Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

2 min per leggere 2 Commenti

Apple vorrebbe riportare il Touch ID su iPhone per riconquistare i suoi clienti

Nonostante i vari rapporti suggeriscano che Apple si trovi in una grave situazione a causa della debole domanda di iPhone XS, XS Max e XR, quest'oggi abbiamo scoperto che probabilmente la prossima mossa di Apple sarà quella di riportare sui prossimi modelli una funzione molto amata che potrebbe riaccendere l'interesse dei suoi clienti.

No, state comodi, non si tratta del jack per le cuffie! Secondo l'affidabile blog Patently Apple, a Cupertino c'è una seria intenzione di riconsiderare la possibilità di riportare il lettore di impronte digitali sui nuovi iPhone, ovviamente con un tocco moderno, ovvero un sensore integrato nel display. Tra i vari fornitori, Apple starebbe attualmente valutando O-film, General Interface Solution e TPK Holding. È interessante notare che questa tecnologia dovrebbe colpire prima il prossimo iPad e solo successivamente i nuovi iPhone.

Sicuramente, la scelta di integrarlo in un iPad è dovuta alla ricerca di una soluzione per ridurre le dimensioni delle cornici ed eliminare il pulsante home, evitando per l'aggiunta del Face ID. Un lettore di impronte digitali nel display soddisferebbe perfettamente questo compito. Inoltre, il fatto che tale tecnologia sia già stata ampiamente testata dalla concorrenza, offrirebbe ad Apple una linea di prodotti a basso rischio.

Mentre i lettori attuali risultano lenti e meno affidabili, quelli ad ultrasuoni risultano più veloci e precisi, oltre ad essere ancora più sicuri. Infine, ricordiamo che O-film, GIS e TPK Holding sono gli attuali fornitori dell'innovativo sensore ad ultrasuoni di Samsung che verrà utilizzato nel Galaxy S10.

Il nuovo Touch ID sostituirà il Face ID nei prossimi dispositivi Apple secondo voi?

Via: Forbes Fonte: Patently Apple

2 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Io ho recentemente provato un top di gamma Samsung ed un ex top di gamma Apple. Purtroppo dal punto di vista della velocità di esecuzione di assegnazioni in alto livello la Apple è 3 volte avanti rispetto a Samsung. Chissà se con il nuovo S10 la Samsung potrà colmare questo gap, me lo auguro per tutti noi androidiani. Però va dato atto ad Apple che adesso, sull'uso quotidiano dello smartphone, è più avanti


  • La notizia è vecchia solo a leggerla. In più mi ricordo che la lessi la scorsa estate da più parti (altri siti internet, normalmente poco affidabili negli ultimi anni gizmochina e Forbes) ed ora ripresentata modificata per far si che i lettori la leggessero, altrimenti sarebbe stata ignorata. Ci sono dei punti che dimostrano che è stata ripresa dal passato anche dalla traduzione posta da voi: basta leggere questo punto:
    " È interessante notare che questa tecnologia dovrebbe colpire prima il prossimo iPad e solo successivamente i nuovi iPhone.
    Sicuramente, la scelta di integrarlo in un iPad è dovuta alla ricerca di una soluzione per ridurre le dimensioni delle cornici ed eliminare il pulsante home, evitando per l'aggiunta del Face ID."

    Come si è visto il nuovo iPad è uscito lo scorso mese con il Face ID, e del Touch ID non c'è nemmeno l'ombra. Anche perché se fosse una cosa già pronta per i prossimi modelli, credo proprio che quelli presentati un mese fa non avrebbe avuto un cambio di design con l'aggiunta del sistema Face ID, ma avrebbero o aspettato a presentarli, oppure avrebbero lasciato il vecchio Touch ID ancora per un anno in attesa della nuova tecnologia.
    Così è la lettura che farebbe qualunque lettore. Andando avanti con ricerche online più approfondite, ho trovato che la notizia era stata proprio riportata da PatentlyApple a luglio 2018 ed era inerente i prossimi piani di Cupertino e brevetti da loro richiesti, ma riproposta anche da loro in data 28 novembre 2018, nella quale specificano che il sensore integrato sarà usato molto probabilmente sui modelli economici di iPad (iPad 9.7 e iPad mini) e su Apple Watch per lasciare l'esclusiva e la sicurezza del Face ID ai modelli più costosi di iPad, con nessuna menzione ad iphone futuri.
    Questo il testo: "While Apple's new iPad Pro models have switched to Face ID for biometric authentication, Touch ID will likely stay the methodology on lower end iPad models in 2019.
    The question becomes, will Apple switch to the new in-display touch methodology for lower end models in 2019 and away from the limited and out-of-date Home Button?
    Such a move would provide lower end iPad models with at least the appearance or their new Pro models with the full display look while not adopting the more expensive Face ID.
    Technically Apple was granted a patent for ultrasonic face and backside biometrics in May of this year and introduced the concept of in-display biometrics back in 2015. So this wouldn't be last minute thinking on Apple's part and certainly not a copycat move.
    With the new smartphone trend of using in-display biometrics picking up steam going into 2019, it wouldn't be impossible to see Apple join this trend for iPads because it could technically spill over to the Apple Watch which has yet to adopt biometric authentication.
    Considering that Apple's current suppliers for touch sensors for the Home Button are the very same suppliers for in-display sensors for Samsung's next smartphone, it seems logical on paper that Apple could make the switch in 2019."