Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK

Ecco svelato come vengono fabbricati i tablet sotto costo

tablet

Ti sei mai chiesto: ma com'è che esistono dei tablet a così poco prezzo sul mercato? Che differenza c'è tra questi e quelli invece a prezzi folli che hanno praticamente le stesse caratteristiche tecniche? Semplicemente perché si risparmia sulla mano d'opera. Queste aziende utilizzano forza lavoro sottopagata o non qualificata per avere dei prezzi concorrenziali. Immagino che nessuno dei questi operai sappia cosa stia facendo, ma si trova semplicemente in una catena di montaggio dove mette dei pezzi prima di passare il dispositivo ad un altro. Ecco un video che mostra le modalità di lavoro in una di queste fabbriche.

Link diretto al video

Il caso delle fabbriche cinese è scoppiato con la Foxconn alcuni mesi fa. Per avere più chiarezza e una maggiore coscienza sulle condizioni di lavoro in queste fabbriche (guardando da vicino al caso di Apple) bisognerebbe pensare a come vengono prodotti la maggior parte dei tablet Android a basso costo. Nel video vediamo come ogni stadio della produzione sia caratterizzato da una serie di operazioni di test, delle porte USB, del touch screen capacitivo e come vengono calcolati i tempi di risposta alle suddette operazioni. Ogni azione viene eseguita in modo molto (troppo?) veloce e senza arrestare la linea di assemblaggio. Il personale è composto nella maggior parte dei casi da ragazze molto giovani, che ripetono centinaia di volte la stessa azione, il tutto per garantire la produzione di circa 4000 pezzi ogni giorno.

Tanto per rendere un po' l'idea ed avere una maggiore completezza, ecco anche un altro video ripreso in una fabbrica diversa, ma sempre nella stessa città di Shenzen, nella Cina meridionale, che mi sembra presenti condizioni di lavoro ben differenti.

Link diretto al video

Fonte: ARMDevices

1 Commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK