Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Opinion 4 min per leggere 2 Commenti

Cosa possono rasoi e deodoranti insegnarci sugli smartphone?

Nel 1903, quando un'azienda di Boston denominata Gilette ha venduto il primo rasoio sicuro ai consumatori americani, il primo deodorante commerciale era già sul mercato da 15 anni. Ma cosa diamine possono insegnarci questi due tipi di aziende del settore degli smartphone nel 2018? Beh, ve lo dico io.

Catapultiamoci al 2018 e al capitalismo del libero mercato. L'assetto geopolitico è piuttosto diverso da come era all'inizio del secolo. Viviamo nell'era del fast fashion, delle bottiglie di plastica monouso e di smartphone con un ciclo di ricambio che sembra diventare sempre più breve. Se vuoi che i consumatori sostituiscano i propri prodotti (perfettamente funzionanti), devi far sembrare i nuovi migliori. Ma come? Spingendo sul modo di dire "Di più è meglio!".

Una breve storia di rasoi e deodoranti

Non passò molto tempo prima che i produttori di rasoi si accorgessero che due lame vendevano meglio di una, ma fu solo nel 1998, con l'uscita del Gilette Mach3 che la corsa agli armamenti cominciò davvero ad accelerare. Il prodotto fu un grande successo, e non passò molto tempo prima che Wilkinson Sword ottenesse il successo con il suo Quattro Razor (cioè quattro lame, che è meglio di tre). Ma dal 2014, le vendite dei rasoi a lame sono diminuite del 3,6%. Nel 2015, il produttore coreano Dorco iniziò a vendere rasoi con sette lame. Non sono al corrente di un rasoio a otto lame.

Gillette Mach3 razor from Indonesia 2015 08 03
Gilette Mach3 ha dato il via alla corsa alle armi nel mondo dei rasoi nel 1998! / © Wikipedia

Una storia simile è avvenuta con il deodorante, o antitraspirante, per quelli di voi che li distinguono. Il deodorante di consumo è in circolazione dal 1888, ma è diventato un prodotto di largo consumo solo a partire dalla metà del XX secolo. Tra il 1942 e il 1957, il mercato dei deodoranti è esploso, aumentando di 600 volte le vendite, e ora è un mercato da 70 milioni di dollari all'anno.

E così iniziò la corsa agli armamenti. Proprio come le aziende produttrici di lame di rasoi, i produttori di deodoranti iniziarono la corsa al rialzo. Il deodorante 24 ore è diventato il deodorante 48 ore. L'Oréal Men Expert vende oggi un deodorante che dovrebbe durare 96 ore. Si chiama 'Invincibile'. Onestamente, provate a non fare la doccia per quattro giorni interi e scoprirete quanto vi sentirete invincibili intorno ai colleghi, familiari o amici...

La corsa al rialzo nella fotocamere è già iniziata

Sono solo io, o stiamo già vivendo questa sindrome del 'di più è meglio' quando si tratta di smartphone e, in particolare, la sfida a chi ha la migliore fotocamera? Quest'anno, se le voci sono vere, LG V40 avrà cinque fotocamere. Samsung si dice che stia lavorando ad un telefono con quattro fotocamere e alcuni dicono che saranno tutte sul retro del dispositivo. Riguardo al Mate 20 Pro è trapelato un render con tre fotocamere e un flash al LED in un unico alloggiamento quadrato posto sul retro. Quanto tempo ci vorrà prima di vedere un dispositivo con sei fotocamere?

Huawei Mate 20 Render 1
Il presunto setup della fotocamera sul Mate 20 Pro. / © Xda Developers

Proprio questa settimana, ci sono state delle fughe di notizie sul nuovo telefono Nokia con sistema Android. Avrà cinque fotocamere in un alloggiamento circolare che a me piace chiamare configurazione a ruota panoramica. Se siamo già nella fase della penta-lente, dove si andrà a finire?

Nokia 9
L'immagine trapelata di uno smartphone marchiato Nokia con cinque fotocamere. / © The Verge

Non posso non essere pessimista quando vedo quattro o cinque fotocamere su un telefono in arrivo. Proprio come con le lame dei rasoi e i deodoranti, non accetto l'idea che la quantità sia sinonimo di qualità. Nella nostra Coppa del Mondo degli Smartphone 2018, che si basava sulle prestazioni della fotocamera, il vincitore è stato il Google Pixel 2 un telefono che ha un sensore Sony da 12MP singolo piuttosto modesto! È giunto il momento di interrompere questa assurda corsa al numero di fotocamere che uno smartphone deve avere!

Cosa ne pensate, più fotocamere equivalgono a una migliore qualità fotografica e video? Non pensate che dovremmo imparare da altri settori e stroncare tutto questo sul nascere prima che ci sfugga di mano?

Di quante fotocamere ha bisogno il tuo smartphone?

2 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Non ho capito cosa c'entrino i rasoi e deodoranti con gli smartphone. Comunque Gillette ha messo sul mercato il 5 lame. Io utilizzo il 4 lame che, rispetto a quelli con meno lame, ritengo sia migliore sopratutto per chi ha, come me, la pelle facilmente soggetta a tagli.


  • Io ho una reflex con 5 obiettivi, ognuno ha le sue peculiarità e serve ad uno scopo ben preciso. Lo stesso vale per le fotocamere che stanno mettendo negli smartphone, mica sono tutte uguali. E poi io noto una differenza reale tra un rasoio monolama ed un trilama, non è solo marketing, é anche comfort.

Articoli consigliati