Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
4 min per leggere 34 Condivisioni 17 Commenti

Ecco i rivali Android che hanno fallito nel loro intento

Android al giorno d'oggi ha conquistato gran parte dei dispositivi presenti sul mercato. Vi siete mai chiesti chi ha cercato di strappare lo scettro al nostro amato robottino verde? Andiamo a scoprire assieme i rivali del sistema operativo mobile più diffuso al mondo e dove sono stati riassegnati dopo aver fallito nella loro impresa!

androidpit ui comparison hero
Il mondo è bello perché vario! / © ANDROIDPIT

Firefox OS: un software poco maturo

Il più recente in termini di fallimento è sicuramente Firefox OS. La piattaforma era stata sviluppata da Mozilla per portare un'alternativa economica e completamente basata su tecnologie web ad Android nei mercati emergenti. Nei negozi sono stati davvero pochi i dispositivi dotati di questo sistema operativo vista la poca maturità software, la mancanza di applicazioni e le performance molto povere degli smartphone.

La piattaforma popolata di web app (quindi in esecuzione all'interno del browser) offriva davvero pochissime applicazioni native. Graficamente assomigliava molto agli altri sistemi operativi mobile che siamo abituati a conoscere con un launcher integrato dove era possibile trovare elencate le applicazioni ed una tendina di notifica con varie impostazioni rapide disponibili.

Tra i principali smartphone con Firefox OS troviamo LG Fx0 (venduto solo in Giappone sotto contratto), Alcatel One Touch Fire e ZTE Open C. I più curiosi possono accedere a questa pagina per trovare la lista completa. Che fine ha fatto? Mozilla nel mese di febbraio del corrente anno ha ufficialmente abbandonato il progetto Firefox OS dedicato agli smartphone con una mail inviata agli sviluppatori dove dichiara la chiusura del market di applicazioni dedicate.Il progetto continua comunque a sopravvivere sotto altra forma (non si sa ancora per quanto) all'interno di alcune smart TV Panasonic UltraHD.

firefox os
LG Fx0 con il suo accattivante corpo trasparente / © Digitaltrends

Tizen: nato dalle ceneri di vecchi sistemi operativi mobile

Questo progetto raccoglie le ceneri di molti altri vecchi sistemi operativi mobile che non hanno avuto il successo sperato nonostante fossero comunque abbastanza validi. Tizen deriva infatti dall'unione dei progetti LiMo e MeeGo. Quest'ultimo a sua volta deriva dal fallimento di Maemo di Nokia e Moblin di Intel.

Allo stato attuale lo sviluppo di tale sistema operativo è diretto da dipendenti Intel e Samsung, nonostante il progetto rimanga open source e disponibile per chiunque. In questo caso non possiamo parlare di un vero e proprio fallimento in quanto lo sviluppo è ancora in corso d'opera. Gli unici smartphone con tale sistema operativo lanciati sul mercato arrivano dal brand sudcoreano e sono Samsung Z, Samsung Z1 e Samsung Z3 (si, manca lo Z2, non chiedetemi il perchè!).

La piattaforma Tizen viene comunque sfruttata per altri progetti al di fuori degli smartphone: smart tv, elettrodomestici e chi più ne ha più ne metta. Il più importante esempio di questa implementazione arriva sicuramente da Samsung: i suoi noti indossabili, Gear S2 e Gear Fit, hanno definitivamente abbandonato Android Wear per abbracciare il sistema operativo della casa.

AndroidPIT Samsung Gear S2 32
Il meraviglioso Samsung Gear S2! / © ANDROIDPIT

Sailfish OS: un progetto di cui sentiremo ancora parlare

Di questo progetto sicuramente sentiremo parlare anche in futuro. Sailfish OS è stato sviluppato da Jolla, una compagnia nata dalle ceneri della gloriosa Nokia e del progetto MeeGo. Questo sistema operativo è completamente basato sui gesti.

Ufficialmente sono stati lanciati solo 3 dispositivi con a bordo Sailfish OS: lo smartphone Jolla "The First One" (o Jolla Jolla), il Jolla Tablet ed il recentemente annunciato Jolla C. Sono disponibili vari porting supportati dalla comunità per dispositivi originariamente Android come il Nexus 5 e moltissimi altri: qui la lista completa. Altra particolarità di questo OS è la compatibilità con le applicazioni Android (solo sui device ufficiali) che aggiunge valore ad un sistema che ha davvero tanto da offrire.

AndroidPIT sailfish os 3179
Avete mai sentito parlare di Sailfish OS? / © ANDROIDPIT

Web OS: Touchpad ne ha segnato la fine

Arrivati a questo punto a me scende una lacrimuccia avendo posseduto personalmente uno dei device con questo sistema operativo integrato. Web OS originariamente è stato sviluppato da HP per i suoi smartphone, in origine PalmOS.

Il rappresentante più conosciuto di questo sistema operativo è HP Touchpad, il tablet che a malincuore ha segnato la fine del progetto. L'aspetto che colpisce di più è l'incredibile fluidità offerta ed un'esperienza multitasking veloce ed "estrema" che consente di aprire decine di applicazioni e pagine web senza intaccare la reattività del sistema (provato personalmente sul Touchpad).

Purtroppo Web OS ha avuto vita breve ed i codici sorgenti sono stati resi disponibili a tutti pubblicamente. Da ricordare l'incredibile offerta che ha visto HP svendere il suo tablet a soli 99$ quando ormai aveva già deciso di abbandonare la piattaforma. Il sistema è stato poi preso in gestione da LG che tutt'oggi lo utilizza sulle sue smart TV di punta.

touchpad
Ah, quanti ricordi! / © Anandtech

Avtete mai posseduto un dispositivo ocon integrato uno di questi sistemi operativi? Come vi ci siete trovati?

34 Condivisioni

17 Commenti

Commenta la notizia:

  • ma davvero esiste gente che si compra un dispositivo e lo usa così com'è senza sapere manco come funziona?... incredibile, ma che sto aspettando a entrare in politica??


  • Da un'altra parte leggo che in futuro Samsung potrebbe passare a Tizen abbandonando Android fotocopiando la politica di Apple.
    Qualcuno sa qualcosa di più?


    • Allora Samsung ha iniziato qualche tempo fa lo sviluppo di Tizen in sordina ed ancora oggi lo relega agli smartwatch e poco di più perché sta cercando di svilupparlo sperando che diventi il suo sistema al posto di Android, ma trova la reticenza degli sviluppatori.
      Primo perché Tizen nasce dalle basi fallimentari del Bada, sistema operativo nato dopo la morte di Simbyan, e primo rudimento di un tentativo di sistema proprietario Samsung, e secondo perché Android è pur sempre Google e solo puramente in termini economici, visto il suo largo utilizzo uno sviluppatore guadagna di più.
      Per rispondere in finale alla tua domanda, perché Samsung non ha visto risultati eclatanti col suo Tizen ma che voglia avere un suo OS da sostituire a Google OS è da tempo che ci pensa ma per ora non ha risultati degni.


  • Ezio 12-giu-2016 Link al commento

    Ho ancora (e lo uso come telefono di scorta e come sveglia) un Samsung Wave 525 (5250) con S.O. Bada 1.1.
    Uno smartphone robusto, ben fatto ed economico ed un sistema operativo che gira a dovere pur con risorse HW veramente all'osso: Samsung non ci ha creduto, peccato...


  • Perché tizen?


    • Luca Zaninello
      • Admin
      • Staff
      12-giu-2016 Link al commento

      Perché come OS su smartphone non ha avuto successo ed è stato spostato in ambito wearable dove invece se la sta cavando molto bene :)


      • ma perchè dici falsità??? La politica di Samsung è usare tizen su werable e rilasciare smartphone economici nei paesi invia di sviluppo con tizen. Per altro in questi paesi ha avuto molto successo. Quindi cio che hai detto è falso


  • Non ho mai avuto uno smartphone con questi OS perché essendo nuovi non li prendevo nemmeno in considerazione.
    Ma non credo che il loro fallimento dipenda dalla pochezza di applicazioni a disposizione perché la % degli acquirenti di telefoni che aggiunge applicazioni è molto bassa: la gran parte delle persone che conosco non lo fa e non sa nemmeno che potrebbe farlo. Compra il telefono (in generale Samsung o Apple) e lo usa così com'è (fermo restando che poi salta su "lo voglio anch'io!" quando vede che qualcuno ha un'applicazione interessante spesso aggiungendo "perché il mio non lo fa?" perché non sa nemmeno che si tratta di un'applicazione aggiunta).
    Sono, invece, convinto che il fallimento di un sistema operativo funzionale ed efficiente sia da ascrivere ad una errata e fallimentare strategia commerciale e distributiva. Microsoft con i suoi Windowsphone docet


    • Il fallimento attuale di sistemi operativi che non siano Apple OS o Google OS sta nel fatto, che ormai Android e Ios sono sistemi rodati e con milioni di App.
      E trovare un'azienda con basi solide, si parla di miliardi di dollari, che possa fare uscire un OS che già in partenza possiede buona fluidità e programmazione facile da parte degli sviluppatori non si è ancora trovata.
      Molti OS naufragano perché aziende emergenti tipo Meizu, Xiomi e Huawei che si sta affermando come colosso degli smsrtphone, dicono tutte, Android già ci sta quindi spendiamo miliardi di dollari per sviluppare i device che sono il traino.


  • Tizen non è un fallimento, ed è molto carino, peccato che non molti sviluppatori scrivano app per esso, perché è molto bello


    • Luca Zaninello
      • Admin
      • Staff
      11-giu-2016 Link al commento

      È un fallimento nel campo smartphone :)
      Nel campo wearable ha davvero molto da dire e penso che gear S2 sia davvero stupendo ;)


      • ma la pianti di ripetere la stessa???? non è un fallimento. smartphone tizen sono stati srilasciati solo in alcuni paesi in via di sviluppo dove hanno venduto bene


    • Tizen se lo si guarda solo dal lato tecnico è un signor OS, però come detto in post precedenti nella programmazione sugli smartphone vige la legge non scritta che dice tu lavori per noi ma non stipendiato da programmatore ma programmi noi vagliamo e se ci va bene paghiamo, quindi un programmatore che sviluppa un app e che impiega ore ed ore ed ore di programmazione lo fa per una piattaforma, vedi Android o Ios dove sa checse lavora bene può guadagnare molto bene.
      Ora come ora sistemi operativi che non siano Google ed Apple sono tutti esperimenti ma destinati a fallire.


  •   26

    Aggiungete iOS :D


    • Luca Zaninello
      • Admin
      • Staff
      11-giu-2016 Link al commento

      Diciamo che non si può definire proprio un fallimento....per ora :P


      • Per me è un vero e proprio fallimento, e più va avanti, più peggiora😂😂


      • Fallimento vero e proprio Tizen no ma Android orma essendo un mastodontico colosso appena vede che un OS alza la cresta e vede in lui soluzioni alternative squinzaglia tutto il suo potere e fa uscire novità aggiornamenti e quant'altro infossando i rivali.

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK