Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Opinion 3 min per leggere 6 Commenti

Addio tasti di navigazione, non ci mancherete

L'uomo, si sa, è una creatura abitudinaria e non sopporta il dover cambiare le proprie abitudini ma quando si parla di controlli tramite gesture sullo smartphone dovrebbe dare all'innovazione una possibilità e prendere il tempo per abituarcisi. Ne vale davvero la pena.

Ho provato il OnePlus 6 per alcuni giorni e all'inizio mi sono rifiutato di utilizzare la nuova funzione software di controllo tramite gesti. Questa funzione non è esclusiva di OnePlus 6, ma può essere utilizzata anche su OnePlus 5 e 5T con l'aiuto del firmware beta. L'ho potuta provare solamente grazie all'ultimo arrivato. 

Le gesture non sono una novità

Beh, il controllo con i gesti in sé non è nuovo. Apple ha già implementato tale funzione su iPhone X e Huawei, Honor, Lenovo e molti altri produttori cinesi già offrono le gesture sui propri dispositivi. Onestamente con i controlli tramite gesti mi sono sempre sentito sopraffatto.

I sistemi che conoscevo finora sugli smartphone Android usavano per lo più movimenti sul lettore di impronte digitali e in aggiunta le aree a sinistra ed a destra del sensore biometrico. Movimenti troppo complessi e troppe possibilità.

Huawei, ad esempio, offre quattro azioni con quattro gesti. Premendo e tenendo premuto il pulsante Home si accede alla schermata iniziale, un tocco leggero sullo stesso pulsante attiva il pulsante Indietro. Inoltre c'è un movimento laterale da sinistra o da destra sul pulsante home per mostrare le app aperte/recenti e un'altra gesture specifica per lanciare Google Assistant.

AndroidPIT honor 10 6080
Huawei vi lascia scegliere. / © AndroidPIT by Irina Efremova

Inoltre è possibile visualizzare un pulsante di navigazione virtuale simile a quello di Android P. Se questo non è sufficiente per voi potrete visualizzare un tasto fluttuante sullo schermo che potrete spostare su qualsiasi punto. Nonostante le molte opzioni, non mi sono mai abituato alle soluzioni Huawei quindi utilizzo ancora i classici tasti di navigazione sugli smartphone del produttore cinese.

Semplici e intuitivi...

Sui dispositivi OnePlus i movimenti per sostituire i tasti di navigazione sono limitati. Uno swipe dal bordo inferiore centrale verso l'alto riporta sempre alla schermata iniziale. Se si effettua un movimento dal lato sinistro o destro della parte inferiore dello schermo, viene attivato il pulsante Indietro. Per accedere alle applicazioni recenti basta scorrere dal basso verso l'alto e fermarsi al centro della schermata fino a quando non appare l'anteprima delle app.

AndroidPIT oneplus 6 gesture navigation
Il controllo con le gesture di OnePlus 6 è molto intuitivo e semplice, una volta che ci si abitua. / © AndroidPIT

Gli utenti di iPhone X ora rideranno e affermeranno che OnePlus ha semplicemente copiato Apple. Sì, è vero. Ma ora che ho utilizzato le gesture su OnePlus 6 per diversi giorni, mi accorgo sia la soluzione più intuitiva e semplice per sostituire i tasti. E se non riuscite proprio a sopportare questo sistema, potete semplicemente riattivare i tasti di navigazione. È così semplice!

...ma ci vuole tempo

Per quanto bello possa essere il nuovo mondo controllato dai gesti, c'è anche il pericolo che si cada di nuovo in un'abitudine dalla quale non ci si può liberare con tanta facilità. Se vi abituate all'implementazione delle gesture di un produttore dovrete ricominciare da capo nel momento in cui cambierete smartphone e produttore. Naturalmente è possibile abituarsi nuovamente, è solo una questione di tempo e volontà.

Non avere i tasti disegnati sullo schermo lascia più spazio ai contenuti

Questo articolo si basa sulla mia esperienza, vorrei sapere cosa ne pensate voi dei sistemi di navigazione tramite gesture rispetto ai tasti di navigazione sia virtuali che fisici. Avete mai avuto l'opportunità di provare le gesture dei diversi produttori o quelle di Android P? 

5 Condivisioni

6 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Mi mancano il tasto home e i tasti soft touch laterali dei vecchi galaxy (il tasto home lo ho amche su Iphone 8 per fortuna) 😢...


  • Sono passati altri '15...nessun lettore...


  • Ho letto questo articolo dopo '45 dalla pubblicazione.
    Nell'articolo è presente una domanda: "troppe opzioni confondono?"...io ero il 2° (in '45!).
    Alla fine dell'articolo l'autore chiede: "Avete mai avuto l'opportunità di provare le gesture dei diversi produttori o quelle di Android P? "
    Ma che domanda è? Ma la conoscete o no la distribuzione di Android P? Oggi è intorno al 2%? Bene, se in 45 minuti 2 persone hanno letto l'articolo, ci vorranno 37,5 ore perché lo leggano in 100 (senza considerare che di notte i lettori dormono); cioè, in pratica significa che per trovare 2 (2, non 200 o 2000) persone felici possessori di un telefono con su Android P ci vorranno quasi 2 giorni...
    Un velo pietoso


    • beh ultimamente nessun articolo riscuote troppi commenti purtroppo


    • Luca Zaninello
      • Admin
      • Staff
      2 mesi fa Link al commento

      Vorrei sapere come fai a sapere che sei stato il secondo a leggere l'articolo :) Non mi pare che le statistiche delle letture siano visibili ai non amministratori ;)
      E comunque la domanda è: Avete provato le gesture dei produttori "O" quelle di Android P, è una "O" di oppure per non escludere nessuna possibilità :)

Articoli consigliati