Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Ecco perché DJI sarà la prossima ad essere presa di mira da Trump

Ecco perché DJI sarà la prossima ad essere presa di mira da Trump

Secondo un rapporto ottenuto dalla CNN, il Dipartimento della Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti (DHS) ha appena inviato un allarme relativo ai possibili pericoli derivanti dai droni fabbricati in Cina. Partendo dal fatto che la maggior parte di questi dispositivi presenti in Nord America vengono prodotti da DJI, l'azienda cinese potrebbe essere la prossima vittima del governo Trump.

L'allarme del DHS è abbastanza chiaro e recita quanto segue: "Il governo degli Stati Uniti nutre forti preoccupazioni per qualsiasi prodotto tecnologico in grado di trasmettere dati americani nel territorio di uno stato autoritario. Tali preoccupazioni si applicano con altrettanta forza a determinati sistemi di velivoli senza equipaggio connessi e prodotti in Cina in grado di raccogliere e trasferire dati potenzialmente rivelatori per attività di intelligence".

AndroidPIT dji spark 7655
La sicurezza americana è preoccupata per i dati raccolti da DJI. / © AndroidPIT

Tali affermazioni non rappresentano un ordine legale che vieta a DJI la vendita e distribuzione dei suoi droni sul suolo americano, anzi non viene nemmeno menzionata. Tuttavia, il famoso brand cinese farebbe bene a tenersi pronto ad entrare nel bel mezzo della guerra commerciale scatenata da Donald Trump nei confronti della Cina.

"In DJI, la sicurezza viene sempre messa in prima linea e la nostra tecnologia viene verificata in modo indipendente dal governo degli Stati Uniti e dalle principali aziende statunitensi", afferma DJI, sostenendo che i suoi consumatori possiedono "pieno controllo sulla raccolta, archiviazione e trasmissione dei loro dati".

DJIPhantom3pro HD
DJI collabora anche con diverse entità governative fornendo loro particolari droni. / © Parrot

Bisogna anche considerare che DJI è una delle aziende a disposizione di diverse entità governative per la fornitura di droni, le quali richiedono particolari garanzie come, appunto, il non trasferimento di dati via Internet. Inoltre, sappiamo anche che nel 2017, DJI ha aggiunto una Privacy Mode ai suoi droni, permettendo agli utenti di non utilizzare il traffico Internet durante la fase di volo del drone. Questo a seguito di un'esplicita richiesta da parte del governo americano, il quale chiedeva di smettere di utilizzare droni DJI a causa di presunti problemi di sicurezza informatica.

Secondo voi quale azienda sarà la prossima ad entrare nel mirino di Trump?

Fonte: The Verge

DJI

Articoli consigliati

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica
Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica