Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
2 min per leggere 1 Condivisione 1 Commento

Android 4.3, ecco cosa ne sappiamo

jellybean android 43

A pochi giorni dall'inizio del Google I/O l'evento denso di keynote tenuto annualmente da BigG, si inizia a parlare più diffusamente di cosa sarà presentato quest'anno. Tra le novità più attese c'è Android 4.3, la nuova versione di Jelly Bean, di cui tra rivelazioni e smentite, si iniziano a intravedere le caratteristiche.

Non sarà Android 5.0, niente major realease dunque, ma anche l'aggiornamento dell'attuale versione dell'OS di Google dovrebbe portare qualche gustosa novità, un paio delle quali sarebbero state svelate addirittura HTC. La casa taiwanese si è affrettata a smentire, ma vale la pena ricapitolare cosa aveva annunciato.

In un meeting che si terrà il 16 maggio, in pieno Google I/O dunque, saranno presentate due interessanti nuove funzionalità. La prima è una tecnologia Bluetooth a basso consumo (Bluetooth Low Energy) che dovrebbe portare presto alla possibilità del Bluetooth always-on. Si tratta di un primo passo verso i dispositivi connessi continuamente allo smartphone. La seconda novità invece è rappresentata dalla versione 3.0 delle librerie OpenGL ES, la cui introduzione dovrebbe consentire esperienze graficamente molto più coivolgenti, soprattutto per quanto riguarda il gaming. HTC ha smentito che tutto questo abbia a che fare con Android 4.3, ma lo slogan del Google I/O sarà proprio Let’s play together. Un riferimento ai videogiochi?

io playground
Lets Play togheter, Andy a forma di console e una disposizione che fa molto Space Invaders... / © Google

Quello che molto probabilmente vedremo sulla versione 4.3 di Android sarà un nuovo servizio di messaggistica, quel Babel (o Babble) di cui si era già parlato poco tempo fa. Alla fine il nome del servizio dovrebbe essere Hangouts e riunirebbe proprio Hangouts di Google Plus e G Talk.

 

(Immagine in alto: AndroidPIT)

1 Condivisione

1 Commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK