Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.
Il mondo dell'auto cambierà grazie al 5G
Mobility 5G 5 min per leggere Nessun commento

Il mondo dell'auto cambierà grazie al 5G

La connessione 5G non riguarderà solo gli smartphone ma rivoluzionerà anche le automobili rendendo possibili i veicoli autonomi. Anche se i primi test sono già stati effettuati, è necessaria una rete 5G stabile per far diventare tutto questo realtà. Il 5G non solo comporterà l'arrivo delle auto autonome, migliorerà notevolmente anche le cosiddette auto connesse.

Differenze tra auto autonoma e auto connessa

Per auto autonoma si intende quella che può circolare senza conducente. Questo, che sembra fantascienza, diventerà una realtà nei prossimi anni e la connessione 5G ha un ruolo chiave da svolgere nel suo sviluppo e nella diffusione. Va anche notato che ci sono 6 livelli di automazione SAE, il livello 0 rappresenta le auto classiche mentre il livello 5 quelle 100% autonome. Se volete saperne di più su questi livelli, vi consigliamo il nostro articolo dedicato.

smart cars 05
Chi non vorrebbe mai sedersi così al posto di guida? / © Shutterstock

Al contrario, l'auto connessa è quella che ha ancora bisogno di qualcuno al volante ma che comunica con l'ambiente circostante e riceve costantemente avvisi e dati, facilitando la guida assistita. L'auto connessa utilizza la tecnologia C-V2X, con la quale comunica con ciò che la circonda. Ad esempio, è possibile avvisare altri veicoli con il V2V nel caso in cui il veicolo si sia rotto e ci si trovi su una traiettoria sbagliata, evitando così un possibile incidente. Allo stesso modo, può avvertire i pedoni di possibili rischi (V2P) o comunicare con la segnaletica stradale (V2I) per sapere, ad esempio, chi ha la priorità.

Senza 5G le auto autonome non sono possibili

Affinché questa tecnologia e le comunicazioni costanti siano veloci ed efficaci, abbiamo bisogno della rete 5G, che porta vantaggi sotto tre aspetti. Il primo di questi è la velocità. Il salto da rete 4G a 5G può significare un aumento della velocità attuale di 20 volte, raggiungendo un massimo di 10Gb al secondo.

Il secondo è la latenza, che è fondamentalmente il tempo di risposta da quando un'istruzione viene data ad un dispositivo fino a quando non reagisce. Se vogliamo essere costantemente connessi al nostro ambiente, abbiamo bisogno di una comunicazione istantanea, soprattutto nel caso di auto autonome, per evitare possibili collisioni e incidenti.

Infine, la rete 5G permetterà di collegare milioni di dispositivi contemporaneamente, senza preoccuparsi che la rete si saturi. Si parla di "fino a 1 milione per chilometro quadrato", in modo che tutti i tipi di dispositivi possano essere collegati alla rete 5G.

Qualcomm 5g car demo
Il 5G farà collegare tutti i dispositivi. / © Qualcomm

WIFI vs 5G

Anche se non ci stanchiamo mai di ripetere l'importanza di sviluppare una rete 5G per il futuro (e presente) delle nostre auto, l'Unione Europea non è così chiara e sta favorendo il WIFI invece del 5G nella sua legislazione dei veicoli connessi, optando per lo standard 802.11p.

Il GSMA, che rappresenta gli interessi degli operatori di telefonia mobile e organizza il MWC, sta cercando di convincere gli Stati membri dell'UE a respingere queste proposte. Secondo il suo punto di vista, la rete Wifi 802.11p è una tecnologia obsoleta per l'auto connessa.

È interessante notare che questa nuova legislazione è in contraddizione con il piano d'azione 5G proposto dalla stessa Unione europea, secondo il quale tutte le principali vie di trasporto terrestre nell'UE devono avere una copertura 5G ininterrotta entro il 2025.

SEAT Minimo A vision of the future of urban mobility 02 HQ
La Minimó è l'auto della SEAT dotata di 5G. / © SEAT

A favore del Wifi ITS-5G (come è stata chiamata questa tecnologia), troviamo produttori come Volkswagen o Renault. Al contrario, coloro che spingono per uno standard che favorisce il 5G sono Ford, Daimler o il gruppo PSA (Peugeot-Citroën-Opel), così come Vodafone, Huawei o Qualcomm.

Nel caso non cambi nulla, questa legge resterà in vigore per tre anni, tempo perso che poteva essere sfruttato per l'attuazione del 5G in Europa, che già è in ritardo rispetto agli Stati Uniti e alla Cina a questo proposito.

Quali sono i vantaggi di un'auto connessa?

Una volta risolto tutto questo quadro legislativo, se la rete 5G funzionerà normalmente e correttamente (per cui dovremo aspettare un po' di tempo), i vantaggi saranno innumerevoli. In primo luogo, la sicurezza stradale, sia per i conducenti che per i pedoni e i ciclisti, sarà notevolmente migliorata. Il sistema di allarme e la comunicazione costante ridurrà il numero di incidenti.

D'altro canto, gli ingorghi saranno meno numerosi, poiché il flusso di traffico potrà essere indirizzato in modo più efficiente. In ogni momento potrete conoscere lo stato delle strade e qual è il modo più veloce per raggiungere la vostra destinazione.

smart cars 01
Lavorare durante la "guida" sarà possibile. / © Shutterstock

Se parliamo dell'auto autonoma, i vantaggi vanno ancora oltre. Dimenticate di raggiungere l'auto dove l'avete parcheggiata: verrà a prendervi lei. Allo stesso modo, non sarà necessario andare in giro quando si arriva a destinazione in cerca di un parcheggio, dal momento che si sarà in grado di uscire dal veicolo e lui si preoccuperà di cercare parcheggio. Più importante, potremo muovere con la nostra auto senza dover essere attenti dietro al volante e alla strada. Questo aprirà persino nuove strade per il, chiamiamolo così, divertimento...

Pensate che la rete 5G cambierà il modo in cui ci muoviamo?

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica