Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.
Bird e Lime affrontano il contraccolpo legale del gruppo per i diritti dei disabili
Mobility 3 min per leggere Nessun commento

Bird e Lime affrontano il contraccolpo legale del gruppo per i diritti dei disabili

Gli scooter parcheggiati con negligenza sono una spina nel fianco? È molto probabilmente, specialmente per le persone affette da disabilità residenti a San Diego. Un gruppo di manifestanti per i diritti sui disabili ha citato in giudizio la città di San Diego e tre società, tra cui le popolari piattaforme di condivisione di e-scooter Bird and Lime.

La nuova azione legale proposta sostiene che le autorità cittadine e le startup di e-scooter stanno violando la legge americana sui diritti dei disabili e altre leggi statali relative alla disabilità e all'accessibilità.

Secondo la rivendicazione, le società di e-scooter starebbero rendendo i marciapiedi della città pericolosi per le persone con disabilità fisiche, ingombrandole di scooter elettrici. Questa rete di aziende, dunque, non terrebbe conto del potenziale pericolo per i disabili. Per quanto riguarda la città di San Diego, le autorità urbane avrebbero peggiorato il problema trascurando i marciapiedi e le strade, non rendendole libere da ostacoli.

La denuncia civile, presentata il 9 gennaio, prosegue affermando che: "gli e-scooter impediscono ai querelanti di usare i marciapiedi, fermate del bus, rampe a loro dedicate, passaggi pedonali e altre zone". Se questa causa mostrerà successo, potrebbe portare al divieto di circolazione degli scooter dai marciapiedi di San Diego e da altre aree potenzialmente pericolose.

San Diego è un banco di prova

Per quanto riguarda il fenomeno ridesharing, siamo ancora nel periodo del selvaggio West in cui startup come Lime and Bird offrono convenienza a basso costo ai loro utenti, ma non sembrano assumersi la responsabilità dei problemi che creano. Tecnicamente, un utente che usufruisce di questi servizi deve necessariamente sottoscriversi a politiche che includono il rispetto civico, ma è difficile prevenire gli abusi nella pratica.

Bird bamberg escooter
Gli scooter elettrici sono stati addirittura scaricati nei laghi. / © Bird

Naturalmente, le aziende come Lime e Bird vogliono espandere il più possibile i loro servizi, ma chi si assume la responsabilità dei potenziali rischi di accesso dei disabili agli spazi pubblici? Senza dubbio le aziende cercheranno di assumersi il meno possibile questa responsabilità, mentre i funzionari comunali dovranno fare la loro parte per metterle sotto pressione e riportarle al senso civico. Perturbare il mercato dei trasporti è una cosa, ma perturbare l'accessibilità pubblica può mettere a rischio vite umane.

La Bay Area è il terreno di prova per un'industria giovane che sta spingendo i confini per vedere come si sviluppano le forme di opinione pubblica e le norme sociali. Cause come questa di San Diego si uniscono a quelle di Los Angeles, Denver e San Francisco nel tentativo di frenare la crescita sconsiderata delle società di e-scooter per validi motivi di sicurezza pubblica e ambientali.

Anche nella vostra città gli e-scooter hanno preso il controllo?

Facebook Twitter 2 Condivisioni

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica