Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
5 Condivisioni 8 Commenti

Asus ZenWatch: l'Android Wear più elegante?

Grande, complicato e inutile, i primi aggettivi che mi sono saltati in mente all’apertura della confezione di questo dispositivo e pensavo così di sbrigarmela in quattro e quattro otto con la recensione dello ZenWatch. Questo orologio intelligente è il primo smartwatch Android Wear prodotto da Asus e devo ammettere che dopo averlo messo al polso, agganciando la fibbia metallica con un click, sono stata trasportata in una realtà parallela alla mia, una dimensione in cui lo smartwatch mi è diventato indispensabile a sopravvivere. Dunque ho cambiato idea riguardo ai dispositivi indossabili e alla loro utilità? Lo scoprirete solo continuando a leggere.

Valutazione

Pro

  • Design elegante
  • Assemblaggio impeccabile
  • ZenWatch Manager app

Contro

  • Prezzo
  • Android Wear ancora instabile

Asus ZenWatch – Design e assemblaggio

Non bisogna mai giudicare un libro dalla copertina ma di solito viene abbastanza spontaneo farlo ed io, infatti, partivo prevenuta. Non mi hanno mai convinto gli smartwatch e sono sempre stata una grande sostenitrice della teoria “non servono a nulla, vogliono solo farci spendere soldi in più”, ma prima di passare alla loro effettiva utilità, mi soffermo sull’aspetto estetico, la copertina per l’appunto.

Il quadrante è decisamente grande e la forma rettangolare di certo non aiuta l’occhio ad avere la sua parte. Tenendolo tra le mani ho subito pensato a quanto sarebbe risultato ridicolo sul mio polso magro, ma mi sono fatta coraggio e l’ho indossato. Non mi crederete, ma per qualche assurdo motivo, mi stava benissimo. Potreste pensare che io sia particolarmente vanitosa, ma posso assicurarvi che si nota chiaramente la cura riposta da Asus nella creazione di questo accessorio tecnologico.

Asus zenwatch front
Il design è curato nei minimi dettagli e realizzato con materiali esclusivi. / © ANDROIDPIT

Il display è avvolto da un unico corpo in acciaio indossidabile ed un’elegante fascia ramata ne rifinisce la cornice spezzando, almeno visivamente, lo spessore e facendo sembrare il quadrante più sottile.

Asus zenwatch frame
La fascia ramata dona un tocco di eleganza in più al quadrante. / © ANDROIDPIT

Il cinturino in pelle, con annesse cuciture, non è da meno e ci riporta ad un design più classico, di tradizione italiana. Il dettaglio più interessante è sicuramente offerto dalla fibbia deployante, che può essere regolata a seconda della misura del polso. Grazie a delle levette quasi impercettibili è inoltre possibile staccare il cinturino ed utilizzarne uno di nostro gradimento, purchè sia spesso 22mm. Va detto che la pelle del cinturino è molto delicata e se piegata o graffiata mostra quasi immediatamente i segni.

Asus zenwatch strap
La chiusura metallica riprende il design del quadrante. / © ANDROIDPIT

Tornando al quadrante, lo ZenWatch mostra sulla scocca il certificato di resistenza all’acqua, i sensori per collegare il caricabatterie ed infine un tasto fisico piuttosto inutile che permette di accedere alle impostazioni e di disattivare lo schermo. Il cardiofrequenzimetro? C’è, ma invece di trovarsi sul retro del dispositivo, cosa che forzerebbe gli utenti a schiacciarlo contro il polso per avere una misurazione precisa, Asus ha deciso di inserire i sensori ai lati del display e non bisogna fare altro che poggiarvi le dita sopra.

Asus zenwatch metal clasp
Sul retro troviamo gli attacchi per il dock di ricarica. / © ANDROIDPIT

Asus ZenWatch – Display

Il display AMOLED dello ZenWatch misura 1,63 pollici di diagonale ma non occupa tutta la superficie del quadrante e mostra dei bordi neri piuttosto spessi, soprattutto nella fascia superiore ed inferiore. Per renderlo resistente ad urti e graffi, Asus ha ricoperto lo schermo di Corning Gorilla Glass 3 e se contiamo anche la certificazione di resistenza all’acqua IP55, possiamo lanciare l’orologio in piscina senza alcun timore (fatta eccezione per il cinturino in pelle che di certo non gradirà l’immersione). La risoluzione rientra nella media offrendo 320 x 320 pixel e 278 ppi e le immagini risultano ottime da qualsiasi angolazione, anche all’esterno sotto la diretta luce del sole dei Caraibi, dovei sarei voluta tanto andare per Natale.

Asus zenwatch home
Il display è luminoso e offre immagini brillanti dai colori vividi. / © ANDROIDPIT

Non si tratta del display in QHD di uno degli attuali top di gamma e se proprio siete pignoli dovete sapere che i pixel sono visibili, come lo sono su qualsiasi altro smartwatch attualmente sul mercato, ma le immagini sono luminose, nitide, dai colori saturi e dagli ottimi contrasti. Ricordatevi inoltre che lo smartwatch è studiato per fare da supporto allo smartphone e mostrarci principalmente le notifiche, non certo per giocare o guardare film.

Asus zenwatch cinema
Non volete essere disturbati dalla luce al cinema? Attivate la modalità cinema! / © ANDROIDPIT

La luminosità è regolabile manualmente ed il display rimarrà sempre attivo a meno che non modifichiate le impostaziazioni. Una volta disattivata la voce Schermo sempre attivo potrete disattivarlo semplicemente poggiandovi il palmo della mano. Per riattivarlo non dovrete fare altro che ruotare il polso verso di voi, come a voler controllare l’ora, o schiacciare il tasto fisico sulla scocca, cosa decisamente poco pratica.

Asus ZenWatch – Software

Lo ZenWtach è animato da Androd Wear, il sistema operativo sviluppato da Google per rendere gli smartwatch facili da usare ed efficienti, mostrandoci le notifiche delle app installate sul nostro smartphone, direttamente sul polso.

L’interfaccia è molto semplice da usare, ma non negherò che bisogna farci l’abitudine. Dalla schermata principale, che mostra l’ora, la data ed altre informazioni come il contapassi, il meteo o la carica della batteria (a seconda del tema impostato), si accede facilmente alle notifiche ricevute o ai promemoria scorrendo dal basso verso l’alto. Una volta visualizzata la notifica la si potrà eliminare trascinandola verso destra.

Asus zenwatch settings
Alle impostazioni si acede anche selezionando per qualche secondo il tasto fisico sulla scocca. / © ANDROIDPIT

Alle impostazioni potrete accedere con un doppio tocco dalla schermata home oppure selezionando a lungo il tasto fisico sulla scocca posteriore. Mentre nella tendina delle impostazioni rapide, che potrete trascinare verso il basso, troverete alcune opzioni interessanti come la Modalità Cinema, che disattiverà lo schermo fino ad un vostro doppio tocco, e la modaità Luce Solare che imposterà la luminosità al massimo in caso vi troviate all’esterno.

Fin qui stiamo parlando di come funziona l’interfaccia di qualsiasi smartwatch con Android Wear come sistema operativo, ma cosa offre Asus per rendere lo ZenWatch unico? Sapete bene che per connettere lo smartwatch al dispositivo bisogna installare l’app di Android Wear, compatibile con qualsiasi versione Android superiore alla 4.3, ma Asus mette a disposizione anche l’app di ZenWatch Manager. Quest’app gratuita offre la possibilità di modificare l’aspetto del quadrante (è possibile farlo anche semplicemente selezionando per qualche secondo il display dello ZenWatch), installare applicazioni compatibili e consigliate ed attivare alcune funzioni interessanti.

ZenWatch Manager Install on Google Play
Asus zenwatch manager italian
L'app di ZenWatch Manager offre servizi utili per sfruttare al meglio lo smartwatch. / © ANDROIDPIT

Tra queste la più utile è sicuramente Sblocca telefono, che una volta attivata configurando un pin di sblocco, permette di sbloccare il proprio smartphone semplicemente avvicinando il polso, nel caso si è troppo lontani sarà invece necessario inserire il pin.

asus zenwatch manager blocco
Se qualcuno vi porterà via lo smartphone non potrà sbloccarlo senza lo ZenWatch.  / © ANDROIDPIT

Asus mette inoltre a disposizione diverse app personalizzate, alcune preinstallate ed altre disponibili nel Play Store. Tra quelle già presenti sullo smartwatch troviamo Wellness, che permette di tenere sotto controllo la nostra attività fisica giornaliera e misurare il battito cardiaco. Il sensore, invece di essere posizionato sulla scocca, si trova ai lati del display, dunque basterà poggiarvi due dita per avere una misurazione piuttosto precisa.

Asus zenwatch heart
Il cardiofrequenzimetro si trova affianco al display. / © ANDROIDPIT

Tra le altre app troviamo anche un torcia, che però mi è sembrata poco pratica. Questa può mostrare una schermata bianca che forse, impostando la luminosità al massimo, può fare un po’ di luce, ma offre anche altri colori come il rosso e il viola. Ancora non ho capito a chi verrebbe mai in mente di farsi strada al buio con una torcia rossa.

asus zenwatch flashlight
Una torcia rossa? Comunisti! / © ANDROIDPIT

Asus ZenWatch – Prestazioni

Durante il mio test, durato circa due settimane, lo ZenWatch non ha mostrato problemi relativi alla fuidità del sistema o al collegamento tramite Bluetooth con lo smartphone, nel mio caso un PadFone S. L’unica cosa con la quale ho avuto qualche problema è stata la configurazione iniziale. L’app di Android Wear non riconosceva lo smartwatch e dopo aver tentato più volte la ricerca di un dispositivo direttamente dallo ZenWatch mi sono arresa e ho ripristinato l’Asus. A questo punto è magicamente apparso nell’elenco e ho potuto selezionarlo.

Asus zenwatch configurazione
Dopo qualche problemino con la configurazione lo smartphone ha finalmente riconosciuto l'orologio! / © ANDROIDPIT

Come ben sapete Android Wear funziona fondamentalmente tramite comandi touch e vocali e devo dire che la ricerca con “OK, Google” in italiano ha sempre funzionato alla perfezione. Naturalmente bisogna rassegnarsi a parlare al proprio polso in pubblico per rispondere ai messaggi o alle email. Il dispositivo è potenziato da uno Snapdragon 400 quad-core, supportato da 512MB di RAM e 4GB di memoria interna ed in generale ha registrato delle buone prestazioni.

Asus ZenWatch – Batteria

La batteria dello ZenWatch mette a disposizione una potenza di 369 mAh e Asus promette un’autonomia che supera tranquillamente una giornata di utilizzo. Il brand non mente, lo smartwatch, che impiega circa due ore a ricaricarsi, riesce a resistere per circa un giorno e mezzo con un utilizzo medio, ovvero controllando le notifiche, effettuando qualche ricerca vocale ogni tanto, rispondendo ai messaggi di WhatsApp il tutto con modalita Schermo sempre attivo spenta. Il problema è che bisogna comunque ricaricarlo ogni sera per poter stare tranquilli che non si spenga a metà giornata.

Asus zenwatch charger front
Il dock di ricarica è molto sottile e non si nota neanche. / © ANDROIDPIT

Lasciandolo invece a schermo spento sul comodino, la carica può arrivare fino a 4 giorni, certo non ha senso spendere 200 euro e non utilizzare lo smartwatch.

Per ricaricare lo ZenWatch viene fornito un dock di ricarica sottile e poco ingombrante che tramite cavo USB e apposito adattatore permette di ricaricare lo smartwatch anche a muro. 

Disponibilità e prezzo

L'Asus ZenWatch risulta purtroppo ancora non disponibile sul Play Store e introvabile sul sito ufficiale italiano, ma è possibile trovarlo su siti ci acquisti online com Expansis, che lo mette a disposizione per la non troppo modica cifra di 205 euro. Questo prezzo non è troppo diverso da quello di altri dispositivi indossabili presenti sul mercato, ma è a mio avviso ancora troppo alto per un accessorio che non offre in fondo alcun valore aggiunto alll'utente, se non quello di diventare più pigro giorno dopo giorno. 

Asus ZenWatch – Specifiche tecniche

Dimensioni: 39,8 x 50,6 x 7,9 mm
Peso: 75 g
Capacità della batteria: 369 mAh
Dimensioni del display: 1,63 pollici
Tecnologia display: AMOLED
Schermo: 320 x 320 pixel (278 ppi)
Flash: Non disponibile
Versione Android: Android Wear
RAM: 512 MB
Memoria interna: 4 GB
Memoria removibile: Non disponibile
Chipset: Qualcomm Snapdragon 400
Numero di core: 4
Velocità di clock: 1,2 GHz
Connettività: Bluetooth 4.0

Giudizio complessivo

L’Asus ZenWatch è un bel orologio da avere al polso, una cosa che di certo non si può dire di tutti gli smartwatch attualmente sul mercato. Il design è elegante, classico, e può essere sfoggiato anche in situazioni informali e la chiusura del cinturino è un’opera d’arte. Android Wear mostra ancora qualche piccolo problemino, ma sono fiduciosa che con il tempo il software migliorerà e offrirà funzioni ancora più utili. L’autonomia della batteria è buona, ma come per tutti gli smartwatch bisogna comunque ricaricarla ogni sera.

 

La cosa che mi ha colpito di più è che ha davvero cambiato le mie abitudini, pensate che potevo dimenticare il telefono in borsa per l’intera giornata, senza doverlo attivare ogni 5 secondi per controllare le notifiche. Per non parlare del fatto che non ho mai risposto a così tante chiamate, di solito non le sento e sono costretta a scusarmi, ma con il polso che vibra è impossibile non sentire le notifiche. Certo poi trovare il telefono in borsa è un’altra storia.

 

5 Condivisioni

8 Commenti

Commenta la notizia:

  • Ciao Daria, volevo chiederti un'informazione. Quando ricevi una chiamata puoi usare l'orologio? E se si, come funziona?


  • assolutamente vero Daria è davvero molto elegante, !!
    tornando al problema, sono un appassionato e cerco di essere sempre aggiornatissimo . il mio cell è il google nexus 5, android vers. 5.01 e stamattina ho aggiornato whatsApp all'ultimissima versione .


  • Si sono d'accordo, avrebbe avuto più senso avvertire prima!


    • Ciao Daria sono poi riuscito ad comprare l'orologio su un sito di hong kong, pensa mi è arrivato in 5 giorni !!!
      Ti disturbo per chiederti visto che tu hai avuto modo di provarlo, non riesco assolutamente a ricevere le notifiche dei messaggi e quelle di whatsapp,.
      ricevo correttamente le notifiche delle mail, ma sms e what niente da fare.
      Ho provato a cercare in internet ma non sono riuscito a trovare nulla.
      ti premetto che appena acceso e in fase di configurazione si è automaticamente aggiornato alla versione più recente di anroid wear e per il resto tutto funziona meravigliosamente.
      Ringraziandoti colgo l'occasione per inviarti un grosso saluto
      oliviero


      • Ciao Oliviero, grazie per avermi informato! Sono contenta che tu abbia finalmente ricevuto lo smartwatch. Ti piace? Vero che è elegante sul polso?

        Per le notifiche di WhatsApp mi sembra strano, a me arrivavano tutte e non ho modificato nulla nelle impostazioni. Che versione di Android hai sullo smartphone? E l'app di WhatsApp è aggiornata all'ultima versione?


  • Ciao Daria, grazie per il supporto !
    No i soldi no ho una mail in mano dove mi viene detto che l'ordine è da considerarsi annullato e nulla mi è stato addebitato.
    Comunque mancanza assoluta di professionalità e serietà.
    Un saluto
    Oliviero


  • l'ho ordinato prima di natale sul sito di Expansys, e non avendolo a oggi ancora ricevuto ho chiesto loro informazioni.
    mi hanno risposto che al momento non è disponibile e non sanno ancora se mai lo sarà !!!
    A mio modesto parere questa non è assolutamente serietà, o me lo dici subito che non vi è sicurezza di averlo o se no cosa fa,i vendi e pubblicizzi un prodotto che non hai o che non riuscirai mai a consegnare ?
    io dopo 20 giorni mi sono ritrovato ad aver aspettato tutto questo tempo x nulla, avendo fatto un regolare ordine e avendo lasciato i riferimenti della mia carta di credito !
    mah ! giudicate voi .........


    • Assurdo Oliviero! Ma non hai perso i soldi vero? Purtroppo è vero, lo smartwatch non è ancora disponibile sui siti più conosciuti, quindi forse è meglio aspettare piuttosto che rischiare. Mi dispiace! :(

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK