Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

3 min per leggere 1 Commento

Dall'HTC Dream ai flagship del 2018: buon 10° anniversario Android

Nonostante i nostri lettori più giovani sono nati già con uno smartphone in mano, gli altri hanno potuto vedere l'evoluzione di Android e delle tecnologie nel corso degli anni e bisogna ammetterlo: ne è stata fatta molta strada. Il sistema di Google è riuscito a raggiungere il top e a diventare il primo sistema operativo mobile al mondo, quindi merita decisamente gli auguri per il suo compleanno!

L'utente medio potrebbe non essere molto interessato all'evoluzione della tecnologia, ma gli appassionati come noi avranno in mente tutto quello che Android ha passato per arrivare dov'è oggi. C'è stato un tempo in cui volevamo rendere gli smartphone intelligenti ma non sapevamo come farlo, gli smartphone sono arrivati sul mercato con un qualcosa di "smart" ma mancava loro il carattere per imporsi.

Quando Apple ha introdotto il suo primo iPhone e sistema operativo mobile nel 2007, le aziende concorrenti si sono rese conto che era necessaria un'azione rapida. Google ha lanciato l'idea di un sistema operativo comune e ha sfruttato un prodotto che aveva acquistato nel 2005: Android. L'idea è quella di offrire a tutti i marchi le stesse opportunità (e non ufficialmente diffondersi ampiamente per massimizzare i ricavi).

ap
Un'immagine che dice molto. / © TechCrunch

Un primo prototipo è arrivato con Android a bordo nel 2007. Oggi, sembra un vero dinosauro con la sua tastiera fisica (chiedo scusa a BlackBerry, ma siamo nel 2018...) e un piccolo schermo. Era compatto, bisogna ammetterlo. Questo smartphone non è mai stato rilasciato, ma uno dei membri dell'organizzazione di produttori basati su Android, la "Open Handset Alliance", ha deciso di prendere in mano la questione: HTC. Il gigante taiwanese che oggi si trova in una posizione tragica era all'epoca il più coraggioso dei pionieri. Così, il 23 settembre 2008, è apparso HTC Dream.

È stato il primo di una lunga stirpe. Gli altri produttori non sono rimasti a guardare, tutti si sono dati da fare. Nel corso degli anni le tecnologie sugli smartphone si sono evolute, parallelamente anche Android ha continuato ad evolversi, dando anche ad Apple idee per lo sviluppo delle proprie versioni di iOS. Oggi Android è (di gran lunga) il sistema operativo più utilizzato, ma non tutto è rose e fiori: il problema della frammentazione rende la vita di Google difficile.

AndroidPIT htc u12 plus hero
Dall'HTC Dream a U12+! / © AndroidPIT

Ogni anno Google mette a disposizione degli utenti una nuova versione di Android, più avanzata della precedente. Purtroppo, i produttori non sempre si uniscono al gioco e gli utenti ne subiscono le conseguenze: nel settembre 2018, meno del 15% degli utenti utilizza Android Oreo e Pie non è nemmeno nelle statistiche. Quasi il 31% utilizza ancora Nougat. In altre parole, più di un utente su due utilizza una versione Android che ha più di 2 anni. Google può fare del suo meglio per migliorare la situazione, ma ci vorrà del tempo perché le cose cambino. 

In breve, il nostro Android è cresciuto migliorando di anno in anno ma ha ancora molta strada da fare e non vediamo l'ora di vedere la sua evoluzione nel prossimo futuro. Come vi piacerebbe vedere Android evolvere nei prossimi anni?

1 Commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

Articoli consigliati