Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
2 min per leggere 3 Condivisioni Nessun commento

Angry Birds Transformers: l'avventura degli uccelli robot!

I nostri compagni d'avventure si sono trasformati in tecnologici robot. Proprio così, la saga di Angry Birds, che continua tutt'ora a farci passare ore incollati agli schermi dei nostri smartphone, prende ispirazione dal famoso fumetto della Marvel e cambia completamente la modalità di gioco alla quale eravamo abituati. Non è la prima volta che gli sviluppatori Rovio decidono di stravolgere le regole del gioco, in fondo è da qualche edizione che sono state messe da parte le tradizionali fionde per passare ad armi sempre più moderne. In Angry Birds Transformers saranno i raggi laser dei Robot a colpire gli antipatici maialini.  

angry birds transformers 3
Questa volta l'avvincente saga prende spunto da Transformers! / © ANDROIDPIT

Non riconoscerete nemmeno gli uccelli, vi semprerà di avere a che fare con un Optimus Prime un po' bizzarro, dotato di becco. Ma passiamo alla nuova modalità di gioco: questa volta invece di tirare l'elastico della fionda e mirare in punti strategici per far crollare gli edifici, o schivare ostacoli alla guida di veicoli in stile Mario Cart, vi ritroverete di fronte ad un gioco a scorrimento laterale, nel quale dovrete selezionare il nemico per colpirlo con il vostro raggio laser. Che senso hanno i transformers in tutto questo? Non ne siamo sicuri, ma siamo troppo coinvolti dal gioco per soffermarci sulla questione. 

Link al video

Nonostante sia cambiata la modalità di gioco, lo scopo e l'avanzamento tra i vari livelli rimane lo stesso, dovrete solo abituarvi allo scorrimento laterale e alla trasformazione improvvisa da tranfsormer ad automobile. Cosa aspettate ancora? Fatevi rapire dalla grafica colorata completamente ridisegnata del nuovo Angry Birds e fateci sapere cosa ne pensate! 

Angry Birds Transformers Install on Google Play

 

3 Condivisioni

Nessun commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK