Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.
Alexa, copriti le orecchie e smettila di spiarmi!
Hardware Applicazioni Opinion 3 min per leggere Nessun commento

Alexa, copriti le orecchie e smettila di spiarmi!

Alexa, che ore sono? Alexa, accendi le luci. Alexa, come si prepara la torta di mele? Molti utenti sono sempre più abituati a parlare con i loro dispositivi Echo, ma la maggior parte di essi persone non sa che Amazon paga delle alcuni dei suoi dipendenti per ascoltare e valutare i comandi vocali e le frasi che vengono ripetutamente registrate.

Bloomberg ha rivelato che Amazon possiede circa 1000 dipendenti sparsi tra Stati Uniti, Costa Rica, India e Romania che ascoltano e analizzano ogni giorno migliaia di registrazioni che Alexa registra sui dispositivi Amazon Echo in modo da addestrare meglio il riconoscimento vocale, in quanto, secondo Amazon, non è possibile farlo automaticamente. Tuttavia, fino ad oggi i clienti non avevano alcun modo di sapere dell'esistenza di queste pratiche e anche le condizioni d'uso di Alexa non fanno alcun riferimento.

"Utilizziamo i vostri comandi impartiti ad Alexa per addestrare i nostri sistemi di riconoscimento vocale e di comprensione del linguaggio naturale", questo è ciò che troviamo scritto tra le FAQ di Amazon. Ma il gigante del commercio elettronico non rivela assolutamente che Alexa viene addestrato da persone che ascoltano costantemente le nostre conversazioni. L'unica soluzione a favore degli utenti al momento è quello di disattivare l'utilizzo delle registrazioni per lo sviluppo del servizio dalle impostazioni dell'app Alexa.

A parte questo, Amazon non memorizza nomi completi, indirizzi o codici cliente nelle sue registrazioni, ma questo poco importa perché sa benissimo che l'ID dell'account, lo username e il numero di serie dell'Echo sono necessariamente collegati ad una persona, dunque è facile per i dipendenti Amazon scoprire a quale utente appartiene la voce. Il rapporto redatto da Bloomberg parla anche di un sistema interno di chat che permette ai dipendenti di inviarsi i file tra di loro quando riscontrano un contenuto a loro non chiaro, o magari quando trovano qualcosa di divertente o particolarmente imbarazzante.

AndroidPIT amazon echo show 7184
I dispositivi Amazon Echo sono disponibili in diverse varianti. / AndroidPIT di Irina Efremova

Perché Amazon non cripta le registrazioni?

Una cosa è chiara: anche Google e Apple non formano i propri assistenti virtuali in modo automatico, ma almeno questo procedimento si svolge in forma completamente anonima. Google si spinge addirittura a distorcere automaticamente l'audio prima che un dipendente possa ascoltarlo, rendendo impossibile poterlo assegnare ad una persona reale.

Anche Amazon sarebbe in grado di farlo, soprattutto perché non è detto che il proprietario dell'account Amazon sia l'unica persona ad interloquire con Alexa. In molte case, l'assistente vocale viene usato da più di una persona, dunque, in questi casi, tecnicamente il risultato viene falsato.

Il fatto è che è discutibile quanto sia importante il problema delle registrazioni vocali di Alexa. Amazon sottolinea che solo una minima parte delle registrazioni viene intercettata dai dipendenti.

Amazon sta superando il limite o secondo voi è tutto normale

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica
Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica