione di verificare la licenza su Google Play.

Cosa si nasconde precisamente dentro Audio Evolution Mobile? beh, si tratta di un'applicazione che offre un "sequencer audio multi-track con lavorazione non lineare ed effetti in tempo reale". Intuisco che per chi non è esperto di software o hardware musicale, questa spiegazione potrebbe sembrare un po' poco chiara. In breve, grazie all'applicazione è possibile registrare, modificare e al tempo stesso riprodurre diverse tracce audio, in modo da poter creare nuove tracce o pezzi musicali. Ovviamente però l'applicazione consente di fare anche molto di più. Tra queste funzioni ricordiamo:

  • Riproduzione audio multi-track
  • Registrazione audio (anche mentre vengono riprodotte altre tracce audio)
  • Riproduzione ciclica
  • Correzione della latenza
  • Importazione di file audio formato WAV, AIFF, FLAC, Ogg/Vorbis
  • Importazione di file mp3 (qui è necessario un ulteriore codec, che può essere scaricato dall'applicazione). In alcuni paesi possono esserci problemi a causa della legislazione su diritti d'autore, ma non sembra essere il caso dell'Italia e il codec può essere facilmente installato.
  • Mastering in modalità stereofonica in formato WAV, AIFF o FLAC
  • Metronomo
  • Ogni traccia ha il controllo/switch per il volume, panning, mute, solo, un braccio, equalizzatore a 4 bande, effetti, e una selezione di bus d'uscita
  • Numero illimitato di tracce e gruppi
  • Effetti in tempo reale che comprendono le modalità: Chorus, Delay, Delay Dual, ReverseDelay, Reverb, BandPass, HighPass, LowPass, Flanger, Tremolo e Noise Gate
  • Effetti offline: fade in/out, normalizzare, reverse, pitch shift
  • Editing non lineare e non distruttivo con varie modalità (Move/Sposta, Trim/Taglia, split/Taglia, Taglia/copia/incolla e Rimuovi)
  • Quando si modifica il file è possibile annullare o ripristinare un numero illimitato di azioni
  • Diverse opzioni a schermo per regolare i campioni audio (con tempo e timbro del tempo)
  • Riproduzione dei campioni con diverse opzioni possibili al fine di creare dei loop
  • Inserimento di marcatori per navigare velocemente attraverso le tracce e arrivare direttamente a posizioni specifiche
  • Caricamento e salvataggio di progetti, compresi quelli sviluppati attraverso il programma da desktop DAW Audio Evolution 5
  • Esplora risorse ES, per selezionare i file da importare

Bene, quindi questo è tutto quel che offre l'applicazione, ma com'è in pratica?

 

Schermata & Comandi

 

Devo ammettere che, all'inizio, l'intera faccenda appare un po' tanto complicata. Come ogni programma per la musica, anche quest'applicazione necessita di un minimo di allenamento. Specialmente quando tutto viene poi ridotto alle dimensioni di uno schermo da smartphone, il tempo per comprendere come muoversi può essere anche un po' più lungo.

Per poter lavorare con quest'applicazione, sono necessari prima di tutto due requisiti:

  1. uno smartphone con una risoluzione minima dello schermo di 800 x 480 pixel
  2. quanto meno la versione 2.2 di Android

Personalmente devo aggiungere che il requisito minimo per la risoluzione dello schermo è stata stabilita in modo alquanto ottimistico dallo sviluppatore. Addirittura con il mio Galaxy Note e la sua risoluzione 1280x800 è un po' difficoltoso lavorare e non riuscirei ad immaginare come fare su una superficie più piccola. Inoltre devo aggiungere che, per quest'applicazione, l'uso della S-Pen è stato veramente fondamentale, riuscendo con essa a lavorare molto meglio sulle singole tracce e i vari comandi rispetto a quanto avrei potuto fare usando solo le dita. In questo senso, va quindi detto che, più grande è lo schermo, meglio si può usare l'applicazione.

Considerata la struttura di Audio Evolution Mobile, l'applicazione funziona solo in modalità landscape (tranne il menu delle impostazioni), tutto il resto in un'applicazione di questo tipo sarebbe completamente inutile.

Le tracce si possono ingrandire attraverso il pinch-to-zoom verticale, mentre attraverso il pinch-to-zoom orizzontale è possibile ingrandire o rimpicciolire l'asse del tempo, in modo da lavorare nel dettaglio le tracce.

In basso a sinistra si trova il pannello per riprodurre e mettere in pausa le tracce. Oltre a questo, da qui si può avviare la registrazione di un audio, attraverso la quale creare automaticamente una nuova traccia. Direttamente qua sopra ci sono quattro piccoli quadrati, con i quali selezionare e modificare le diverse opzioni per ciascuna traccia (viene indicato quale è selezionata). Il primo quadrato offre la possibilità di regolare lo spannig e il volume; il secondo consente di selezionare la destinazione di una determinata traccia, se riprodurla da sola o metterla in mute.
Cliccando sul terzo quadrato appaiono quattro regolatori per le diverse frequenze, tutte modificabili. Con l'ultimo quadrato è possibile scegliere tra 12 effetti e utilizzarli sulla traccia. Molto utile è il poter combinare insieme tre diversi effetti. Inoltre, è possibile configurare i parametri per alcuni effetti, prima di utilizzarli. Bisogna sottolineare che è possibile arrivare a questo menu solo se le tracce non sono in madalità riproduzione.

