Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.
Chrome OS sta per ottenere nuove importanti caratteristiche professionali
Acer Chromebook 15 Hardware Google 2 min per leggere Nessun commento

Chrome OS sta per ottenere nuove importanti caratteristiche professionali

I Chromebook potrebbero presto ottenere una caratteristica piuttosto importante: secondo le ultime informazioni trapelate, i desktop virtuali sarebbero il prossimo step sulla roadmap di Chrome OS e potrebbero accelerare significativamente il lavoro professionale. Questa forma di gestione delle sessioni su più dispositivi dovrebbe essere supportata anche dall'assistente di Google.

David Ruddock di Android Police è stato in grado di parlare del futuro del sistema operativo durante una conversazione con Kan Liun, responsabile dello sviluppo di Chrome OS, nell'ambito della presentazione Pixel Slate. L'attenzione principale era concentrata sui desktop virtuali, una delle carenze più importanti che rendono Chrome OS meno attraente per il lavoro quotidiano rispetto a Mac OS o Windows. Il Virtual Desktop per Windows è ancora in fase di realizzazione e non è ancora supportato pienamente, come suggerisce l'articolo di Ruddock.

Il Virtual Desktop è però arrivato anche sulla roadmap di Chrome OS. Purtroppo, non si hanno ancora dettagli riguardo come o quando arriverà sul sistema operativo di Google. Tuttavia, significa che i dispositivi Chrome OS potrebbero memorizzare le applicazioni aperte, compresa la posizione delle singole finestre, nel cloud e continuare senza soluzione di continuità questa sessione su un altro dispositivo Chrome OS.

AndroidPIT google assistant assistente google 9862
L'Assistente Google è progettato per collegare in rete tutte le applicazioni e i dispositivi Google. / AndroidPIT di Irina Efremova

Google Assistant entra a far parte del funzionamento di Chrome OS

L'Assistente Google, d'altra parte, diventerà presto parte del del sistema operativo Chrome OS. L'intelligenza artificiale dovrebbe riuscire a riconoscere i collegamenti riguardanti il progetto a cui state lavorando e riordinare le e-mail, i file, gli appuntamenti del calendario e i contatti. Tuttavia, si tratta ancora di una voce che gira per i corridoi di Google.

Così, insieme ai desktop virtuali, Google ha ancora due importanti assi nella manica per rendere Chrome OS un sistema operativo professionale che potrebbe sostituire Windows e Mac OS su un numero sempre maggiore di workstation e rendere superflui i costosi computer.

State pensando di dare fiducia a Chrome OS nel prossimo futuro?

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica