Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
4 min per leggere 5 Condivisioni Nessun commento

ARKit: come Apple reinventa completamente lo smartphone

ARKit è probabilmente la feature iOS 11 che innescherà una rivoluzione nel medio periodo. In pochi giorni tutti gli iPhone a partire dal 6S potranno funzionare con le app di realtà aumentata. In un solo colpo Apple da vita alla più grande piattaforma AR.

Cosa rende ARKit così potente?

Risposta breve: ARKit sfrutta tantissimo lavoro degli sviluppatori di app. Una risposta un po' più articolata potrebbe essere la seguente: con ARKit Apple ha rilasciato una interfaccia di programmazione che permette agli sviluppatori di usare le immagini di una vera fotocamera in real-time e trasformarle in oggetti digitali. ARKit espande le immagini bidimensionali con le informazioni legate alla profondità. Queste sono necessarie per far sì che, per esempio, un personaggio digitale stia in piedi in mezzo alla strada piuttosto che fluttuare nella foto. Questo riconoscimento dello spazio è complesso e richiede, per esempio, altri sensori hardware come Google Tango. Ma ARKit non ne ha bisogno.

ARKit, oltre allo spazio, rileva anche le condizioni di luminosità. Ciò è indispensabile per l'integrazione realistica di un oggetto digitale. ARKit riconosce le superfici orizzontali, i pavimenti o i tavoli così come macchie o strutture pù particolari.

IMG 0700
ARKit in azione! / © AndroidPIT

Tutte queste informazioni rendono ARKit accessibile agli sviluppatori. Con l'aiuto di Unity e degli altri motori 3D un'app può inserire oggetti e espandere la realtà. E così si crea la realtà aumentata. Per evitare la latenza occorre un Apple A9 o A10. Per questo motivo è necessario almeno un iPhone 6S o un iPad/Pro di ultima generazione.

wwdc ar2
ARKit sul palcoscenico dell'WWDC. / © Apple, Screenshot by AndroidPIT

La risposta di Google è ARCore 

Già dal nome le due proposte sembrano molto simili. A quanto pare Google stava lavorando ad una tecnologia simile già prima dello sviluppo di ARKit. Tecnicamente le due piattaforme si distinguono minimamente. Inoltre Google può coinvolgere Tango: Tango utilizza raramente le videocamere ToF in una sessione di AR.

Utilizzando un'app Tango solitamente solo i sensori di movimento e accelerazione vengono usati per determinare le posizioni esatte. Google è stato capace di trasformare le tecnologie Tango nell'ARCore. Come andranno le cose con Tango? Probabilmente ARCore è la nuova eredità e Tango scomparirà.

google arcore taco
ARCore vs ARKit. / © Google

ARKit, per quanto riguarda la realtà aumentata, è rilevante anche per Android: toolkit importanti supporteranno ARKit così come ARCore e lo sforzo per gli sviluppatori sarà inferiore. Per lo meno il successo delle app ARKit sarà disponibile nel 2018 su Android con ARCore.

Dei demo interessanti con ARKit

Poiché ARKit fa parte della versione beta di iOS11 vi sono già diversi demo che mostrano le potenzialità di ARKit. Negli Stati Uniti vi è stato un evento dimostrativo. Alcuni noti magazine, come Techcrunch, hanno preso parte all'evento per dare un'occhiata alle app AR. IKEA ed il canale TV AMC, per fare due esempi, hanno presentato le proprie app AR. Anche un noto libro per bambini ha fatto il salto verso l'AR.

Secondo quanto riportato da Techcrunch molti dei demo AR più articolati sono stati creati nell'arco di due o tre mesi. Questo breve periodo di tempo mostra come il contenuto ARKit possa essere realizzato in modo breve. Di seguito troverete alcuni video trailer di app AR perché la realtà aumentata è come la realtà virtuale: le parole vanno bene ma solo i video permettono di capire meglio ciò di cui si sta parlando.

The Walking Dead: Our World

Video: Techcrunch

Ikea: i primi passi in un appartamento con AR e un iPhone

Video: Apple / Ikea (via Techcrunch)

The very hungry caterpillar

Video: Apple (via BGR)

Gli animali virtuali sono i benvenuti

Ed altre piacevoli immagini

ARKit in salotto

Un modo diverso per parlare di cibo e alimentazione

Prima di provare un nuovo look

La realtà aumentata cambia l'uso dello smartphone

Con ARkit la tecnologia è ancora agli inizi. E' comunque chiaro che la realtà aumentata diventerà un'importante parte delle feature degli smartphone nei prossimi anni.

Particamente tutte le applicazioni qui indicate sono per ora in fase di sviluppo per iOS11. Utenti Android non disperate. Con ARCore vi sarà presto un'alternativa e app di successo arriveranno su Android grazie alle similitudini tecniche. Se in seguito ARCore sarà stabile Google riuscirà a realizzare tantissimi smartphone con capacità AR in breve tempo. Nel corso dei prossimi mesi sentiremo parlare parecchio delle app ARKit ma nei mesi a seguire anche Android sarà in prima linea per ottenere app più mature.

Opinion by Hans-Georg Kluge
La realtà aumentata guiderà lo sviluppo degli smartphone nei prossimi anni
Cosa ne pensi?
50
50
19 votanti

Vi sono dei grandi cambiamenti in queste piattaforme. La fotocamera diventa una lente attraverso la quale percepiamo il nostro ambiente. Google, come ha già mostrato alla Google I/O, è impegnata con Lens AR e Machine-Learning. Alcune app AR sono divertenti, altre aiutano a muoversi in nuove città. Altre ancora aprono nuovi orizzonti al mondo degli smartphone.

Quali feature vorreste vedere realizzate con l'AR?

5 Condivisioni

Nessun commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK