Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Recensione 10 min per leggere Nessun commento

DJI Spark recensione: si può pilotare ad occhi chiusi

DJI Spark è il drone più piccolo del produttore di Shenzhen. Con poco più di 10 anni di esperienza alle spalle, l'azienda ha portato sul mercato droni per tutti i tipi di utenti. Lo Spark probabilmente è il più semplice e versatile dell'intero mercato. Il prezzo può sembrare leggermente alto ma questo drone non è un giocattolo, può offrire anche risultati semi-professionali.

Valutazione

Pro

  • Leggero
  • Veramente facile da controllare
  • Stabile
  • Controllo con le gesture
  • Modalità inseguimento
  • Sefie senza smartphone
  • Evita gli ostacoli
  • Buona costruzione

Contro

  • Con lo smartphone il controllo è limitato
  • Il radiocomando è costoso
  • Il drone è costosto
  • Video fino a 1080p e 30fps
  • Durata della batteria
  • Abbastanza rumoroso

Uscita e prezzo

Il DJI Spark è disponibile in cinque colori (bianco, blu, verde, rosso e giallo) per 499 dollari negli Stati Uniti. In Europa tuttavia si può trovare il pacchetto base con una batteria, il caricatore e dei ricambi per le pale dei propulsori per 500/550 euro. Se volete andare su qualcosa di più completo potete risparmiare qualche soldo con un pacchetto con radiocomando, un'altra batteria, il caricatore per tre batterie e le protezioni per le eliche a 749 euro.

 

Design e assemblaggio

Il DJI Spark ha un corpo robusto e compatto: 14,3 cm di larghezza in entrambe le direzioni, 5,5 cm di altezza e 300 grammi di peso. E' leggero quindi con del vento (partendo da 20 km/h) è difficile mantenerlo stabile. Possiede 4 braccia con un motore per ognuno, da bravo quadricottero. Le pale dei propulsori sono abbastanza affilate quindi meglio tenerle lontane da persone e animali. Bisogna fare molta attenzione alle dita quando si fa decollare o atterrare il drone utilizzando il palmo della mano.

AndroidPIT dji spark 7663
Senza le protezioni il drone è grande quanto le mie due mani. / © AndroidPIT

Nella parte frontale sopra la videocamera si può vedere un'area quadrata dove sono nascosti i vari sensori. Questi sensori sono utilizzati per evitare gli ostacoli e riconoscere le gesture fatte con il palmo della mano per il controllo senza lo smartphone. Nella parte posteriore si trova un pulsante con quattro LED che fanno parte della batteria e una copertura per lo slot microSD e la porta micro USB. Da questa porta si può ricaricare la batteria ed estrarre immagini e video con un PC.

Dal basso possiamo vedere la videocamera principale montata su uno stabilizzatore ottico. Ci sono anche quattro piedini di gomma ai quali il drone si appoggia quando atterra, due sul drone e due sulla batteria. A metà strada tra i sensori troviamo la fotocamera secondaria puntata verso il terreno e alcuni sensori di prossimità. Questa combinazione di sensori e fotocamera ci permette di far atterrare lo Spark sul palmo della nostra mano.

AndroidPIT dji spark 7688
Fotocamera per l'atterraggio (parte bassa) e videocamera principale con stabilizzatore (parte frontale). / © AndroidPIT

Ogni propulsore è dotato di due pale che possono essere ripiegate per facilitare il trasporto e che bisogna bloccare  secondo le frecce su esse riportate prima di decollare. Sotto ogni motore abbiamo delle luci che cambiano colore in base alla modalità di uso del drone che stiamo utilizzando e sono una gran fonte di informazioni riguardo qualsivoglia problema. L'unica difficoltà sta nel ricordarsi cosa significano i colori quando li vediamo lampeggiare.

Con un po' di pratica e leggendo le istruzioni un paio di volte dovreste comunque imparare le combinazioni di colori principali. Un accessorio davvero utile è il kit di protezione per le ventole che vi permetterà di evitare danni gravi al drone, agli oggetti o alle persone in caso di avvicinamenti troppo incauti.

AndroidPIT dji spark 7696
Le eliche possono essere ripiegate. © AndroidPIT

Funzioni speciali

Radiocomando dello Spark

Con il radiocomando possiamo aumentare le funzioni dello Spark. La possibilità di fare video e controllare il drone si estende a due chilometri al contrario dei cento metri che otteniamo con il solo smartphone.

AndroidPIT dji spark 7699
Lo smartphone si colloca sotto il radiocomando per poter vedere lo stream. / © AndroidPIT

Deve essere accoppiato con il drone. Il processo è un po' intricato: prima dobbiamo collegare lo smartphone al WIFI del telecomando e poi collegare il telecomando al drone. La connessione tra telecomando e drone è automatica e non dobbiamo mettere una password.

Per migliorare la connessione tra radiocomando e smartphone si può utilizzare un cavo USB OTG. Da solo il telecomando costa tra i 160 e i 180 euro ecco perché conviene acquistarlo già assieme al drone ricevendo inoltre anche un'altra batteria e le protezioni per le eliche.

Controllo con le gesture

La più grande innovazione di DJI nel mercato dei droni è il controllo preciso tramite gesti. Non avete bisogno di smartphone o radiocomando per controllare il drone da brevi distanze. E' comunque consigliato avere lo smartphone connesso e pronto in caso doveste perdere il controllo con le gesture.

dji spark gesture
Controllando lo Spark con le mani possiamo scattarci anche dei selfie. / © AndroidPIT

Potete far decollare il drone dal palmo della vostra mano premendo due volte il pulsante sulla batteria e tenendo poi il palmo ben fermo. Mostrando poi il palmo di fronte a esso ci riconoscerà e le luci diventeranno verdi. Muovendo il palmo controlleremo i movimenti. Agitando la mano come un saluto il drone si allontanerà. Alzando le braccia si avvicinerà. Per farlo atterrare basterà avvicinarsi a circa mezzo metro e allungare il braccio in modo da farlo atterrare sulla nostra mano aperta.

E' la cosa più vicina al sentirsi un vero Jedi e usare la forza. All'inizio ci vuole un po' prima di imparare come farsi riconoscere dallo Spark ma alla fine viene quasi naturale dopo un po' di prove.

dji spark landing
Lo Spark atterra sulla vostra mano. / © AndroidPIT

Inseguimento di oggetti in movimento

In aggiunta ai controlli con le gesture abbiamo anche altre funzioni che si possono rovare anche su altri droni della casa come il tracking di oggetti in movimento.

In modalità tracciamento possiamo inseguire qualsiasi oggetto che selezioniamo e marchiamo dallo schermo dello smartphone. E' un'ottima idea per gli sport d'azione in quanto ci garantisce risultati più interessanti rispetto alla classica GoPro sul caschetto. Fate attenzione a cosa marchiate perché se controllate il drone con il telecomando collegato potrebbe andare parecchio lontano!

AndroidPIT dji spark 7647
Le varie opzioni rendono lo Spark molto versatile. / © AndroidPIT

Esperienza di volo

Il DJI Spark è facile da comandare ma si muove veloce. Ha una modalità automatica di decollo che lo fa alzare fino ad 1,2 m un'altezza ideale per controllarlo manualmente. Rimane li in maniera stabile fino a quando il radiocomando o lo smartphone non gli inviano qualche segnale. A volte ci verrà richiesto di calibrare la bussola prima di volare per migliorare la precisione. La velocità di ascesa è maggiore di quella di discesa per motivi di sicurezza.

Con il radiocomando possiamo controllare molto più facilmente il drone e quindi possiamo muoverci più velocemente in maniera più sicura. Se c'è un po' di vento il drone cerca automaticamente di contrastarlo per rimanere in posizione. Se il segnale GPS è buono può addirittura atterrare in autonomia nel punto da cui è partito.

AndroidPIT dji spark 7645
Decollo automatico. / © AndroidPIT

Software

Come per gli altri modelli DJI l'applicazione è compatibile per tutti gli smartphone Android e iOS.

Per poter collegare lo smartphone, il drone (o il telecomando) crea la propria rete WIFI la cui password si può trovare sotto la batteria. Prima però dobbiamo collegarci al nostro WIFI e controllare la presenza di aggiornamenti per il drone. Una volta scaricato l'aggiornamento basterà ricollegarsi allo Spark per aggiornarlo.

AndroidPIT dji spark 7675
Sotto la batteria troviamo il QR code per facilitare l'accoppiamento. / © AndroidPIT

Nel settembre 2017 sono stati introdotti dei miglioramenti alla sicurezza ed è necessario aggiornare altrimenti non potremo far decollare il nostro drone. Consiglio di controllare anche gli aggiornamenti per ogni singola batteria prima di cominciare a volare.

