Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Dati misteriosamente resi pubblici: la sicurezza di Amazon è stata compromessa

Dati misteriosamente resi pubblici: la sicurezza di Amazon è stata compromessa

Su Amazon si è abbattuto un data glitch piuttosto violento: alcuni nomi e indirizzi e-mail dei clienti del gigante americano non erano stati sufficientemente criptati, cosa che li ha resi facilmente accessibili al pubblico. Ci sono molte domande senza risposta: quanti clienti sono interessati? Qual è il motivo del glitch? Ci saranno conseguenze?

"Ti stiamo contattando per informarti che, a causa di un errore tecnico, il tuo indirizzo e-mail e il tuo nome sono stati visualizzati accidentalmente sul nostro sito web". I clienti interessati hanno ricevuto questo messaggio da Amazon. Tuttavia, non è necessario cambiare la password del proprio account. Una cosa che sinceramente sorprende, perché se anche se "solo" nomi e indirizzi e-mail fossero pubblicamente visibili, sarebbe comunque consigliabile cambiare la password in via precauzionale.

A parte questo annuncio, Amazon è rimasta finora in silenzio riguardo questo bug, quindi è difficile giudicare la gravità della questione. Come riporta The Register, un dipartimento di supporto britannico ha persino classificato il messaggio dell'azienda come phishing. Ma in realtà è la pura verità ed è Amazon stessa a confermarlo dicendo "Abbiamo risolto il problema e abbiamo informato i clienti che potrebbero essere stati colpiti".

lev radin shutterstock 1399561361
Il boss di Amazon Jeff Bezos. / © lev radin / Shutterstock.com

L'illuminazione sarebbe consigliabile

Con una tale fuga di dati, soprattutto in uno dei più grandi negozi online del mondo, è importante informare correttamente i clienti per dissipare i dubbi sulla sicurezza. Su Amazon si fanno acquisti e si memorizzano diverse informazioni sui pagamenti, indirizzi postali e ulteriori dati altamente sensibili. Se i nomi e gli indirizzi e-mail sono già apertamente accessibili, è legittimo preoccuparsi. Soprattutto a poche ore dalla maratona dello shopping del Black Friday e del Cyber Monday, Amazon non deve assolutamente offrire incertezze ai propri clienti. 

Anche voi avete ricevuto messaggi di questo tipo da parte di Amazon? Fatecelo sapere qui sotto nei commenti.

Articoli consigliati

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica
Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica