X

Accedi

Accedi ora per confermare

Password dimenticata?

...o entra con Facebook:

Non hai ancora un accout su AndroidPIT? Registrati

OTA RootKeeper - Il root con gli update ufficiali sullo smartphone!

Mario
0

Per gli utenti che montano firmware originali, gli update ufficiali sono sempre in cima alla lista dei desideri. Diverso invece il discorso degli utenti con telefono rootato, che rinunciano agli aggiornalmenti standard. ConOTA RootKeeper è però possibile anche per gli utenti root usufruire degli aggiornamenti ufficiali.

Potete scoprire come funzioni questa piccola applicazione nel dettaglio leggendo la nostra recensione di oggi.


 

4 ★★★★

Valutazione

Versione testata Versione corrente
2.0.3 2.0.3

Funzioni & Uso

 

Smartphone usato nel test: Samsung Galaxy Note 2
Versione Android: 4.1.2
Root:
Mods: Nessuna

Dettagli sulla app:

Utilizzabile dalla versione: Android 1.5
Dimensioni dopo l'installazione: ca. 0.2 MB
Ottimizzata per ICS e Jelly Bean:

Come detto, la questione degli update è sempre in primo piano su Android. Chi sceglie una custom rom decide di fatto di rinunciare agli updates regolari per installare versioni modificate già comprensive degli update o di modifiche analoghe. Altri invece preferiscono non avventurarsi nel campo delle Rom modificate, e aspettano -spesso a lungo- gli update dei produttori. Con OTA RootKeeper sarà possibile combinare i benefici del root con la ricezione degli aggiornamenti ufficiali.

Ho scoperto questa app dopo aver girato per diversi Forum alla ricerca di una soluzione, dato che Samsung all'avvio dell'update riconosceva la presenza del root sul mio Galaxy Note 2. OTA RootKeeper, nella pratica, permettere di rimuovere temporaneamente il root per ricevere correttamente gli aggiornamenti. Nel caso si verificassero ulteriori problemi all'installazione dell'update, si può comunque ricorrere alla app Triangle Away.

OTA RootKeeper funziona con tutti i dispositivi che siano i cui sistemi siano partizionati con ext2, ext3 o ext4. Oltre alla temporanea sospensione del root, la app è responsabile del ripristino dello stesso dopo la ricezione degli update, e questo procedimento va a buon fine sui device le cui partizioni non sono state sovrascritte durante il processo di aggiornamento.

In conclusione:

OTA RootKeeper può aiutare molti utenti con diversi modelli di smartphone, e con una breve procedura permette di mantenere il root e allo stesso tempo di non privarsi degli update ufficiali.
Per tutti gli utenti interessati al root, ricordiamo comunque che questa modifica del device è da effettuarsi sotto la loro esclusiva responsabilità, e che può formalmente portare alla perdita della garanzia del dispositivo.

Schermata & Comandi

 

OTA RootKeeper può vantare dei controlli semplicissimi. Per attivarne le funzioni basterà cliccare su “Protect Root”, mentre per rimuovere il root temporaneamente, l'opzione da selezionare è "Temp. Un-root”.

L'interfaccia della applicazione è del tutto basilare e la navigazione attraverso le schermate è semplicissima.

Velocità & Stabilità

 

OTA RootKeeper ha funzionato sempre in modo fluido, ma le sue performance possono certamente variare da un device all'altro. Personalmente però non ho avuto nessun problema.

Prezzo / Prestazioni

 

OTA RootKeeper è scaricabile da Google Play Store in una versione libera da annunci pubblicitari.

Schermate

OTA RootKeeper - Il root con gli update ufficiali sullo smartphone! OTA RootKeeper - Il root con gli update ufficiali sullo smartphone! OTA RootKeeper - Il root con gli update ufficiali sullo smartphone! OTA RootKeeper - Il root con gli update ufficiali sullo smartphone!

Applicazioni simili

Nel caso tu ne conoscessi, sarebbe grandioso se potessi farcelo sapere.

Sviluppatore

supercurio - Project Voodoo

Commenti

Commenta la notizia:

Author
2

Galaxy NOTE 3 - Lockscreen