Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

5 min per leggere 5 Commenti

Avete ancora bisogno del jack per le cuffie sullo smartphone?

Apple, nella prima metà del 2016, ha sollevato un polverone rimuovendo il jack per le cuffie dall'iPhone 7 e dal 7 Plus. Ma non è l'unico brand a decidere di voltare le spalle al vecchio connettore. Si può dunque decretare la fine della presa per gli auricolari da 3,5 mm? Oppure gli smartphone continueranno ad offrirla anche nei prossimi anni? Ma, soprattutto, è davvero utile?

Prima di andare avanti bisogna dire che la risposta all'ultima delle 3 domande è una questione del tutto soggettiva. Se usate gli auricolari ogni giorno sarà difficile abituarsi all'idea di non avere più bisogno della presa nella quale inserirli. 

Come detto più volte, e come confermato in diverse occasioni, Apple anche in questo caso probabilmente farà tendenza, anche se non è l'unico brand a proporre smartphone privi del suddetto jack. E, a dirla tutta, non è stato neppure il primo. Lenovo ha fatto lo stesso con il Moto Z e LeEco ha tirato fuori diversi telefoni senza il classico port per gli auricolari. Alcuni rumor parlano della possibilità di (non) vedere questa feature sul Samsung Galaxy S8 quindi non credo vi sarà un'inversione di tendenza nel lungo periodo. 

AndroidPIT Moto Z Daydream 2108
Si possono fare molte cose con il Moto Z, ma non inserire le cuffie nel jack dediato. / © AndroidPIT

Credo anche che tutti i terminali abbandoneranno questo port in favore del connettore USB di Tipo C (o Lightning nel caso di Apple) e se così fosse i brand più economici avranno bisogno di un po' di tempo in più per adattarsi a questo trend. Il pensiero alla base di tutto è il seguente: l'installazione dell'USB di Tipo C come port unico per ogni necessità tira acqua al mulino delle aziende produttrici di auricolari. Gli utenti Apple poi saranno poi obbligati a comprare connettori e adattatori che poi perderanno e dovranno necessariamente rimpiazzare.

Lo so è una maniera un po' brutale di trattare i clienti e nonostantegli aficinados di Apple penseranno che Cupertino agisca con lo scopo di risolvere i problemi del mondo, la verità è che il suo obiettivo, come quello di ogni società, è fatturare il più possibile e la rimozione del jack per gli auricolari costituisce una vera e propria macchina da soldi per Apple. L ostesso discorso vale per gli AirPods Bluetooth da 179 euro: quando se ne perde uno (o entrambi) li si sostituisce, giusto?

Per Android la situazione è leggermente diversa - vi viene in mente un brand che produce anche auricolari wireless Bluetooth? - perché il potenziale dei guadagni non è chiaro. I telefoni Android in passato usavano connettori standard quindi non vi sono aziende che potrebbero trarre grandi vantaggi dalla vendita degli adattatori. I benefici della rimozione del jack negli smartphone Android non sono così evidenti (eccetto quando la casa decide - in rari casi - di non includere l'adattatore di fatto risparmiando).

L'ultimo (s)vantaggio

Quanto detto finora tuttavia ancora non risponde alla fatidica domanda: abbiamo ancora bisogno dell'umile jack per gli auricolari? Mentre il vostro smartphone direbbe "Sì, certo", io rispondo affermando che no, non ne avrete affatto bisogno. 

Le cuffie Bluetooth sono state l'accessorio tech del 2014 che ho preferito più di tutti gli altri e le mie preferite sono le TracksAir. Ancora adesso uso, ogni giorno, il paio di cuffiette che ho recensito due anni fa per un semplice motivo: sono le più convenienti. Non c'è bisogno che mi districhi tra i fili, non devo far passare alcun cavo sotto ai vestiti per far sì che non ciondoli di qua e di là. Devo solo indossarle e dare il via alla musica!

Se siete un po' old fashion e non volete abbandonare le vecchie maniere, non sarete d'accordo con me ma quando proverete un buon set di cuffie Bluetooth sono sicuro non riuscirete più a farne a meno. Inoltre potreste avere la possibilità di usare le cuffie per le game session nel cuore della notte davanti alla vostra TV senza dover attaccare un cavo che attraversa tutta la stanza. 

AndroidPIT Sennheiser PCX 550 0341
La qualità delle cuffie Bluetooth ha fatto passi da gigante negli ultimi anni ed il prezzo è sceso di molto. / © AndroidPIT

Sicuramente ci sono anche degli svantaggi nelle cuffie Bluetooth e quindi nella rimozione del jack apposito. Per prima cosa dovrete ricordarvi di ricaricarle. Le vostre vecchie cuffiette non vi davano certo questo pensiero. Utilizzandole quotidianamente dovrete ricaricarle spesso ma si tratta di un fattore che varia a seconda delle cuffie acquistate. Nel mio caso ricaricando le TracksAir per 20 minuti riesco ad utilizzarle per 6 ore senza problemi. Se caricate al massimo tirano avanti anche fino a 15 ore.  

Se non vi siete ancora convinti nell'abbandonare il cavo una possibilità c'è: comprare un adattatore da 3,5 mm a USB-C (oppure Lightning per chi usa Apple), che delle volte è già presente nella scatola del telefono. 

Preoccupazioni sempre maggiori

Il cambio di direzione verso gli auricolari wireless non andrà liscio come l'olio. Il port da 3,5 mm è uno standard industriale che va avanti da 50 anni ed è applicabile su tutti i device. La sua perdita comporterà qualche scossa di aggiustamento soprattutto per gli utenti Apple. Ma questo non è colpa della teconologia in sé, ma di Apple. 

C'è solo una situazione che, al momento, non saprei fronteggiare con le cuffiette Bluetooth: condividere il telefono mentre ascolto musica o guardo un video con qualcun altro. Ma si può sempre ricorrere ad un adattatore e ad un jack splitter ed il gioco è fatto. Potrebbe sembrarvi un punto di vista stupido o forse troppo futurista ma quanto spesso utilizzate il vostro dispositivo in questo modo? Negli ultimi due anni mi è capitato una sola volta ma l'opzione, quantomeno, è disponibile per quando la si vuole utilizzare.

Il futuro sarà wireless che lo si voglia o no e rimanere appesi alla vecchia tecnologia ora che le cuffie Bluetooth sono abbastanza convenienti e performanti, per me, non ha più senso. Voi come la vedete? Siete contrari o a favore della scomparsa del jack dedicato alle cuffie?

6 Condivisioni

5 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • La gente non usa solo cuffie con lo smartphone. Io, senza jack delle cuffie, dovrei portare un adattatore sempre con me per collegarmi ad impianti hi fi o professionali. Essendo che metto su la musica a catechismo, infatti, devo collegarmi con un cavo jack-rca al mixer. Se poi l' adattatore (usb o bluetooth che sia) suonasse male, non potrei godermi del tutto la musica dall'hi fi degli anni 90 che ho a casa. Vedi tu...


  • Secondo me si, ne abbiamo ancora bisogno


  • Io sono assolutamente contrario all'obbligo del BT anche per la musica o come vivavoce... È un'altra frequenza, parente stretta di quella del microonde, che ci mettiamo a contatto dell'orecchio e vicino al cervello! Ho provato da subito, anni fa, varie marche di auricolare BT e tutte mi davano fastidio, nel senso che "sentivo" quel disturbo elettromagnetico e dopo un po' mi dovevo togliere l'auricolare. Sono tornato al cavetto, molto scomodo, ma non ho avuto più alcun problema. Qualcuno dirà che "la potenza di trasmissione è talmente limitata" che ciò non è possibile. Ma avete mai pensato che siamo tutti piccole cavie e che ciò che non risulta oggi "sulla carta" verrà, nella pratica, dimostrato solo domani?...


  • Premetto che io a Natale mi sono regalato un paio di cuffie bluetooth, precisamente le Samsung Level U...
    Comunque io considero ridicolo rimuovere il jack, perché nonostante le cuffie bluetooth offrano per me una comodità maggiore rispetto a quelle tradizionali (si, è vero, vanno caricate, ma io con le mie sempre accese, sempre addosso e sempre connesse con il bluetooth ci vado 5/6 giorni, poi la notte si caricano) ma il punto è che, secondo me, è sempre meglio avere che non avere, quindi io che compro uno smartphone, e magari anche pagando 700/800€, esigo che il mio smartphone abbia tutto, perché non si sa mai che un giorno io debba collegare il telefono a una cassa o a un paio di cuffie!


  • Il problema non è jack o non jack il problema sono i prezzi alti delle cuffie bluetooth decenti per "godere" appieno della musica con cuffie jack bastano 20€ e tela cavi, poi vabbè se sei fumato di cervello se non costano 200€ non sono di qualità ma quello è un'altro discorso. non ho ancora provato una cuffia bluetooth ma una cassa JBL GO sì è la qualità mi ha stupito per il costo che ha.
    Rispondendo alla domanda del favorevole o contrario io sono indifferente tanto decide Apple e il suo gregge beota, che poi io trovo assurdo convincere i propri clienti che il jack delle cuffie è "vecchio" e inutile poi creano un adattatore coerenza livello "lo smartphone farà dimenticare l'orologio"... poi creano gli smartwatch...Bo!!! forse sto invecchiando io.