Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
2 min per leggere 1 Condivisione Nessun commento

Ancora Samsung Galaxy a fuoco, conseguenze serie [Aggiornato]

Passati giusto un paio di giorni da quando l'ennesima ricerca – non si sa quanto affidabile – ha decretato che il Samsung Galaxy S4 è lo smartphone che più soddisfa i suoi possessori che proprio un GS4 prende fuoco. E lo stesso fa un Galaxy S3.

s4 esploso
Il Galaxy S4 che ha preso fuoco negli Emirati Arabi / © sammyhub.com

Non è la prima volta che un top di gamma di Samsung decide di far fuoco e fiamme, anche se non sempre la responsabilità è stata del produttore coreano, anzi, basti pensare all'S3 cotto in microonde che aveva fatto tanto scalpore l'anno scorso.

Questa volta però i forni sembrerebbero proprio non entrarci. Un Galaxy S3 è esploso nella tasca di una diciottenne svizzera, che ha riportato ustioni di terzo grado alla gamba (clicca qui per vedere le foto). A scanso di equivoci, Fanny Schlatter, questo il nome della vittima dell'incidente, ha fatto sapere che l'esplosione non sarebbe stata causata da una batteria scadente, visto che sul suo S3 era montato un accumulatore originale Samsung.  

Un incidente molto meno grave è invece accaduto negli Emirati Arabi, questa volta con protagonista un Galaxy S4. Lo smartphone era stato messo in carica dalla proprietaria durante la notte, che si è svegliata trovando connettore del caricatore e parte inferiore dell'S4 in fiamme. Fortunatamente questa volta non ci sono state consenguenze a persone.

Samsung per ora ha fatto sapere che è entrata in possesso dei due smartphone per indagare le cause degli incidenti. Tra qualche settimana dovremmo poterne sapere di più.

Aggiornamento

Arrivano novità dalla Svizzera, novità che scagionerebbero Samsung. Secondo i risultato dell'indagine svolta da produttore sudcoreano, la batteria esplosa in tasca alla sfortunata proprietaria del Galaxy S3 non sarebbe stata originale, né prodotta da un'azienda autorizzata da Samsung. Ancora una volta quindi la responsabilità di un incidente che vede protagonista un S3 sarabbe da adebitare allo stesso utente.

1 Condivisione

Nessun commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK