Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione.

4 min per leggere Nessun commento

Google Assistant: quali dispositivi lo supportano?

Oltre a Google Home e Home Mini ci sono ancora più dispositivi che avviano l'assistente con la parola d'ordine Okay Google. Questo assistente può quindi essere utilizzato in combinazione con dispositivi Smart Home compatibili per controllare la Smart Home collegata in rete. Abbiamo utilizzato Google Assistant per individuare i dispositivi e trovare l'hardware compatibile.

Essendo un grande avversario di Alexa, non c'è da meravigliarsi che Google stia abilitando il suo Assistant su diversi dispositivi. Smartphone con Android 6.0 o versioni successive, diverse cuffie, auto e altoparlanti di terze parti hanno Assistant integrato o sono in grado assieme al vostro smartphone di evocare l'assistente digitale di Google.

Dispositivi con Google Assistant integrato

Diversi produttori avevano già annunciato all'IFA 2017 che avrebbero rilasciato altoparlanti o cuffie con l'Assistant di Google. Le loro implementazioni possono essere leggermente diverse. Bose, ad esempio, ha rilanciato le sue QuietComfort 35 Noise Cancelling Headset e le ha dotate di un pulsante dedicato ad Assistant. Il problema: avvia Google Assistant solo se le cuffie sono collegato ad uno smartphone con Assistant. Anche le cuffie Libratone che abbiamo appena recensito sono dotate di un pulsante dalla stessa funzione.

AndroidPIT Bose QuietComfort 35 review 3198
Le nuove Bose QC35 sono dotate di un pulsante per Assistant (non mostrato in foto). / © AndroidPIT

JBL, TicHome, Anker (Zolo), Panasonic, Sonos e Sony sono già entrate nel mercato degli altoparlanti esterni. I loro altoparlanti hanno tutti la stessa funzionalità cast, quindi possono essere combinati per creare sistemi audio multi-room a bassa latenza.

AndroidPIT marshall stanmore multi room speakers 3830
I diffusori Marshall rispondono a "OK Google" e Assistant. / © AndroidPIT

Oltre agli altoparlanti e alle cuffie, anche gli orologi Android Wear 2.0 appartengono ai dispositivi con Assistant. La nuova assegnazione dei tasti rende superflua la frase OK Google. Poi potete premere in maniera discreta il pulsante, avvicinare l'orologio alla bocca e silenziosamente dire "imposta le luci color rosso in camera" per creare la giusta atmosfera.

nvidia shield tv android tv
Android TV e Nvidia Shield sono compatibili con Assistant. / © ANDROIDPIT

Google lo aveva pianificato per lungo tempo: i televisori Android con capacità TV e set-top box come Nvidia Shield diventano assistenti grazie agli aggiornamenti software e, sia nel dispositivo stesso che nel telecomando, i microfoni integrati vi permetteranno di interagire con esso. Google si sta quindi armando contro le chiavette FireTV o i televisori con Alexa.

Dispositivi compatibili con Google Assistant

L'influenza dell'assistente di Google non sembra essere così grande come quella di Alexa. Ecco perché molte Smart Home preferiscono l'Echo o l'Echo Dot di Amazon. Ma anche i dispositivi Smart Home che reagiscono al comando OK Google sono in costante crescita.

AndroidPIT huawei watch philips hue 5844
Le lampadine Hue rispondono ai comandi vocali già da tempo. / © AndroidPIT

L'elenco dei servizi compatibili con Google Home/Assistant è in continua crescita. Partner noti oltre a Philips sono:

  • IKEA
  • Osram
  • Nuki
  • Nest
  • Raumfeld
  • Samsung
  • Sengled
  • Sony
  • Logitech
  • Blaupunkt
  • Conrad Connect
  • EnWave
  • Haier
  • Gigaset
  • Grundig
  • Harman/Kardon
  • Homey
  • iRobot
  • JBL
  • LG
  • Marshall
  • Nanoleaf
  • Netatmo o altri.

Google si sforza di mantenere l'elenco aggiornato.

AndroidPIT nuki keyturner smart lock 1050
La serratura Nuki Smart può anche essere collegata ad Assistant. / © AndroidPIT

Siccome la tanto pubblicizzata Amazon Key è stata spesso vittima di hacking potete replicare la sua funzionalità grazie a prodotti compatibili con Assistant. Possiamo sentire il corriere suonare alla porta con il campanello smart Nello, aprirgli la porta grazie alla serratura Nuki Smart Lock e guardarlo appoggiare il pacco e andarsene grazie alla videocamera Nest. Ovviamente poi è possibile chiudere a chiave la porta una volta che il corriere se n'è andato.

Google Assistant: l'alternativa perfetta ad Alexa

Poiché sia le funzioni di base che l'elenco dei dispositivi compatibili con l'Assistente Google sono in gran parte identici a quelli di Amazon Alexa e Echo/Dot, non importa quale alternativa sceglierete. Le preoccupazioni in materia di protezione dei dati personali sono le stesse in entrambi i casi.

L'audio multi stanza, le ampie opzioni di streaming e il supporto multi-utente rendono la soluzione Google particolarmente interessante. E poiché sia il numero di altoparlanti dotati di Assistant che i dispositivi controllabili da OK Google è in costante aumento, l'ingresso nell'ecosistema vale sicuramente la pena per gli appassionati di tecnologia.

5 Condivisioni

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più