Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione.

1 min per leggere 1 Commento

Corea del Sud, Galaxy Note esplode nei pantaloni del proprietario

Gli smartphone che esplodono non sono certo una novità: è successo con diversi iPhone e ultimamente anche al tablet di Google. Questa volta a esplodere è stato un Samsung, mentre si trovava nella tasca dei pantaloni dello sfortunato proprietario.

galaxy esploso

Premessa: ogni volta che leggiamo di casi del genere, dobbiamo prendere la notizia con le molle, soprattutto quando si parla di dispositivi “esplosi” non quando si trovavano in ricarica.

Questo è proprio quello che sarebbe successo a un 55enne coreano, che si sarebbe dovuto recare al pronto soccorso per farsi medicare le ustioni di secondo grado causate da una fiammata sprigionata dalla batteria di un Samsung Galaxy Note che aveva nella tasca dei pantaloni.

Le cause dell'incidente non sarebbero ancora note, né l'episodio sarebbe stato ufficialmente denunciato a Samsung, intanto però la casa coreana avrebbe già aperto un'inchiesta interna per sapere cosa è realmente accaduto. L'ultima volta che si era verificato un episodio del genere a esplodere era stato un Galaxy S3, peccato che poi si sia scoperto che era stato cotto al microonde dal suo neoproprietario...

 

(immagine: la batteria esplosa di un Galaxy S2 / chosun.com)

Fonte: Chosun

1 Commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più