Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Opinion 3 min per leggere Nessun commento

Android P supporta ben due notch: Buenas Notches!

Un notch solo nel display dello smartphone? Pfff, roba superata. Chi prende in considerazione il notch, non ne potrà più di uno solo, ma avrà bisogno di almeno due tacche. Anche Google lo ha riconosciuto ed ha incluso le relative opzioni su Android P. Bene così!

La fase beta pubblica di Android P è iniziata ed ora stanno affiorando nuove feature del prossimo sistema operativo Google. Una di queste riguarda il notch sul display, o meglio "i notch", perché Android P ne supporta due. Con la beta di Android P gli sviluppatori hanno la possibilità di simulare un altro notch nella parte inferiore dello schermo, oltre a quello presente nella parte superiore. Con ZTE Iceberg, abbiamo già visto il primo concept per uno smartphone simile, e devo ammettere che mi piace.

Date un'occhiata agli attuali smartphone Android dotati di notch. Non c'è un singolo modello che lo rende coerente come Apple su iPhone X, e precisamente con la parte inferiore del display. Apple allarga completamente lo schermo verso il basso, i bordi hanno la stessa larghezza del lato destro, sinistro e superiore. Gli attuali smartphone Android hanno una barra più o meno larga, che spesso (se non sempre) ospita il tasto home. Ai miei occhi, questo rovina la simmetria. Ad esempio, se Huawei P20 Pro, che potete vedere nell’immagine seguente, avesse abbassato il display a destra ed a sinistra del tasto home, sarebbe sembrato ancora più chic.

AndroidPIT huawei p20 pro front 2cbu
Con un secondo notch regnerebbe finalmente la simmetria! / © AndroidPIT

Via la barra di Android!

Il doppio notch potrebbe apportare anche vantaggi pratici. Lo spazio a destra ed a sinistra in basso sarebbe utilizzato per i tasti Indietro e Multitasking. Questa barra Android occupa infatti spazio sul display, che si potrebbe usare in un altro modo.

Ancora una volta, Apple è stata più coerente: invece di piazzare il tasto home virtuale sul display, l’ha sostituito con gesti di scorrimento. Posso anche usare questi gesti sul P20 Pro di Huawei, ma solo con il tasto home, che è comunque fisicamente presente. In qualche modo non stanno bene insieme.

Il punto è questo: vogliamo smartphone che dispongano di più display possibile in relazione alle dimensioni complessive. È semplicemente coerente approfittare dello spazio inutilizzato sotto lo schermo. Se non volete rinunciare ad un tasto home fisico, e ci sono più che sufficienti ragioni per farlo, la superficie può espandersi completamente solo con un secondo notch. Quindi, cari produttori Android: io sono pronto ad accogliere il doppio notch!

Vi piacerebbe uno smartphone con un secondo notch nella parte inferiore dello schermo?

1 Condivisione

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

Articoli consigliati