Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK

La settimana scorsa è stato il “compleanno” di Android. Quattro anni fa Google commercializzava per la prima volta questo sistema operativo, che oggi detiene il 75% del mercato della telefonia mobile e che ha da poco celebrato il lancio dei nuovi dispositivi Nexus. La scalata alla vetta non è stata facile e si è proceduto per tentativi, molti dei quali non sono andati a buon fine. Oggi vogliamo riproporvi graficamente i principali modelli che -per ora- hanno fatto la storia di Android.

Nel 2007 Google annunciava la sua intenzione di sviluppare un sistema operativo per telefoni mobili, anche se allora nessuno poteva ancora immaginarsi l'impatto che questa scelta avrebbe avuto per gli sviluppi futuri della tecnologia. Nel 2009 ha dunque preso forma il primo telefono basato sul sistema di Google, quell'HTC Dream ormai passato alla storia come capostipite della dinastia Android.

Poco dopo, HTC proponeva anche un nuovo modello, HTC Magic, divenuto noto al grande pubblico per le sue grandi capacità di memoria, ulteriormente ampliabili grazie a a una scheda micro SD.

Successivamente, complice anche la libertà concessa da Google ai suoi partner nell'apportare modifiche e sperimentare sul sistema operativo, gran parte dei principali produttori del mondo si sono concentrati sui telefoni Android. La serie dei dispositivi è lunga e i numerosi esperimenti hanno avuto alterne fortune: è il caso del Motorola Flipout, il cui design quadrato non è mai stato apprezzato dagli utenti. Stessa sorte è toccata tra gli altri all'HTC Evo 3D, le cui funzionalità tridimensionali non si sono poi rivelate all'altezza delle aspettative.

Sul mercato l'ha spuntata invece Samsung, che con la sua linea Galaxy ha riscosso da subito molti consensi con il primo Galaxy S, per poi sviluppare il modello ed arrivare al successo planetario con il più recente Samsung Galaxy S3.

Nel 2010 Google si è unito ad HTC per fabbricare il primo Nexus: l'idea alla base di questo dispositivo era creare uno smartphone di Google per il sistema operativo Android, con l'intento dichiarato di sviluppare il miglior sistema operativo per la tecnologia creata da Mountain View. Nonostante il Nexus One non abbia riscosso un clamoroso successo in fatto di vendite, il device rimane a tutt'oggi competitivo e uno degli smartphone preferiti tra gli appassionati di tecnologia Android.

Da quel momento, altri Nexus hanno fatto la loro comparsa sulla scena: tra questi vale la pena ricordare il Nexus S e il Galaxy Nexus, sviluppati da Samsung. L'ultima uscita della galassia Nexus è proprio il Nexus 4 che abbiamo inserito in cima alla nostra grafica.

La nostra vetta è comunque solo un punto di partenza per il futuro. Siamo sicuri che altri smartphone supereranno gli attuali modelli e continueranno la scalata, e per noi questo è proprio il principale pregio di Android: nonostante la sua storia sia ancora relativamente breve, Android ci ha da sempre abituato a novità, sorprese continue e colpi di scena.

1 Commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK