Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.
Absher, la terribile app usata per controllare le donne dell'Arabia Saudita
Applicazioni 3 min per leggere Nessun commento

Absher, la terribile app usata per controllare le donne dell'Arabia Saudita

Che le donne non abbiano vita molto facile in alcune parti del mondo non è una novità, purtroppo. La tecnologia spesso peggiora le cose. Questo è quanto sta accadendo con Absher, un'abominevole applicazione sviluppata dal governo dell'Arabia Saudita il cui unico scopo è quello di controllare le donne di quel Paese. La cosa peggiore? Che Google Play Store e Apple Store l'hanno resa disponibile su entrambe le piattaforme.

Questi due giganti della tecnologia dovrebbe almeno preoccuparsi di avere un codice etico un po' più rigoroso. Entrambe le aziende sono state accusate di "favorire l'apartheid di genere" da varie organizzazioni per i diritti umani, così come da altre aziende del settore e da vari rappresentanti politici.

Con oltre un milione di download, l'applicazione Absher (o "il predicatore" nella sua traduzione araba) è un vero e proprio sistema di monitoraggio che è stato rilasciato alla fine di gennaio. L'allarme è stato dato da Business Insider solo poco tempo fa.

Shutterstock couple phone
In Arabia Saudita tutte le donne sono sotto tutela maschile. / © Elnur / Shutterstock

Tutte le donne sono sotto tutela maschile: di conseguenza le leggi saudite hanno permesso la terribile app che permette ai "guardiani" di indicare dove le donne possono andare e per quanto tempo possono rimanere, addirittura in quali aeroporti possono rimanere (nel caso utilizzassero il passaporto, i tutori riceverebbero un SMS). Controllo completo in un solo clic. Terrificante.

E tutto grazie ad una lista fornita dal governo che include tutte le donne del Paese.

absher app saudi arabia
Questo è l'aspetto dell'applicazione. / © Google Play Store

Peccato Apple, Molto male Google

Il carattere arcaico del diritto saudita è il primo ad essere ammonito. Tali politiche contro le donne non possono essere ammesse nel XXI secolo. Speriamo che a un certo punto la situazione cambi, anche se è difficile da immaginare al momento.

Ciò che sarebbe più logico è che sia Apple che Google prendano in considerazione la possibilità di vietare l'applicazione nei loro negozi di app. Entrambe le società hanno già dichiarato che stanno indagando sulla questione, ma per il momento Absher è ancora lì. Vedremo come si evolverà la questione.

Da un lato della medaglia abbiamo la tecnologia che protegge le donne e piccoli (ma grandi nel senso) progressi come l'inclusione delle emoji delle mestruazioni per la destigmatizzazione di qualcosa di così comune a tutte le donne. Dall'altro abbiamo il contrario: l'orrore sotto forma di app. Fino a dove arriveremo?

Pensate che questa applicazione debba essere cancellata dal Play Store e dall'Apple Store?

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica