Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione.

3 min per leggere 1 Condivisione Nessun commento

Confronto fra app - Evernote VS Google Keep

Evernote è stato per lungo periodo la migliore applicazione per prendere appunti sul nostro Android, ma l'arrivo di Google Keep ha cambiato un le cose. Google ha sistemato i bug presenti dopo il rilascio, è arrivato quindi il momento di comparare le due applicazioni.

evernote comparison
© AndroidPIT

Interfaccia e utilizzo

Google keep si presenta con un design minimalista che ne facilita l'utilizzo e rende la navigazione semplice e intuitiva. E' possibile inserire un appunto semplicemente toccando la parte superiore dell'applicazione il che pertmette di creare più velocemente note e elenchi. Le note vengono visualizzate una accanto all'altra a seconda della data di pubblicazione. Il loro ordine può essere facilmente modificato trascinandole.

In confronto l'interfaccia di Evernote è più complessa: più versatile e dispone di diverse funzioni, l'utilizzo è più complesso e serve del tempo per abituarcisi. Nella schermata principale appaiono gli appunti precedenti e toccando sull'icona laterale sarà possibile crearne di nuove.

evernote vs googlekeep ok1
© AndroidPIT

Con entrambe le applicazioni è possibile accedere ad un menu toccando i rispettivi loghi in alto a sinistra dello schermo. Inoltre sia Google Keep che Evernote permettono l'utilizzo su più account, indispensabile per chi vuole separare i compiti del settore lavorativo e personale.
Google keep dispone di un widget attraverso il quale potrete inserire un nota senza dover passare attraverso vari click: proprio come un libro sempre aperto pronto ad essere aggiornato in ogni momento.

Come prendere appunti

Continuando con Google, è possibile aggiungere quattro tipi di note: testo normale, sottoforma di lista, registrazione vocale o foto. E' possibile modificare il colore delle note, funzione indispensabile per riconoscere i diversi task.

google keep
© AndroidPIT

Su Evernote, a differenza di Google Keep, la registrazione vocale è illimitata ma la qualità è uguale. L'ampio storage di Evernote offre una migliore organizzazione degli appunti.

Aggiungere promemoria

Le due applicazioni hanno in comune la possibilità di aggiungere un promemoria per le note: un'opzione molto conveniente che consente di migliorare l'efficienza. Su Evernote è sufficiente toccare il simbolo a forma di sveglia per aggiungere un promemoria.
Lo stesso per Google Keep che, in più,  offre una scelta in base alla data, all'ora e alla vostra posizione. Opzione di Google Now, adattata a Keep, indispensabile quando si è in viaggio.

Condividere gli appunti

Google Keep come Evernote offre un'ottima sincronizzazione tra i vari dispositivi, dall'account Google a Keep o all'account di Evernote. Il vantaggio per entrambi è che sfruttano anche piattaforme desktop, interessante per il multitasking su più device. Come funzionano le opzioni di condivisione?

condivisione evernote
© AndroidPIT

Evernote e Google Keep offrono opzioni di condivisioni abbastanza simili: Pocket, Bluetooth, clipboard, Drive. Evernote, però, presenta un ulteriore vantaggio: può creare un URL degli appunti attraverso il quale è possibile condividere il documento

Conclusioni

Anche se Google Keep è stato creato per "completare" Evernote, le applicazioni sono diverse da vari punti di vista. Offrono un servizio simile, ossia prendere appunti facilmente e velocemente, ma non sono studiati con lo stesso fine.
Google Keep è più adatto per coloro che cercano velocemente un sito web, il prezzo di un oggetto ricercato, aggiungere foto o prendere appunti sono solo alcuni dei vantaggi, ma le note non sono destinate a rimanere a lungo memorizzate nel vostro dispositivo.

evernote googlekeep
© AndroidPIT

Evernote ha più funzioni avanzate, almeno nel lungo periodo. Oltre a prendere appunti in tempo reale è possibile disegnare diagrammi, scansionare documenti, aggiungere commenti. In questo senso Evernote è un'applicazione molto più completa.

E' quindi importante capire che uso se ne debba fare. Detto questo, le applicazioni su supportano a vicenda: potrete trasferire appunti da Evernote a Google Keep e viceversa. Chi ha detto che è necessario sceglierne una?

Evernote - sempre organizzato. Install on Google Play Google Keep - note ed elenchi Install on Google Play

 

1 Condivisione

Nessun commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più