Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
5 min per leggere 28 Condivisioni Nessun commento

5 utilizzi alternativi per il microfono dello smartphone Android

Un telefono non sarebbe tale senza un microfono. Fin dal 1849, il vecchio Meucci scoprì che la voce poteva essere trasmessa tramite impulsi elettrici. Nasce cosi il microfono, incubato assieme al telefono da oltre 160 anni. Perchè questa lezioncina di storia spiccia? Perchè siamo ad AndroidPIT ed il passaggio da telefono a smartphone non risparmia certo l'elemento fondante del dispositivo su cui si basa il nostro amato robottino verde.

Forse lo si dà per scontato, ma con il microfono dello smartphone si possono fare davvero un sacco di cose: lo si può sfruttare per interagire con altri sistemi, per comandare indirettamente lo smartphone, sfruttarlo per registrare concerti ed altri usi professionali e non. Abbiamo passato un po' di tempo nel Play Store per scovare le app più interessanti ed utili che sfruttino il microfono dello smartphone in modo alternativo, ecco a voi i risultati!

samsung galaxy s6 5
Proprio lì a destra, quel buchino! Ebbene sì, quello è un microfono! / © ANDROIDPIT

1. Trasformate Android in un microfono per PC

WO Mic è forse l'app più popolare per quanto riguarda la trasmissione della voce. Questo servizio permette infatti di usare il microfono del dispositivo Android come microfono del computer. La maggior parte dei pc è priva di microfono integrato e per questo motivo WO Mic è particolarmente utile e popolare.

Molto semplice e dall'interfaccia intuitiva, l'app permette di comunicare con un computere tramite USB, WIFI e Bluetooth. Il tutto è molto comodo, ma è solo tramite la connessione USB che si eviteranno fastidiosi ritardi e rimbombi. A proposito di cose fastidiose: nella sua versione free, l'app presenta degli annunci pubblicitari tra i più invasivi ed odiosi che si siano mai visti.

Wo Mic
Onnipresenti i banner di Amazon / © ANDROIDPIT
WO Mic - FREE microphone Install on Google Play

2. Sfruttate lo smartphone per diventare rockstar

Microfono è un'altra app molto semplice da usare ma utilissima. Dotata di un'unica schermata nera con al centro un microfono, quest'app trasmette la voce tramite l'uscita delle cuffie. Tutto quello di cui si ha bisogno è un cavo con due entrate minijack alle estremità. Si potrà così connettere lo smartphone/microfono a qualsiasi sistema audio o impianto Hi-Fi che abbia un'entrata aux.

Microfono ci regala anche grandi momenti durante la lettura delle informazioni, qui Gaz Davidson, lo sviluppatore, ci informa che questa app non è forse perfetta per il karaoke, ma soprattutto che attivando il microfono tramite l'applicazione uscirà un fastidiosissimo rumore di fondo dallo speaker dello smartphone, cosa che effettivamente accade finchè non si connette un minijack al telefono.

Microfono
Il miglior disclaimer di sempre / © ANDROIDPIT
Microfono Install on Google Play

3. Registrate concerti ed eventi importanti

Se ci soffermiamo sulla qualità del suono e della registrazione, questa è sicuramente la migliore app del lotto. Applicazione ufficiale di Sony, Audio Recorder è il miglior registratore audio (ma anche video) che si possa trovare. Naturalmente questa app dà il meglio se installata su dispositivi Sony o su smartphone dotati di connettore a 5 poli, per registrare traccie audio in alta fedeltà con effetto 3D.

L'app registra normalmente su tutti gli altri dispositivi in stereo ed è possibile selezionare il tipo di registrazione, se musica o parlato, e vari livelli di qualità e compressione. Come per le altre app, troviamo un'interfaccia pulita e facile da utilizzare.

Audio Recorder
In basso a sinistra, i vari formati per salvare i file / © ANDROIDPIT
Audio Recorder Install on Google Play

4. Usa lo smartphone con la voce

Detto in poche parole, l'app permette di ottenere i comandi di Google Now sul proprio dispositivo, ma non solo! È possibile personalizzare anche ogni comando vocale per attivare le varie funzione (a partire da: Ok, Google che io ho sostituito con una meravigliosa imprecazione). Tramite il microfono è insomma possibile comandare il proprio Android.

Open Mic+ può essere avviato in automatico ad ogni boot del dispositivo, diventando così parte integrante dello smartphone; Si potrà vedere solo una piccola icona in cima allo schermo tra le notifiche, come prova che l'app è in funzione. Purtroppo Google ha intimato agli sviluppatori di non utilizzare più il Google Speech Engine e l'app è piuttosto limitata a causa dell'assenza dei comandi tasker. Gli sviluppatori giurano che ci stanno lavorando sodo.

Open Mic Plus
Alla voce Say, compare ancora Okay Google. / © ANDROIDPIT
Open Mic+ for Google Now Install on Google Play

5. Registrate conferenze e meeting di lavoro

Crowd Mics è una di quelle app che mi ricorda quanto l'universo Android sia un luogo dove è possibile sviluppare idee, non importa di che tipo. Si parte da un concetto molto semplice e si sviluppa una app che serve a rendere le cose più facili. Con Crowd Mics è infatti possibile creare delle conferenze.

Una volta inserito un nome, e volendo una foto, è possibile creare eventi come presentatore o accettare un invito ad una conferenza. Per accedervi bisogna conoscere il codice stabilito dal presentatore che potrà attivare i microfoni (dello smartphone) dei vari ospiti. Il tutto è collegato ad un impianto audio. A mio avviso una trovata geniale!

Crowd Mics
Basta inserire nome e una password e la conferenza è pronta / © ANDROIDPIT
Crowd Mics Install on Google Play

Avete provato queste app? Cosa ne pensate?

28 Condivisioni

Nessun commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK