Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

2 min per leggere Nessun commento

Apple vuole i chip Qualcomm, ma il produttore dice no!

La disputa tra Apple e Qualcomm sui costi di licenza per i chip iPhone e iPad rivela dettagli interessanti sul rapporto che le due aziende hanno intrapreso. Secondo Steve Mollenkopf, CEO di Qualcomm, l'azienda di Cupertino ha addebitato 1 miliardo di dollari per l'utilizzo dei chip Qualcomm sui dispositivi interessati.

Secondo Mollenkopf, tali incentivi sono normali nel settore, ma non a questo livello. Il tutto avrebbe avuto luogo nel 2011, quando Apple non aveva più intenzione di utilizzare i modem Infineon e si ritrovava alla ricerca di un altro produttore. La dichiarazione di Mollenkopf è stata fatta nell'ambito del contenzioso con la Federal Trade Commission (FTC) statunitense, che accusava Qualcomm di sfruttare la sua posizione dominante per creare un monopolio.

Per rendere l'accordo vantaggioso per Qualcomm, il produttore di chip ha richiesto l'esclusività, obbligando Apple ad utilizzare nei suoi prodotti solo modem Qualcomm. Questo non era un tentativo di eliminare i concorrenti, secondo Mollenkopf. Autorità come l'FTC hanno invece un punto di vista diverso e considerano l'operazione come un ottimo esempio di come Qualcomm sfrutta la sua posizione dominante sul mercato.

Gli sconti di Qualcomm erano troppo allettanti

Apple è riluttante nell'affidare un componente dei suoi prodotti ad un unico fornitore e di solito cerca almeno due partner. Tuttavia, poiché Qualcomm offriva sconti estremamente elevati, le offerte di altri produttori risultavano "molto poco attraenti". Qualcomm beneficia anche del suo ampio portafoglio di brevetti per i modem e del fatto che i suoi chip sono più potenti della concorrenza sotto molti aspetti.

apple iphone xr 02
iPhone XR contiene un modem Intel. / © AndroidPIT

Apple lo voleva, ma Qualcomm no

Come ha annunciato uno studioso Apple, Shara Tibken, Apple ha preferito tornare ad utilizzare quei modem nonostante i continui litigi con Qualcomm, presumibilmente perché sono più potenti di quelli di Intel. Ma questa volta Qualcomm ha detto "no" e ha fatto riferimento alle questioni giuridiche, cosa che deve necessariamente essere chiarita prima di poter tornare a lavorare insieme.

Al momento è difficile prevedere come finirà questa storia, che dite?

Via: heise Fonte: Reuters

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica