Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
4 min per leggere 25 Condivisioni 6 Commenti

Da oggi anche voi potrete caricare il vostro smartphone senza fili!

Sono finiti i tempi in cui cavi e adattatori riempivano i cassetti delle nostre scrivanie. Ormai tutti gli smartphone top di gamma offrono una particolare tecnologia che gli permette di ricaricarsi senza fili, semplicemente sfruttando un'apposito dock. Vi sentite esclusi ed arretrati perchè avete tra le mani un OnePlus 2 o uno smartphone di qualche generazione fa non compatibile con tale innovazione? 

La moda della ricarica wireless sta impazzando, tanto che persino brand come IKEA, che in teoria non ha nulla a che fare con il mondo dei dispositivi mobili, offre lampade-caricabatteria. Non disperate, perchè la verità è che qualsiasi smartphone è compatibile con questo tipo di ricarica!

samsung galaxy s5 battery
Preparatevi a sfruttare sul vostro smartphone la ricarica senza fili! / © ANDROIDPIT

Tutto è cominciato con il lancio sul mercato dell'LG G4, quando tantissimi utenti si sono indignati perchè lo smartphone, al contrario del Galaxy S6, non poteva essere ricaricato senza fili. Sacrilegio! LG, con molta calma e diplomazia ha invece sostenuto subito il contrario, spiegando che il top di gamma appena rivelato può benissimo essere ricaricato senza l'utilizzo di cavo USB, ma necessita di una scocca compatibile, optional acquistabile separatamente. Insomma, qualsiasi smartphone può ricaricarsi senza l'uso di cavi, basta acquistare il gadget giusto.

Tutti i caricabatterie senza fili funzionano grazie ad un principio fisico fondamentale: un cavo che trasporta corrente elettrica genera un campo magnetico che lo circonda e viceversa, un campo magnetico che circonda un cavo di corrente produrra elettricità al suo interno. Il caricabatterie wireless genera un campo magnetico che induce energia elettrica in un circuito connesso alla batteria, grazie al quale lo smartphone si carica. 

Ecco come ottenere la ricarica wireless sul vostro Android

Esistono diversi gadget ed accessori compatibili con la ricarica wireless. Normalmente si tratta di un semplice adesivo che contiene un sottilissimo circuito elettrico al suo interno e che si posiziona direttamente sulla batteria. Grazie alle sue piccole dimensioni non darà alcun problema alla chiusura della scocca. Ci sono due modi di connettere l'adattatore alla batteria, a seconda dell'accessorio che si sta utilizzando.

samsung galaxy s6 software
Il Samsung Galaxy S6 con il suo caricabatterie senza fili. / © ANDROIDPIT

Il primo vuole l'aggancio direttamente ai contatti della batteria e dunque prevede un posizionamento ben preciso ed un particolare modo di adattarsi al dispositivo. Il vantaggio è che si possono intercambiare il cavo ed il caricabatterie wireless in qualsiasi momento. Lo svantaggio, d'altro canto, è che bisogna acquistare un accessorio specifico a seconda del modello del dispositivo che si ha tra le mani. Per la linea Samsung Galaxy S, fortunatamente, esiste un'ampia scelta. 

Il secondo sistema si connette invece direttamente al port microUSB del dispositivo tramite un piccolo cavetto che si estende dal circuito. Il circuito, in questo caso, non ha un adesivo e basta collegarlo al port USB e adattarlo sotto la scocca. Il vantaggio è che questo tipo di ricevitore è compatibile con qualsiasi modello di smartphone. Ovviamente lo svantaggio è che occupa il port USB ed ogni volta che vorrete utilizzare il cavo USB per trasferire dati o ricaricare lo smartphone con fili, dovrete rimuovere il gadget tecnologico. 

ZENS Single Wireless Charger 3
Ricarica senza fili finalmente disponibile per qualsiasi dispositivo. / © ANDROIDPIT

Ricarica wireless anche su dispositivi dotati di unibody

Nel caso in cui la scocca non dovesse essere removibile? L'ultima soluzione, per ovvi motivi, non è compatibile con gli smartphone che non permettono di rimuovere la scocca, ma non vi preoccupate perchè c'è una soluzione anche a questo piccolo inconveniente di percorso, anche se non sarà esteticamente perfetto. Gli adesivi di cui abbiamo parlato all'inizio, quelli dotati di un mini circuito in grado di creare un campo magnetico e ricaricare lo smarpthone tramite induzione, possono essere appiccicati anche dalla parte esterna della scocca. Come già detto, l'estetica in questo caso passa in secondo piano. 

Che ve ne pare come soluzione?

25 Condivisioni

6 Commenti

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK