Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.
Android Q offrirà sottotitoli di qualità in tempo reale
Applicazioni Google Google IO 2 min per leggere Nessun commento

Android Q offrirà sottotitoli di qualità in tempo reale

La nuova funzionalità disponibile su Android Q presentata da Google durante l'annuale conferenza per gli sviluppatori delizierà sicuramente moltissimi utenti. Live Caption, vi permetterà di offrire sottotitoli in tempo reale all'interno di video e audio. Questa funzionalità sarà anche molto utile per i non udenti.

Questa nuova funzionalità sarà in grado di funzionare naturalmente su tutte le app in tempo reale (YouTube, Pocket Casts, Skype, Instagram, etc.) ma anche su video e suoni registrati in precedenza sul vostro dispositivo. L'impostazione dovrà essere attivata dalle impostazioni di accessibilità, ma Google ha previsto una scorciatoia tramite la pressione dei pulsanti del volume. I sottotitoli verranno automaticamente visualizzati sullo schermo in un piccolo box nella parte bassa che potrà essere spostata in base alle proprie preferenze.

Screenshot 85
Android Q offrirà sottotitoli in tempo reale su video © Screenshot: AndroidPIT

Per far si che la nuova feature possa funzionare, Google sfrutta il machine learning del dispositivo stesso, dunque Live Caption non richiederà alcuna una connessione ad Internet e i sottotitoli si elimineranno automaticamente alla fine della riproduzione del contenuto multimediale.

La demo mostrata durante l'evento è stata semplicemente sbalorditiva, evidenziando un'eccellente qualità nella trascrizione. Tuttavia, resta da vedere se Live Caption sarà altrettanto affidabile in altre lingue, oltre all'inglese.

L'introduzione di questa funzione fa parte dell'impegno di Google nell'offrire i propri servizi al maggior numero possibile di utenti senza discriminazione alcuna. Il gigante della ricerca spiega che "per 466 milioni di non udenti presenti in tutto il mondo, i sottotitoli sono più di una semplice comodità: rendono i contenuti accessibili".

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica