Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione.

8 min per leggere 11 Condivisioni 2 Commenti

100 giorni con l'LG G6: superando i miei pregiudizi

Ne è passata di acqua sotto i ponti dalla presentazione e messa in vendita dell’LG G6. All'inizio il device è stato criticato perché montava componenti "antiquati" ed io ero uno di coloro che ha avanzato queste critiche. Ero un po' scettico però, a poco a poco, il tempo ha abbattuto tutti i miei pregiudizi. Qui di seguito troverete le mie buone e cattive impressioni dopo avere usato l'LG G6 per 100 giorni.

Il prezzo dell’LG G6 si è abbassato del 33% in tre mesi

Quando l’LG G6 è stato annunciato al prezzo di 749 euro in molti abbiamo pensato che si trattava di una cifra esorbitante per un device con un processore del 2016 e solo 32GB di RAM. Si tratta dello stesso prezzo dell'HTC U11 (lo smartphone al momento più potente) per una configurazione simile a quella del G5. Non molto allettante.

Naturalmente, il prezzo non ha tardato a scendere e nella seconda metà di giugno lo possiamo trovare anche sotto la soglia dei 500 euro. Un calo di 250 euro in soli tre mesi. Non so voi, ma a me questo sembra un ottimo affare.

AndroidPIT LG G6 9285
Il suo prezzo dopo soli tre mesi è decisamente allettante.. / © AndroidPIT

Le alternative, in questa fascia di prezzo, sono fondamentalmente i top di gamma del 2016 come il Samsung Galaxy S7/S7 Edge, il Huawei P9 o l'HTC 10, e quelli più attuali come l'Honor 8 Pro o il Huawei P10. In linea di principio, il vantaggio del G6 rispetto alla fascia alta del 2016 è che ha un software del 2017. Normalmente un device Android di fascia alta riceve aggiornamenti per due anni. Il che significa che uno smartphone del 2016 si aggiornerà fino al 2018 e uno del 2017 fino al 2019.

Gli altri device del 2017 della stessa fascia di prezzo del G6 sono il P10 e l'Honor 8 Pro, per cui però vale lo stesso discorso degli aggiornamenti. Prendiamo, per esempio, l'LG G4 che sembra riceverà Nougat in questi mesi (il V10 già si sta aggiornando) e il P8 i cui utenti hanno iniziato una campagna su Change.org affinché Huawei lo aggiorni a Nougat.

L'LG G6 ha un design che mancherà alle vostre mani

Un nuovo formato di schermo si scontra in pieno con lo standard, per esempio, dei giochi e di tutti i contenuti YouTube. Sul momento mi è parso molto rischioso, però, come sempre, LG riesce a sorprendere. Pensate ad esempio alla tastiera nella parte posteriore, agli smartphone curvi, all'utilizzo del cuoio, al doppio schermo, ai moduli, ecc. E il G6 non poteva essere da meno: la sua ciliegina sulla torta è il rapporto 18:9 (2:1) dello schermo.

Il formato 18:9 offre uno schermo enorme che non influisce sulle dimensioni del device

La prima volta che ho preso il device, le mie mani si sono innamorate della sua forma. Questo design innovativo è una dolcezza al tatto, fonde il suo corpo snello con la nobiltà del vetro e del metallo. Con il rapporto 18:9 del G6 avrete uno schermo di grandi dimensioni in un corpo di meno di 72 millimetri di larghezza.

Contemporaneamente all'LG G6 ho utilizzato altri smartphone come il Galaxy S7 Edge, il Moto G5 Plus o l’HTC U11, ma tornavo sempre al G6, che mi dava una grande sensazione di sollievo. Questo perché maneggiarlo con una sola mano è molto meno stressante. Quando utilizzavo gli altri smartphone non riuscivo ad arrivare facilmente all’altro lato del device con il pollice.

Per avere questa larghezza un device con uno schermo tradizionale di 16:9 deve diminuire la diagonale a meno di 5,2 pollici. Questo nuovo rapporto nel G6 offre una superficie di visualizzazione di 76,8 centimetri quadrati, mentre in uno smartphone della stessa larghezza e diagonale di 5,2 pollici, la superficie è notevolmente ridotta (68,8 centimetri quadrati).

AndroidPIT screen size comparison lg g6 vs nexus 6P 9538
LG G6 a sinistra; Nexus 6P a destra. / © AndroidPIT

La superficie allungata rende alcune app e giochi non adattabili al 100%, molti meno film e video, visto che quasi tutti hanno un formato 16:9 (sebbene alcuni cinema usino il 2:1). Anche così la capacità di utilizzo che dà questo design mi sembra un motivo molto convincente.

Un’altra cosa che adoro, che però può sembrare una piccolezza, sono gli angoli curvi dello schermo. Questo dettaglio conferisce al device nella sua totalità un’armonia fino ad ora sconosciuta. Dopo tutto questo tempo con il LG G6, usare uno smartphone con gli angoli dello schermo quadrati è come tornare al passato. In conclusione, dopo aver usato il G6 tutto vi sembrerà obsoleto, ad esclusione dell’S8, sia chiaro.

Nulla da lamentare sulle prestazioni dell'LG G6

Il processore dell'LG G6, lo Snapdragon 821, è uscito alla fine del 2016 e possiamo vedere il suo magnifico rendimento in un telefono come il OnePlus 3T. La presentazione del G6 ha avuto luogo nel febbraio 2017, quando il successore di questo processore, lo Snapdragon 835, ancora non era sul mercato. Credo che sarebbe stato un po’ precipitoso per LG implementare il nuovo processore e quindi ha deciso per la versione all’epoca più recente riuscendo ad ottimizzarlo.

Rispetto all'HTC U11, l’LG G6 ha prestazioni leggermente inferiori ma ne è all’altezza. Nell’uso quotidiano l’hardware del G6 si comporta in maniera impeccabile e non si ci può lamentare di nulla.

Per quanto riguarda la batteria ho avuto la stessa sensazione che ho con tutti i top di gamma di oggi. Quando uscite di casa presto, non sapete mai se tornerete indietro con il telefonino ancora vivo, soprattutto se sapete che sarà una giornata lunga. La soluzione potrebbe essere portarsi dietro il caricabatteria tutto il giorno e pregare di non scordarselo da nessuna parte, oppure una batteria esterna o attivare fin da subito il risparmio energetico, rischiando però di perdere notifiche o messaggi di alcune app.

Una fotocamera davvero funzionale

A parte la qualità, indiscutibile, la fotocamera del G6 offre delle opzioni con le quali è impossibile annoiarsi Prima di tutto ogni sensore della doppia fotocamera ha una lente diversa. Per le foto da vicino avrete un’apertura di f/1.8 e stabilizzatore ottico d'immagine. L’altro sensore è equipaggiato con una lente di 125° senza rilevamento di fase ne stabilizzatore ottico ed un’apertura di f/2.4.

Con il grandangolo la prospettiva per i video è favolosa, però dovete tenere a mente che manca lo stabilizzatore ottico. Oltre alla tradizionale modalità manuale, il G6 ha anche una opzione manuale per i video: finalmente! Fra le opzioni della fotocamera automatica sono presenti alcune modalità divertenti ed un formato speciale quadrato con il quale si possono creare delle composizioni molto creative.

AndroidPIT Samsung Galaxy S8 vs LG G6 2478
La sua fotocamera permette di divertirsi in diverse maniere. / © AndroidPIT

Comprerei l’LG G6?

È chiaro che il G6 ha un hardware che gli avrebbe permesso di essere introdotto nel 2016. In realtà sembra tutto quello che sarebbe dovuto essere il G5.

Ci sono varie alternative per lo stesso prezzo, lo so; alcune di queste con una potenza maggiore, ma bisogna tener presente che, dopo averlo usato per un bel po’, per me l’LG G6 ha diversi punti che pesano a suo favore. Per iniziare e come ho già detto, il design e lo schermo, oltre ad essere belle innovazioni, danno al device una nuova dimensione molto funzionale. La sua doppia fotocamera è fra le migliori che si possano trovare attualmente sulmercato e ha due lenti diverse e svariate opzioni con le quali giocare.

