Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
10 Condivisioni 8 Commenti

Ecco perché l'estinzione del mini jack per le cuffie non merita alcuna attenzione

Presentato ufficialmente durnate il Lenovo Tech World, il Moto Z è stato il primo dispositivo nato dalla collaborazione tra Lenovo e Motorola ed anche il primo ad aver rinunciato al mini jack di 3,5 mm per le cuffie. In pochi vi hanno prestato attenzione anche perché, a mio parere, questo port non è necessario. Ma allora perché la presentazione dell'iPhone 7 ha riaperto il dibattito sull'estinzione del mini jack?

Che sia chiaro, non voglio criticare il nuovo iPhone di Apple. Questo integra una serie di funzioni interessanti (non necessariamente innovative, ma questo è un altro discorso) che rendono il dispositivo bello e funzionale. Mi stupisce però il fatto che molte persone (anche la stampa del settore) si siano concentrate non tanto sulle caratteristiche del dispositivo ma sulla presenza o meno del connettore.

L'estinzione o meno del jack è un quesito circoscritto principalmente a chi desidera comprare l'iPhone 7 perché si ritrova a pagare più del dovuto per degli auricolari che hanno la sola licenza Apple (quella Lightning). Volete rimanere intrappolati in questo formato? Bhe buona fortuna!

apple iphone 7 2
Le AirPods di Apple sfoggiano un'etichetta di 159 euro! / © Apple

Molti potrebbero dire "Apple detta le nuove tendenze. Avete forse dimenticato che il MacBook Air è stato il primo a non essere dotato di un lettore CD/DVD?".

In realtà questo esempio non è calzante perché ha riguardato solo una ristretta nicchia di notebook chiamati ultrabook. Considerando che il primo è stato rilasciato nel 2008 non possiamo dire che, a distanza di otto anni, i lettori CD si siano estinti. Basta una rapida ricerca per scoprire che i notebook realizzati da diversi brand integrano tuttora questa componente. 

Lo stesso ragionamento vale per i "vecchi" auricolari che utilizziamo attualmente. Non tutti sono disposti pagare cifre più elevate per auricolari Bluetooth, e non tutti sono dispositi a condividere il jack con il caricabatteria come sul Moto Z. C'è infatti chi ama ascoltare la propria musica mentre carica il proprio smartphone, ad esempio.

RM
Rui Maciel
I produttori Android hanno altre priorità rispetto al connettore mini-jack. Lavorare sul programma degli aggiornamenti software è uno di questi
Cosa ne pensi?
60 votanti
50
50

La scomparsa del mini jack, al momento, interessa il mondo Android?

Onestamente? No. Il mini jack è l'ultimo dei problemi su cui i brand androidiani dovrebbero concentrarsi. In cima alla lista c'è, ad esempio, la grande difficoltà nel riuscire a garantire con una certa frequenza gli aggiornamenti del sistema operativo Google.

AndroidPIT Headphones eardrops 1
Lasciate in pace, almeno per il momento, il mini jack su Android! / © ANDROIDPIT

Naturalmente non ho intenzione di lottare contro l'evoluzione. Tra qualche anno l'auricolare cablato costituirà un pezzo da museo, ed è naturale sia così. I produttori Android devono però rispettare l'intelligenza dei propri utenti e concentrare i propri sforzi sull'ottimizzazione dei propri dispositivi per quanto rigaurda altri aspetti, lasciando il mini jack da parte. Per ora almeno. 

Dopo tutto, chi ha appena acquistato un nuovo smartphone Android non sarebbe certo felice di sapere che il corposo investimento fatto potrebbe essere presto considerato obsoleto. O che le costose cuffie appena comprate dureranno una sola generazione di smartphone solo perché lo ha detto Apple. L'azienda di Cupertino è tutt'altro che infallibile e basta dare uno sguardo ai report relativi alle vendite degli iPhone per capirlo.

In realtà credo che questo geniale video del presentatore americano Conan O'Brien riesca a definire nel miglior modo l'inutilità di tutto questo argomentare intorno all'integrazione, o meno, del mini jack:

E voi cosa ne pensate della discussione circa l'estinzione del mini jack per le cuffie?

8 Commenti

Commenta la notizia:
  • Molti di noi hanno cuffie di elevato livello qualitativo e le usano anche per ascoltare musica dal telefono. Alcuni tipi di collegamento offrono una buona qualità musicale e altri no. Personalmente ritengo che debbano essere i produttori di ottime cuffie a decidere qual è il tipo di attacco migliore e che poi i produttori di smartphone debbano semplicemente adeguarsi, e non possono essere i produttori di smartphone a decidere gli standard di collegamento, la loro competenza non è adeguata in questo campo.

    • Penso che ogni produttore possa decidere quale standard utilizzare, come ogni utente decidere quale prodotto acquistare.

  • Una cosa che non ho capito.... Visto che serve anche x poter ascoltare la radio in quel caso come si fà?

  • Io non sopporto che la Apple sia una gabbia dorata, come molto amano definirla.
    È il motivo principale per cui non ne comprerò mai uno.
    Voglio essere libero, compatibile con il resto dell'universo "hitech".
    Bluetooth prioritari che non scambiano file, connettori lithening che hanno solo loro, ITunes che decide per te cosa puoi e cosa non puoi fare con i tuoi file personali...
    Ok. Ci siamo capiti.
    Ecco il Jack da 3,5 era l'unico elemento di "dialogo" universale che la Apple conosceva. E non a caso lo ha eliminato in nome del progresso tecnologico.
    Ho due vecchi stereo di alta qualità con cui uso il Jack da 3,5 per ascoltare musica dal cell, ho il cavo nelle mie due auto...
    Cosa penso sinceramente? Ma che andassero affaffancxlo, và!! 😊
    Loro sono sempre i più furbi. 🤐

  • A me la scelta che ha fatto Apple non convince... Sono ďaccordo che il jack sia da cambiare, ma non da rimuovere del tutto. Circolano voci che Samsung voglia sostituirlo con un altro ingresso e che lo renderà pubblico... Questo è il modo giusto di fare

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK