Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

È già arrivata la fine degli smartphone pieghevoli?

È già arrivata la fine degli smartphone pieghevoli?

Gli smartphone sono troppo noiosi? Avete ragione, sembrano tutti uguali e non ci sono particolari differenze tra un dispositivo e l'altro, motivo per cui molti produttori hanno intenzione di introdurre gli smartphone pieghevoli. Tuttavia, a seguito dei problemi riscontrati sul Galaxy Fold, la domanda è: la nuova generazione di smartphone è già arrivata al termine ancora prima di arrivare sul mercato?

Da anni ormai (e non è un'esagerazione), Samsung ci ha fatto venire l'acquolina parlandoci di smartphone pieghevoli e di ciò che potrebbero offrire. Nel febbraio scorso è finalmente arrivata la svolta: il più grande produttore di smartphone al mondo ha estratto il Galaxy Fold dal suo cilindro. Stava per iniziare una nuova era, ma... le cose non sono andate come previsto...

Problemi dopo soli due giorni

I primi fortunati a ricevere il Galaxy Fold in prova hanno riscontrato i primi problemi dopo soli due giorni, proprio sull'elemento che sembra essere il più importante: lo schermo. In pratica, circa il dieci per cento dei dispositivi presenti negli Stati Uniti è stato colpito dal problema. Un disastro per Samsung!

AndroidPIT samsung galaxy fold front
Al MWC era impossibile toccare il Galaxy Fold. / © AndroidPIT

Tuttavia, Samsung ha optato per un programma molto serrato e ha concesso in prova il Galaxy Fold solo a membri della stampa selezionata. Al MWC, nessuno ha potuto provarlo e il dispositivo era custodito all'interno di una teca di vetro. Questo ci ha fatto pensare che se qualcosa fosse andato storto con i primi test, Samsung non avrebbe avuto il tempo di reagire.

È esattamente ciò che è successo. Samsung ha spiegato che il Galaxy Fold sarà testato ancora più intensamente nelle prossime settimane e, solo successivamente, lanciato sul mercato. Tuttavia ci sembra impossibile che il produttore riuscirà a lanciarlo tra poche settimane, la previsione sembra essere fin troppo ottimistica.

Questo disastro non raggiungerà certamente le proporzioni del fiasco di Galaxy Note7, anche perché Samsung ha avuto un approccio molto diverso, anche se il danno in termini di immagine è comunque immenso.

La concorrenza, che naturalmente è interessata al mercato degli smartphone pieghevoli, difficilmente potrà beneficiare del crollo del Galaxy Fold. Il Huawei Mate X d'altra parte, con il suo display interno non è certamente immune a tali problemi e sono in molti a pensare che se Samsung non sia riuscita nel suo intento, nemmeno gli altri ci riusciranno.

Anche la concorrenza dovrebbe preoccuparsi

Credo che i manager di Huawei o Xiaomi abbiano sorriso un po' quando hanno preso conoscenza del ritardo del Galaxy Fold. Detto questo, penso che non dovrebbero essere completamente sereni, ma piuttosto dovrebbero sperare che non accada anche a loro.

Samsung deve ora fare tutto il possibile per migliorare la reputazione del Galaxy Fold e non sarà facile, ma anche gli altri produttori dovranno fare molta attenzione, altrimenti l'era degli smartphone pieghevoli finirà più velocemente del previsto.

Articoli consigliati

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica
Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica
[Error]