AndroidPIT LG G6 2581
LG G6 con grandi possibilità di personalizzazione. / © AndroidPIT

Il suo sistema operativo è fra i più puri che si possa trovare tra i produttori più conosciuti, e lo si nota dalla fluidità. Prossimamente LG aggiornerà il software del G6 aggiungendo migliorie nella sicurezza e nell’efficacia dello sblocco del telefono con il riconoscimento facciale, potenziamenti dell’autonomia e includerà la tecnologia Covered Lens che avvisa quando si mette un dito davanti all’obiettivo, per fare qualche esempio.

Una cosa che mi piace molto del G6 è la possibilità di personalizzazione dei suoi temi. In generale non adoro l’interfaccia LG caratterizzata da icone squadrate. Ha anche un sintetizzatore radio FM, cosa che i Pixel non possono vantare.

Quello che mi manca è il supporto a Daydream. È un peccato che la LG, nonostante gli ottimi schermi che vantano i suoi device, si stia lasciando scappare il treno della realtà virtuale su Android. Ed è un peccato anche che i componenti extra che l’LG G6 mette a disposizione negli Stati Uniti o in Corea del Sud non siano incorporati anche nella versione internazionale. Mi riferisco alla ricarica wireless, ad un migliore chip audio ed a più memoria interna.

Da qui la grande domanda: LG G6 o top di gamma del 2016? Per conoscerne la risposta ognuno dovrà valutarlo in funzione alle sue necessità e aspettative. Dal mio punto di vista, il vantaggio dell’LG G6 è che verrà aggiornato per un anno in più rispetto ad un device lanciato nel 2016. Per lo stesso prezzo potrete usare il G6 per più tempo in sicurezza, con nuove funzioni e probabilmente con Android P.

Pensate che l'LG G6, ora che il suo prezzo si è ridotto, costituisca una buona opzione?

11 Condivisioni

2 Commenti

Commenta la notizia:

  • ho preso il g6 versione estera con il DAC hifi, 64gb espandibili e dual sim.
    è davvero perfetto la doppia fotocamera ha senso! super grandangolare e una normale! e la cosa davvero simpatica è che il bottone di scatto tramite un movimento avanti e indietro del dito, ti esegue lo zoom passando da una camera all'altra in modo fluido! dando l'impressione di avere un'unica camera con uno zoom ottico molto spinto!
    durata batteria sembra atomica! davvero ben ottimizzato! SO pulitissimo! zero bloatware praticamente!
    venivo da uno xiaomi redmi note 3 pro con cui davvero mi sono trovato bene!! l'ho cambiato perchè volevo una camera decente che scatasse in raw (essendo anche un fotografo professionista nel tempo "libero") per quando viaggio in moto
    e sopratutto è insieme al galaxy S8, l'unico smartphone che ti da la moglie ubriaca e la botte piena XD ossia display grande e ingombro minimo!! dello xiaomi lamentavo anche questo ossia le eccessive dimensioni!! in tasca era problematico e in mano anche! poi i bottoni fisici non potevo cambiarli di posizione ed essendo mancino avere il tasto indietro dall'altra parte era davvero da crampi! poi mi mancavano tute le chicche LG come il posponi della sveglia capovolgendo il telefono o il knock to wake e standby! e tante altre cose! dello xiaomi rimpiangerò solo il sensore IR! che diamine è sparito dai top di gamma non cinesi...era comodissimo...ma pazienza...
    un ciao a tutti!


  • nn so, ho avuto modo di provarlo, la ui di LG è scandalosa, esteticamente sembra indietro di qualche anno e soprattutto hw dello scorso anno venduto al prezzo di un top di gamma 2017. Vero che sia sceso molto di prezzo, come però sono scesi s8 e p10 plus. La fotocamera la trovo al pari del Samsung (quindi ottima) e un'altra cosa che trovo eccellente in LG, la longevità negli aggiornamenti. Per il resto, continuo a trovare in altri device maggiore qualità e bellezza se confrontato a questo g6.

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più