In alto si trovano le singole funzioni, con le quali poter creare, modificare o importare le tracce, spostarle oppure cancellarle. Personalmente mi sarei rallegrato per un design un po' più carino, poiché qui le icone stonano con il resto del look dell'applicazione.

La funzione del pulsante delete/reset (una X rossa) necessita una spiegazione ulteriore: la funzione viene attivata, se prima viene selezionata la modalità Modifica. Tutto a destra nella parte superiore si trova come ultima icona una freccia verde, attraverso la quale potrete attivare la visione mixer dell'applicazione. Un ulteriore clic consente di saltare alle impostazioni dei canali master. Nel caso si voglia salvare il progetto, questo può essere fatto con un semplice clic sull'icona a forma di disco nell'angolo in alto a destra.

Naturalmente è anche possibile regolare alcune impostazioni di base dell'applicazione. Potrete arrivare nel menu corrispondente attraverso il tasto menu del vostro smartphone/tablet. Dopo il suo azionamento, si apre un nuovo elenco, in cui si trovano i punti seguenti:

  • Progetti: qui potete aprire, salvare, cancellare i vostri progetti e creare mix-down
  • File: attraverso questo punto si possono importare i campioni audio e salvarli in un determinato formato. In questo caso non credo proprio che il browser dei file sia proprio felice, poiché è progettato in modo un po' confuso
  • Track: qui potete inserire manualmente delle tracce audio nel vostro progetto
  • Misc: qui si possono copiare sezioni selezionate di una traccia, tagliarle o inserirle, inoltre si può adattare alla griglia
  • Options: contrariamente a quanto atteso qui non si trovano le impostazioni dell'applicazione, ma le sue informazioni. Qui potrete inoltre accedere alla guida in linea di Audio Evolution Mobile (sempre che sia attiva una connessione internet) o chiudere il programma
  • Global Prefs: qui si trovano tutte le impostazioni di base dell'applicazione. Così potete configurare tutte le mofiche relative all'interfaccia utente, così come le impostazioni audio.

Se di solito è abbastanza indifferente in quale lingua funzioni l'applicazione, sarebbe ottimale se questo menu sia disponibile presto anche in altre lingue oltre l'inglese.

In conclusione: Come già accennato, è necessario fare prima un po' di pratica con il programma, prima di conmprendere appieno le sue funzionalità. Una volta entrati in confidenza con l'applicazione, Audio Evolution Mobile risulta essere un sequencer audio davvero potente, che ti permette di andare comporre musica in multitraccia, lavorare le registrazioni audio e modificarle senza un computer portatile. Prerequisito è ovviamente un dispositivo Android, con uno schermo abbastanza grande per poterci lavorare. Anche se non è sempre facile modificare ogni traccia esattamente così come si vuole o come si è abituati lavorando al computer, funziona tutto in modo abbastanza fluido. Sia la registrazione dell'audio come pure l'importazione di file audio in diversi formati funzionano correttamente.

Se il look non mi appassiona particolarmente, le numerose funzionalità sono invece proprio impressionanti. Anche gli aggiornamenti offerti dallo svilupatore (Crossfader, Automatismi, un sequencer midi, upload diretto a SoundCloud e altro ancora) sono molto interessanti.

 

Velocità & Stabilità

 

In realtà, Audio Evolution Mobile viene eseguito in modo abbastanza fluido. Due volte si è verificato il problema che la barra delle icone in alto è scomparsa dopo aver aperto l'applicazione e il mio smartphone si era impostato in modalità sleep. Un riavvio dell'applicazione ha fatto ricomparire la barra. A parte questo, l'applicazione non ha presentato problemi. Inoltre, dopo una lunga pausa mi è apparso uno schermo completamente nero, ma di nuovo riavviando l'applicazione è tornato tutto alla visualizzazione normale. Tuttavia, non sono proprio sicuro se questi problemi sono legati all'applicazione o piuttosto al mio aggiornamento dello smartphone a ICS. Commenti da parte vostra a proposito sarebbero molto utili.

Consiglio: Se doveste avere dei problemi con la prima installazione, lo sviluppatore consiglia di svuotare la cache del Play Store. Per testare l'applicazione, io non l'ho fatto e non ho vuto problemi durante l'installazione.

 

Prezzo / Prestazioni

 

Audio Evolution Mobile costa 5,99 euro, che naturalmente non è poco. Tuttavia, considerando le funzionalità offerte, credo di poter dire che si tratta di un ottimo prezzo.
Come Applicazione della settimana, potrete acquistare questo strumento musicale ad un prezzo promozionale di 2,99 euro. Inoltre potete trovare anche una versione di prova dell'applicazione, che potrete poi aggiornare alla versione completa quando volete.

 

Schermate

Audio Evolution Mobile - il sequencer multi-track da mettere in tasca Audio Evolution Mobile - il sequencer multi-track da mettere in tasca Audio Evolution Mobile - il sequencer multi-track da mettere in tasca Audio Evolution Mobile - il sequencer multi-track da mettere in tasca Audio Evolution Mobile - il sequencer multi-track da mettere in tasca

Applicazioni simili

Sviluppatore

eXtream Software Development

Author of various audio and music related software

E-mail allo sviluppatore Profilo dello sviluppatore

Commenti

Commenta la notizia: