Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione.

4 min per leggere Nessun commento

Cinque funzioni del primo Android che usiamo ancora oggi

La prima versione Android ha fatto capolino nel 2008. Si chiamava Alpha 1.0, ma non era ancora pronta per il pubblico. Android 1.5, denominata Cupcake, è stata la prima versione commerciale. Cupcake ha iniziato il trend dei nomi di dolci e ha proposto delle funzioni emblematiche che usiamo ancora oggi. Di seguito daremo un’occhiata alle cinque più importanti.

La tastiera virtuale

Può sembrare irrilevante, ma prima del 2009 si poteva usare Android solo su device con una tastiera fisica incorporata. Telefoni tipo LG-GW620, Motorola Cliq o HTC Dream, e altri che hanno continuato ad avere grande successo con lanci successivi come Milestone di Motorola e Cookie di LG.

AndroidPIT huawei p9 1429
Premere i tasti su una tastiera fisica adesso fa uno strano effetto. / © AndroidPIT

Oggi è assolutamente normale scrivere freneticamente sui grandi display degli smartphone, ma riuscite a immaginare di dover digitare su uno schermo da 3,2 pollici?

Quando è stata lanciata la tastiera virtuale i produttori hanno finalmente avuto la libertà di sviluppare al massimo gli schermi dei loro device. Quindi li hanno fatti più grandi, con una definizione migliore e la tecnologia touch sempre più precisa.

I widget

I widget non sono nati con Android, ma è stato il sistema di Google che li ha resi così popolari. Sono diventati così utili che persino Apple è dovuta saltare a bordo ed implementarli nell’ultima versione di iOS. I Wwdget sono quelle componenti che semplificano l’accesso ad altri programmi.

AndroidPIT best android widgets 2
I widget rendono la vita più facile. / © AndroidPIT

L’orologio che vedete in tante interfacce Android è un widget. La barra di ricerca rimovibile di Google è un altro widget. Se siete tra gli utenti Android più irriducibili saprete di sicuro che esistono widget per la batteria, per le informazioni di sistema, per le impostazioni delle icone e per le pagine preferite sul browser web.

Anche alcuni launcher alternativi, come Nova, hanno incluso questa funzione. Vi può far evitare un sacco di click inutili se volete controllare qualcosa o accedere a qualche funzione. Volendo, potete evitare di averli sulla homepage, ma molti utenti hanno scoperto di non poter più vivere senza.

Il cassetto delle app

Questa è una delle funzioni più caratteristiche di Android. Dopotutto iOS, il più grande concorrente di Android, mette direttamente tutte le app sulla homepage. Con l’app drawer, invece, la homepage è libera per i widget e per quelle app che più usate. Perfetto per organizzare e lasciare tutto in ordine.

AndroidPIT Galaxy S7 Edge vs Pixel XL 0284
Il cassetto delle app può avere sembianze diverse. / © AndroidPIT

I cassetti delle app tornano utilissimi adesso che la memoria interna dei telefoni sta aumentando costantemente, e quindi potete riempire i vostri telefoni di una miriade di applicazioni, a parte naturalmente quelle che vengono col telefono e non possono essere disinstallate.

Si può arrivare ad avere anche più di cento app e, quando questo succede, è inevitabile che qualcosa si perda per strada. Ed ecco quindi che avere un cassetto separato dalla homepage ha i suoi vantaggi e permette di organizzare tutte le app a vostro piacimento.

L’audio Bluetooth

In un mondo dove i produttori stanno togliendo tutte le porte audio dai loro device, la connessione wireless sta diventando sempre più importante. Questa funzione è stata lanciata già con Cupcake, e ha avuto tempo per svilupparsi e risolvere tutti i bug.

AndroidPIT teufel mute bt 3758
Cuffie Bluetooth di alta qualità sono una necessità. / © AndroidPIT

Quindi, anche senza la porta jack, i fan della musica di qualità possono godersela sui loro smartphone con delle cuffie wireless. Esistono anche delle piccole casse Bluetooth che hanno un suono incredibile.

Non è una di quelle funzioni che si può vedere sul display, ma è qualcosa che oggi come oggi fa davvero la differenza, e sta modellando gli smartphone rendendoli ancora più wireless.

L’autorotazione dello schermo

Un’altra cosa che può sembrare semplice, ma non lo è, è la rotazione automatica dello schermo. Su molti dei telefoni più popolari prima dell’avvento di Android non si poteva ruotare lo schermo automaticamente. Una bella scocciatura.

Oggi potete trasformare il vostro device, smartphone o tablet ,in un computer portatile solo appoggiandolo su un tavolo o collegandolo ad una tastiera e lavorando con lo schermo orizzontale.

Questa lista include solo le funzioni più importanti che abbiamo trovato. Ma ce ne sono molte altre che sono state lanciate con Android Cupcake e che si possono ancora trovare su Oreo. Continueranno ad essere incluse nelle prossime versioni, anche se con qualche leggera modifica e aggiornamento.

Qual è la funzione più vecchia di Android che usate ancora oggi?

16 Condivisioni

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più