Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

2 min per leggere Nessun commento

Su Android Oreo potremo cambiare tema senza root

Una delle ragioni principali per cui gli utenti amano il proprio smartphone Android è la personalizzazione: dal cambio di launcher, alla modifica del look delle icone, fino al vero e proprio cambio di tema. Questo tipo di personalizzazione raggiungerà un nuovo livello su tutti gli smartphone aggiornabili ad Android 8.0 Oreo senza bisogno dei permessi di root!

Allo stato attuale delle cose per poter utilizzare dei temi dovevamo per forza avere a disposizione un telefono con un'interfaccia proprietaria con tale funzione oppure dovevamo disporre dei permessi di root o di una custom ROM. Gli sviluppatori del motore di temi Substratum hanno appena fatto sapere sul famoso portale Xda Developers che sono riusciti a sfruttare le nuove funzionalità di Android Oreo per poter fare a meno di questi requisiti.

Questo risultato è stato raggiunto grazie all'integrazione del theme engine Sony chiamato RRO (Runtime Resource Overlay) all'interno di Android con Android 6.0 Marshmallow. Questo tipo di supporto si è evoluto nel nuovo OMS (Overlay Manager Service) che gli sviluppatori di Substratum sfruttano per raggiungere il loro scopo.

huawei p9 theme engine
Alcuni produttori come Samsung e Huawei già dispongono di un selettore di temi! / © ANDROIDPIT

Due cose, però, sono da tenere a mente. La prima è che avremo bisogno di un'applicazione per PC e del collegamento fisico dello smartphone al computer, oltre che all'installazione di Substratum dal Play Store. La seconda è che spegnendo e riaccendendo lo smartphone perderemo ogni modifica effettuata, cosa che non accade con i soft reboot.

Magari questi due piccoli inconveniente terranno lontano qualcuno di voi dall'adottare questa soluzione. C'è comunque da ammettere che è uno sviluppo interessante del sistema di personalizzazione di Android a cui siamo abituati e sicuramente, in accoppiata a Project Treble, riuscirà ad alleggerire il lavoro agli OEM che potranno rilasciare gli aggiornamenti molto più in fretta non dovendosi preoccupare dell'integrazione del proprio tema all'interno del sistema.

Cosa ne pensate? Proverete questo tipo di personalizzazione o vi affiderete ai metodi classici?

2 Condivisioni

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

Articoli consigliati