Una volta connesso il drone basterà cliccare il pulsante dedicato e ci ritroveremo davanti alla schermata di volo con lo streaming video di cosa lo Spark vede e tutti i controlli e sensori del drone.

AndroidPIT dji spark 7640
In ogni momento avremo segnale video. / © AndroidPIT

Nella parte alta abbiamo le informazioni riguardanti il GPS, il WIFI e la batteria. Come potete vedere dalla foto con solo il 6% di batteria l'app non ci consente di decollare. Potete regolare gli avvisi riguardanti la batteria scarica in base alle vostre esigenze. A destra abbiamo i controlli e le impostazioni per la fotocamera. A sinistra i controlli automatizzadi per decollo, atterraggio e le modalità di tracking degli oggetti.

Sullo schermo ci son due cerchi nei quali possiamo appoggiare le dita per controllare il drone. Le modalità di pilotaggio possono essere cambiate ma di base il controller destro ci fa muovere di lato, avanti e indietro mentre con il sinistro andiamo in alto, in basso e ci ruotiamo.

AndroidPIT dji spark 7658
Possiamo personalizzare i controlli a piacimento. / © AndroidPIT

All'interno dell'app, oltre ai controlli per il drone, troviamo una galleria dedicata alle foto e ai video catturati dallo Spark, un editor per creare dei veloci video e una sezione social su cui condividere il nostro materiale con altri utenti DJI.

Attraverso il menu dell'applicazione possiamo anche accedere alla nostra cronologia di volo. Qui troviamo un sommario con la distanza totale percorsa e il tempo di volo totale. Scorrendo la lista possiamo vedere nel dettaglio ogni singola sezione di volo con il relativo tracking.

AndroidPIT dji spark app
Tutta la vostra cronologia di volo. / © AndroidPIT

Fotocamera

La fotocamera dello Spark ha 12 megapixel ed è montata su uno stabilizzatore ottico (detto gimbal) a due assi. Per stabilizzare il terzo asse il software è impostato per ritagliare i contorni dell'immagine catturata dal sensore. Per essere una stabilizzazione ibrida con solo due assi è decisamente buona, specialmente considerando la dimensione dello stabilizzatore e il prezzo del drone.

AndroidPIT dji spark 7680
Il gimbal dello spark assieme ai sensori di prossimità e riconoscimento dei gesti. / © AndroidPIT

La risoluzione dei video è solamente in FullHD a 30 immagini al secondo. Non la migliore risoluzione in assoluto per i tempi che corrono ma abbastanza per riprese amatoriali e orientate ai social network. Tutto quello che registriamo è anche disponibile sullo smartphone in modo da poterlo editare e condividere rapidamente.

Purtroppo lo Spark non ha microfoni quindi nei video non avremo suoni di nessun tipo. Sembra strano ma in realtà meglio così visto il rumore generato dal drone stesso.

AndroidPIT dji spark 7650
Dall'applicazione stessa possiamo sistemare un sacco di impostazioni della fotocamera e del suo gimbal. / © AndroidPIT

La qualità generale è buona come la stabilizzazione dell'immagine ed il punto di vista che ci offre il drone è ottimo per YouTube. Per i professionisti la risoluzione potrebbe essere un po' bassa ma per creare il proprio materiale amatoriale è più che sufficiente. Controluce, scattando una foto, la gamma dinamica lascia un po' a desiderare ma in generale è accettabile, comunque lo Spark viene utilizzato di più per i video.

AndroidPIT dji spark 7636
Stream costante. / © AndroidPIT
DJI 0011
Una foto fatta con DJI Spark. Non male. / © AndroidPIT

Batteria

Ogni batteria del DJI Spark ha una capacità di 1480 mAh che ci può far volare per circa 15 minuti, più o meno la metà rispetto al modello Mavick. L'autonomia può variare se voliamo velocemente, utilizziamo funzioni particolari oppure nelle giornate ventose. E' consigliabile quindi avere più di una batteria.

AndroidPIT dji spark 7661
Ogni batteria ha un pulsante e 4 LED per verificare il livello di carica. / © AndroidPIT

Giudizio complessivo

Il DJI Spark è un drone davvero pratico, facile da trasportare e con controlli versatili. E' un ottimo drone di partenza per i video amatori che vogliono imparare. I principali punti a sfavore sono il prezzo e l'autonomia ma penso che i vantaggi siano così tanti che valga comunque la pena.

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

Articoli consigliati