Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

2 min per leggere Nessun commento

Apple e l'insolito andamento: intanto Foxconn abbassa i costi

Foxconn abbassa i suoi costi, una mossa che riguarda soprattutto i suoi dipendenti. Secondo una newsletter interna, l'azienda e produttore ufficiale dei prodotti Apple vuole ridurre i suoi costi per un totale di 2,5 miliardi di euro. In particolare, la divisione specializzata in iPhone assumerà la maggior parte della produzione ma ridurrà i costi di 760 milioni di euro. Ogni decimo dipendente del settore non tecnico deve essere licenziato.

Da settimane circolano voci secondo cui i nuovi iPhone potrebbero non vendere come previsto. Apple, come al solito, non commenta questo aspetto. Tuttavia, anche gli analisti e gli azionisti sembrano essere scettici, soprattutto perché le azioni di Apple si trovano al momento in una vera e propria discesa da diverse settimane. Tuttavia, è l'intero mercato a trovarsi attualmente sotto pressione, in particolare i titoli delle grandi aziende tecnologiche.

Dalla Cina, invece, giungono buone notizie per Apple: secondo Mac&I, Apple è stata in grado di vendere enormi quantità di iPhone XR durante il "Singles Day", ovvero il giorno dello shopping cinese. Si tratta del modello base "economico" della società di Cupertino, anche se oltre 800 euro non sono esattamente un vero affare.

Anche in Europa, quest'anno potremo vedere per la prima volta i prodotti Apple a prezzi accessibili durante il weekend del Black Friday. Fino ad ora, Apple non aveva mai scontato più di tanto i suoi prodotti, ma evidentemente quest'anno cambierà strategia per stimolare le vendite deboli.

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica