Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

5 min per leggere Nessun commento

5 voci che dovreste disattivare sul vostro smartphone

Non appena si acquista un nuovo smartphone si passa subito all'azione installando app, giochi ed altri servizi che si è soliti usare. Ma siete sicuri di aver configurato correttamente il vostro dispositivo? Esaminiamo la questione più nel dettaglio.

L'obiettivo di questo articolo non è quello di proporre all'utente una lista di comandi da seguire. A seconda delle vostre abitudini e preferenze, siete liberi di attivare o disattivare le feature che vi presenteremo ora. Ma questo, del resto, è uno degli aspetti positivi di Android, poter scegliere!

Ottimizzazione e fluidità

Tutti vogliamo uno smartphone veloce, che carichi applicazioni in un lampo ed offra una ottima autonomia. Se alcuni utenti partono avvantaggiati (tutti coloro che hanno tra le mani uno smartphone davvero potente), altri, al contrario, hanno l'impressione di essere alle prese con un asino zoppicante e capriccioso. In entrambi i casi vi raccomandiamo di seguire queste semplici linee guida per evitare problemi sul vostro dispositivo.

1. Luminosità automatica ed altre feature che limitano la durata della batteria

I produttori offrono un sistema automatico di luminosità. Lo smartphone rileva il livello di luce ambientale e adatta il display in modo che sia sempre leggibile. L'idea è lodevole ma il risultato è per lo più deludente poiché la soglia di luminosità è generalmente più alta del necessario. Luminosità significa consumo di energia e spetta sempre alla batteria del vostro smartphone pagare la bolletta! In breve disattivate la luminosità automatica e calibratela manualmente, l'autonomia del vostro dispositivo ne gioverà.

Lo schermo è l'elemento che più influenza l'autonomia dello smartphone, non avete nulla da perdere dando un'occhiata alle opzioni presenti nella sezione del display per capire se valga la pena modificare alcune opzioni. Questo naturalmente dipende dall'uso che fate dello smartphone e dalle vostre abitudini ma nella maggior parte dei casi è inutile tenere lo schermo acceso per più di un minuto.

AndroidPIT root flash recovery mode fastboot 1007 gears
Bisogna fare un po' di ricerca per configurare al meglio lo smartphone. © AndroidPIT

2. Bloatware inutili e ingombranti

È molto probabile che il vostro smartphone offra app di cui non avete bisogno: che si tratti di un servizio Google (come Duo, ad esempio), di un'applicazione preinstallata dal vostro operatore, di un servizio del produttore o di un'applicazione sponsorizzata. Il numero di applicazioni preinstallate varia da un produttore all'altro, ma ciò che è certo è che non solo occupano spazio, ma possono anche essere eseguite in background. Spesso queste applicazioni possono essere rimosse.

Un comandamento importante: le applicazioni Google non possono essere cancellate (non senza un hacking). Alcune app preinstallate dai produttori non possono essere disinstallate. Cosa fare quindi? Disattivatele, per recuperare spazio e non avere tra i piedi servizi di cui non avete bisogno. 

Per farlo accedete al menu delle impostazioni, cercate l'elenco delle applicazioni e individuate l'app di cui volete liberarvi!

3. Animazioni / transizioni

Se avete tra le mani uno smartphone non particolarmente potente, tutti i mezzi sono buoni per renderlo un po' più fluido. Un piccolo trucco potrà aiutarvi su base giornaliera: disabilitare transizioni e animazioni. Più concretamente, si tratta degli effetti che vengono mostrati durante il passaggio da una schermata o applicazione ad un'altra. Sono piacevoli ma non proprio necessari: una volta disattivati  le transizioni saranno più rapide.

Per farlo dovrete attivare le opzioni per sviluppatori. All'interno del nuovo menu troverete le voci dedicate chiamate Scala animazione finestre, Scala animazione transizioni e Scsla durata animazione. Non dovete fare altro che ridurre la scala (impostandola ad esmepio su 0.5x) o disattivarla direttamente.

L'esperienza utente

L'esperienza utente offerta da uno smartphone dipende da diversi fattori che la rendono, sotto diversi aspetti, del tutto soggettiva. Vi sono degli elementi che, durante l'uso quotidiano, risultano fastidiosi per la maggior parte degli utenti. Ed è proprio da queste funzioni che vogliamo tenervi alla larga!

4. Vibrazioni e suoni al tatto

Queste vibrazioni e questi suoni sono destinati a imitare la risposta di un tasto fisico, ma nella pratica risultano eccessivi. Peggio ancora, influenzano l'autonomia della batteria. Fatevi quindi una domanda: vibrazioni e suoni di questo genere sono per voi un valore aggiunto? Ne avete davvero bisogno? Se la risposta è no, disattivateli subito!

Accedete a Impostazioni>Audio, qui potrete disattivare suoni e vibrazioni. Nota bene: se lo smartphone viene utilizzato da una persona anziana o da un utente con un limitato senso del tatto, è consigliabile lasciare la vibrazione attiva.

Privacy e riservatezza

Se per voi queste parole contano, sarete probabilmente aggiornati su l'ultima e scottante battaglia che Facebook si è trovata a combattere. Il caso di Cambridge Analytica ha catapultato il noto social network in prima linea (criticando il suo modello di business ed esponendo alcune delle sue pratiche); altri grandi nomi della tecnologia hanno rapidamente seguito questa tendenza mostrando condizioni di utilizzo più precise. Ma tocca a voi, in qualità di utenti, tutelarvi.

5. Annunci pubblicitari personalizzati

Google utilizza i vostri dati privati per conoscervi meglio, il che gli permette di indirizzare meglio i propri annunci pubblicitari. Accettando Google sul proprio dispositivo si accettano le regole del gioco: riceverete informazioni su voi stessi attraverso servizi ed applicazioni Google.

Non si può fare molto (a meno che decidiate di boicottare Google) ma potete sempre decidere se permettere alle applicazioni di utilizzare o meno il vostro ID per gli annunci. Se deciderete di disattivare questa opzione, non riceverete più annunci mirati (anche se le pubblicità continueranno ad arrivarvi).

AndroidPIT google is evil 2
Un business model efficace, ma discutibile... © AndroidPIT

Accedete alle impostazioni e cercarte nel menu di Google la voce Annunci, qui potrete chiedere alle applicazioni di non utilizzare il vostro ID per creare annunci personalizzati. Se desiderate visualizzare degli annunci mirati, lasciate attiva questa opzione, Google continuerà in ogni caso a raccogliere i vostri dati.

Siete soliti disattivare queste voci sul vostro nuovo smartphone? Quali altre funzioni siete soliti disattivare?

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

Articoli consigliati