Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
4 min per leggere 30 Condivisioni 10 Commenti

È in questo modo che WhatsApp potrebbe sostituire Android!

Cosa succederebbe se WhatsApp diventasse l'unica applicazione utilizzata su Android, o se diventasse il sistema operativo stesso? Vi sembrerà una teoria bizzarra, inverosimile, ma i servizi di messaggistica si stanno velocemente facendo largo tra le altre app, puntando ad affermarsi in quanto piattaforme mobile del futuro. Presto Android diventerà obsoleto?

Androidpit best texting app whatsapp 9935
WhatsApp diventerà presto un sistema operativo? In che modo? / © ANDROIDPIT

L'ondata di interesse per la "messaggistica come piattaforma" cresce ormai stabilmente da un paio di anni. Lo sviluppo dei software mobile ed il modo in cui i servizi vengono offerti online, si sta pian piano trasformando ed il cambiamento è al momento incentrato sulle conversazioni tramite messaggi. 

In questa era post ricerca, le app di messaggistica come WhatsApp, WeChat, Facebook Messenger e Snapchat cominciano a dare chiari segni di voler competere direttamente con sistemi operativi come Android ed iOS. Diventando loro stessi dei veri e propri ecosistemi, il bisogno di un OS che li incorpori diventa sempre meno importante. 

Esiste poi anche un'ipotesi che vede le piattaforme di messaggistica sostituire le interfacce grafiche degli smartphone, rendendo Android completamente obsoleto. Ma in che modo pensano di sostituirle? Aggiungendo bolle di testo ed emoji? Non proprio. L'idea è quella di trasformarle in delle interfacce utente conversazionali, permettendo agli utenti di prenotare un Uber, ordinare una pizza e sfruttare qualsiasi altro servizio che normalmente farebbero tramite app, ma da un'unica piattaforma di messaggistica. Mica male, no? Sicuramente si risparmierebbe spazio di memoria interna sullo smartphone.

ANDROIDPIT facebook 6
In futuro Facebook Messeger integrerà diverse applicazioni? / © ANDROIDPIT

Benedict Evans scrisse lo scorso anno sul suo blog che, fino ad ora, solo WeChat è riuscito a riscontrare successo nel garantire libero accesso agli sviluppatori. Si tratta infatti di un servizio di messaggistica non troppo diverso da WhatsApp che permette allo stesso tempo agli sviluppatori di creare ed offrire servizi in grado di sfruttare posizione, identità, pagamenti e ad altre informazioni degli utenti. Si assisterebbe ad una nuova rivoluzione dell'e-commerce se si potessero in futuro effettuare aquisti online direttamente tramite le app di messaggistica invece che dalle singole app dedicate. 

Pensate a tutto il tempo che perdete ogni giorno a visualizzare e rispondere ai messaggi. Personalmente passo la maggior parte della giornata su WhatsApp e Facebook Messenger. Se dunque gli sviluppatori riuscissero ad inserire le mie app preferite all'interno di WhatsApp, ad esempio, non avrei bisogno di installare servizi aggiuntivi.

Vi faccio un esempio per farvi capire meglio come potrebbe cambiare l'interazione con queste piattaforme in futuro: la scorsa settimana mi trovavo a Budapest ed ho sfruttato Uber per prenotare un passaggio. Ho aperto l'applicazione, questa ha subito rilevato la mia posizione indicandomi gli autisti più vicini. Ne ho scelto uno, mi sono stati scalati i soldi dalla carta di credito e mi è stata comunicata la durata del viaggio. 

La mia interazione con Uber non è stata altro che un botta e risposta, un dialogo, e considerando che utilizzo l'app solamente quando cerco un passaggio, si puo dire che occupi spazio inutilmente. Integrare un servizio simile in app come Facebook Messenger non sembra poi un'opzione così improbabile. 

Uber
L'interazione su Uber ricorda un botta e risposta. / © ANDROIDPIT

Ma non è sempre oro ciò che luccica e gli sviluppatori potrebbero incontrare diversi ostacoli, primo tra tutti le limitazioni date dal servizio di messaggistica al quale dovrebbero adattarsi. Non è certo lo stesso che creare un'app tutta nuova e realizzare le proprie idee senza regole né richieste su misura. In più c'è la necessità di inserire le diverse funzioni in un'interfaccia basata sul dialogo, design che non si adatta a tutte le tipologie di servizio.

C'è inoltre da considerare il fatto che questo tipo di piattaforma potrebbe soddisfare esclusivamente servizi di marketing o e-commerce, obiettivi presi di mira da Facebook Messenger. Questo dettaglio potrebbe impedire ai servizi di messaggistica di diventare onnipresenti e quindi trasformarsi in veri e propri sistemi operativi. 

Sicuramente però nei prossimi anni assisteremo ad un'evoluzione delle app di messaggistica, che integreranno funzioni e servizi nuovi e diventando sempre più parte integrante dell'esperienza mobile. Siamo curiosi di vedere quali scelte prenderanno Google ed Apple e fino a che punto gli sviluppatori saranno intenzionati a ingegnarsi. 

Secondo voi in futuro le piattaforme di messaggistica riusciranno a prendere il sopravvento su Android?

30 Condivisioni

10 Commenti

Commenta la notizia:
  • LOL. Comunque senza Telegram non vado da nessuna parte xD

  • Nel leggere questo articolo devo dire che non condivido molto se non alcune delle osservazioni finali. Insomma i sistemi operativi sono di proprietà di Google ed Apple, i servizi di messaggistica, in particolare quello preso ad esempio, appartiene a Facebook. Io penso che all'autore piaccia immaginare, del resto è un giornalista e deve fare ipotesi anche futuriste, ma ha dimenticato la possibilità e la necessità economica di vincere una lobby quale quella di Googlapple che è sicuramente molto forte e non permetterebbe che su suoi dispositivi vengano immessi sistemi operativi diversi dai propri con una semplicità simile a quella ipotizzata. Un sistema operativo conta svariati milioni di righe di software, costi di sviluppo, progettazione e gestione diversi da quelli necessari per un'applicazione per IM. Del resto qualche anno fa avevamo tutti suoi nostri pc MSN Messenger ma non abbiamo mai pensato che potesse diventare un sistema operativo. Molti di noi usiamo prevalentemente il browser del computer ma non abbiamo pensato che possa diventare un sistema operativo, Certo è una bella ipotesi, pensabile e quindi possibile come diceva un filosofo in passato, ma non credo che questa cosa avverrà, del resto ci sono tanti motivi per cui Android può facilmente colmare le sue lacune, più facilmente di quanto possa fare whatsapp o un'altra applicazione di messaggistica istantanea. In conclusione è più probabile che si sviluppino nuovi sistemi operativi, questo sicuramente, ma è difficile che whatsapp si aggiorni a sistema operativo. Questo è il mio parere, poi se Dio vorrà vedremo :)

  • Si chiama innovazione questa (e marketing oserei dire). Detto ciò, servizi offerti da android a parte, chi può dire che whatspp whatsapp o chi per esso non possa fare meglio?! Qualche anno fa se solo avessimo pensato che google con Android potesse diventare un colossal del mondo della telefonia ci sarebbw venuto da ridere, eppure eccoci qua. Personalmente uno smartphone senza app OBBLIGATORIAMENTE preinstallate a me non farebbe storcere il naso! Poi sicuramente ci sarà anche chi vive di play film e play musica, ma sicuramente c'è pure chi, come me, ne farebbe volentieri a meno...e poi se proprio servono, esiste (ed esisterebbe anche nel caso di whatsappOS) il market per poter scaricare tutto quello che serve singolarmente all'utente. Ora non scannatemi per favore, ho solo detto il mio punto d vista sulla questione 😉

  • Alla fine se un app di messaggistica funge da tante app non peserebbe come tante app messe insieme?

  • Ahah mi immagino un futuro Microsoft che comincia a guadagnare un bacino di utenza WindowsPhone e poi tutti abbandonano i sistemi operativi. #foreverealone

  • Non ne capisco la necessità...abbiamo un sistema Android personalizzabile con tutte le app del mondo...che senso ha trasformare un app in un sistema operativo??

  • Fra 11 mesi fa Link al commento

    E poi diciamolo: WhatsappPit suonerebbe parecchio male!!!

  • Un punto forte di Android è la moltitudine di App con cui personalizzare a piacimento il proprio telefono. Prendiamo per esempio la prenotazione degli hotel. Ci sono tante App che fanno la stessa cosa, ma in modo differente ed ognuno sceglie quella che preferisce; se Whatsapp, o chi per lei, offrisse anche tale servizio, questo non potrebbe mai accontentare tutti ed uno cercherebbe sempre di installare un'altra App. Se ciò non fosse possibile perché il sistema è bloccato, allora torneremmo indietro di anni e non lo vorrei mai.
    Se poi Whatsapp o un altro sistema di messaggistica volesse sostituire Android, ciò potrebbe essere anche pensabile, ma estremamente lungo, complicato e costoso e quindi la vedo dura. Anch'esso dovrebbe però essere integrabile. Un ulteriore esempio è dato dal Dialer che ogni Brand integra nel telefono originale. Molti lo sostituiscono con altro sviluppato altrove e, se non potessero farlo, sarebbe molto negativo

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK