Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
4 min per leggere 6 Condivisioni Nessun commento

Come girare video di qualità con uno smartphone

Questa stagione, come ogni estate, sarà stata per molti ricca di foto, selfie e video. Soprattutto in questo periodo, si registra un’invasione di immagini e filmati sui social network. Nonostante le fotocamere dei dispositivi di ultima generazione siano in grado di garantire delle buone perfomance e risultati di qualità, Facebook, YouTube ed Instagram regalano spesso video di scarsa fattura.

comment filmer meilleures videos E
© ANDROIDPIT

Per girare dei video di ottima qualità non bisogna farsi trascinare dall’entusiasmo, dato dal primo giro dell’aperitivo, e non fidarsi solo della qualità della propria fotocamera, ma bisogna cercare di seguire queste semplici ed efficaci regole.

Mai dimenticare le basi del mestiere!

Prima di girare un video, è sempre meglio tenere presente queste tre regole base:

  • Pulire la lente della fotocamera!
  • Non coprire il microfono con la mano
  • Non passare da uno sfondo chiaro ad uno scuro improvvisamente
androidpit video teaser
Cercate di tenere il vostro dispositivo in orizzontale e con due mani! / © ANDROIDPIT

Queste sono le regole semplici ma da tenere sempre a mente quando si vuole effettuare un video con uno smartphone.

Mano ferma!

Sarà anche un consiglio banale e scontato, ma stare fermi e tenere il telefono con due mani è una base solida da cui partire per produrre un buon video. Il dispositivo deve essere tenuto in orizzontale, questo aiuta a gestire meglio l’inquadratura. Anche se uno smartphone non può effettuare un video in HD a 1080p, se ampliamo il raggio d’azione e l’inquadratura, la qualità del video sarà migliore rispetto ad un video con un campo visivo ristretto! Non è vietato girare video in verticale, ma solo nel caso siate alle prese con soggetti veramente alti.

video44
Non è un alieno, ma un piccolo treppiedi! / © Joby/Amazon

I movimenti e le scosse sono fattori che incidono in negativo sulla qualità del video. Esiste un modo per rendere il dispositivo stabile: servirsi di un treppiedi o di un cavalletto. “Si certo, adesso, vado in giro con un affare di più di mezzo metro per filmare un mio amico che beve un Mojito o un tuffo in una piscina”. Questo è uno dei primi pensieri che potrebbero venire in mente a tutti. Non bisogna, però, pensare ad un gadget ingombrante, esistono treppiedi e cavalletti piccoli, pensati appositamente per gli smartphones. Il sito ufficiale di Joby offre treppiedi della lunghezza di 8 mm con prezzi compresi dai 30 ai 50 euro. Su altri siti dedicati alla vendita online, come Amazon, è possibile trovarne di svariati e per tutti i gusti. Naturalmente, se siete abili artigiani, potete costruirne uno con le vostre mani o adattare altri oggetti non pensati per questa funzione!

Non usare lo Zoom

Se siete abituati a fare uso dello zoom per effettuare primi piani e per catturare piccoli dettagli, ricordatevi che gli smartphone Android non offrono la flessibilità e le prestazioni di una videocamera professionale. Se non è un evento incredibile ed avete a disposizione tutto il tempo che volete, scegliete la posizione migliore per girare il vostro filmato, perché utilizzare lo zoom fa perdere molta qualità al video.

s4 zoom 15
Se non avete un Samsung S4 Zoom, non usate lo zoom! © ANDROIDPIT

Utilizzare un microfono esterno

Il microfono incorporato in uno smartphone Android offre limitate prestazioni per quanto riguarda i video. Pensate solo a quanti video su YouTube hanno una qualità audio mediocre. Se avete intenzione di girare tanti filmati con il telefono e volete una buona qualità del suono, investire in un microfono esterno non è una cattiva idea. Esistono accessori pensati per i musicisti che potrebbero fare al caso vostro:

Se avete un dispositivo Sony, c’è anche il Microfono Stereo STM10

STM10 Stereo Microphone true sound 2 db662f133c4c5895f48c54d016e5ddbf 940
ll microfono Stereo STM10 © Sony Mobile

Infine potete usare un cavo USB “sdoppiatore”, microfono e cuffia jack 3,5 mm, con due porte in/out e collegare un microfono esterno. Ricordatevi che vi devono essere due uscite in/out, altrimenti il dispositivo riconoscerà il microfono come una cuffia.

Modificare i video

Una volta che avete finito di girare i vostri video, potete usare un video editor per aggiungere effetti e musiche. Tra le tante app presenti sul Google Play Store una delle migliori è WeVideo.

WeVideo - Video Editor Install on Google Play

Dopo aver scaricato l’applicazione, dovrete registravi. Fatto questo, aprite il vostro video e scegliete un tema, in questo modo durante il montaggio potrete aggiungere effetti ai video. Il servizio offre la possibilità di ritagliare ed ordinare i vari filmati. Per esempio potete girare in due tempi un video, ed utilizzare le transizioni per dare al vostro filmato un “flusso” elegante e più cinematografico. Un modo davvero intelligente per passare da una scena all’altra, è quello di utilizzare degli oggetti durante la ripresa, oppure aggiungere video, foto e didascalie con Wevideo. In questo modo potete unire scene o inquadrature diverse.

video
© ANDROIDPIT

Non solo video, ma volete scattare anche delle ottime fotografie? Ecco 10 trucchi per scattare delle foto con un dispositivo Android:

Quali tecniche utilizzate per i vostri video? Condividetele con noi!

Nessun commento

Commenta la notizia:
6 Condivisioni

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK