Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
1 min per leggere 1 Commento

Chrome copia Opera Mini: arriva il rendering centralizzato

Quando non innova, Google non si fa scappare le buone idee altrui. A quanto pare Google Chrome per Android avrà presto una funzionalità finora appannaggio di Opera mini: il rendering delle pagine web tramite i propri server. Più velocità e meno traffico dati.

Fin dal 2005 Opera mini offre una feature praticamente unica nel panorama dei browser mobili. Una volta inserito l'indirizzo del sito da visitare, Opera lo manda ai suoi server che si occupano di caricare la pagina, renderizzarla e spedirne all'utente una versione leggera e ottimizzata per il dispositivo.

A quanto pare la stessa funzionalità sarà introdotta presto anche su Google Chrome e nonostante i tempi del GPRS siano passati da un pezzo, la possibilità di visualizzare siti già “digeriti” da computer esterni si può rivelare utile per chi non vuole scaricare troppi dati, per chi naviga con smartphone e tablet non esattamente di fascia altissima, ma soprattutto quando ci si trova in zone in cui la rete non è abbastanza veloce.

Per adesso il rendering centralizzato è apparso nella versione “nightly” di Chrome, ma se tutto va bene dovrebbe apparire presto in quella stabile.

1 Commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK