Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
1 min per leggere 1 Commento

[Business] Indagine UE sui contributi cinesi al mercato mobile?

zte huawei

Non è un mistero che Huawei e ZTE siano tra i produttori di smartphone più a buon mercato. Basta pensare all'Ascend D Quad, per esempio, che dovrebbe essere il quad-core più economico del 2012. A quanto pare starebbe per partire un'indagine della UE perché la politica di prezzi aggressivi usata dai due produttori sarebbe possibile grazie ad aiuti illeciti provenienti dal governo cinese.

Per ora non è arrivato nessun commento da ZTE, mentre Huawei ha fatto sapere di non aver ricevuto nessuna comunicazione al riguardo, ma secondo indiscrezioni, le autorità europee avrebbero trovato “prove molto concrete” degli aiuti finanziari che il governo di Pechino avrebbe dato ai due costruttori. Si parlain particolare di una linea di credito da 30 miliardi di dollari che lo Stato cinese avrebbe messo a disposizione tramite la China Development Bank.

Se le accuse dovessero essere provate, si tratterebbe ovviamente di una violazione delle norme sulla concorrenza da parte dei due colossi cinesi, i quali avrebbero messo in atto una politica di dumping. In altre parole, grazie al denaro passato “sottobanco” dal governo, ZTE e Huawei avrebbero potuto abbassare aritificiosamente i prezzi dei loro device a danno di produttori europei come Nokia o Ericsson.

1 Commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK