Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK

android reset fabbrica bug

Cominciano a emergere nuovi dettagli riguardo la falla di sicurezza che rende possibile il reset alle impostazioni di fabbrica sul molti Samsung Galaxy semplicemente visitanto un sito malevolo. Non tutti i Galaxy SIII sembrano affetti dal problema, che probabilmente non  riguarda solo gli smartphone del produttore sudcoreano. In attesa di una patch di sicurezza si può comunque usare una soluzione di emergenza.

Come già riportato nella serata di ieri da Android Police, il buco non sembra imputabile all'interfaccia Touchwiz di Samsung, ma piuttosto direttamente ad Android, che nelle vecchie versioni sarebbe affetto da un bug, poi corretto, che consente l'esecuzione di un reset allo stato di fabbrica - ma non solo - semplicemente visitando una pagina web dove sia presente un codice USSD malevolo.

A quanto pare non tutti gli smartphone Samsung sarebbero affetti dal problema di sicurezza, alcuni utenti infatti non sono riusciti a usare l'exploit sul proprio Galaxy S3 e sembra che chi ha installato Android Jelly Bean dovrebbe essere al sicuro. In attesa di un aggiornamento che risolva il problema definitivamente e su tutti i dispositivi, un membro della community di AndroidPIT, Jörg Voss, ha sviluppato una app, che consente di evitare il reset totale nel caso si visitino siti malevoli. Una volta installata la app, all'apertura di un'eventuale pagina web con il codice per il reset, un pop up chiede quale applicazione deve essere lanciata. A questo punto basta scegliere NoTelURL, dopo aver spuntato l'opzione "Usa come predefinita per l'azione" per evitare l'esecuzione del codice ed evitare il reset del telefono.

NoTelURL si può scaricare da qui, mentre sul sito di Jörg si trova un QR Code per verificare il funzionamento della app.

Naturalmente, continueremo a seguire quseta vicenda che appare tutt'altro che chiusa, soprattutto per quello che riguarda i telefoni degli altri produttori.

1 Commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK