Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

3 min per leggere Nessun commento

Extreme E: sfide tra SUV elettrici in ambienti estremi dal 2021

Una nuova categoria di gare sta per invadere il mondo delle corse automobilistiche. Dopo l'avvento della Formule E, è ora il turno dei SUV elettrici che si sfideranno in ambienti ostili per il vostro divertimento e per attirare l'attenzione sui cambiamenti climatici che stanno colpendo il nostro pianeta. Il campionato avrà inizio nel 2021.

Sono molti i nomi importanti coinvolti: la leggenda delle corse Gil de Ferran, l'imprenditore Alejandro Agag e il famoso brand produttore di pneumatici Continental. L'evento di lancio ha avuto luogo sul Tamigi, a Londra, a bordo della storica Royal Mail Ship St. Helena. Il vascello verrà rinnovato per diventare la base operativa di Extreme E.

N5I2092 2019013181302586
Una location sicuramente suggestiva. / © Extreme E

Che cos'è Extreme E?

Avete presente la Formula E? Si, il campionato automobilistico simile alla Formula 1 ma con auto elettriche. Bene, questa è la versione offroad!

Extreme E è un campionato automobilistico in cui vedremo vari modelli di SUV elettrici sfidarsi nei luoghi più unici e remoti del pianeta. Il campionato servirà a mettere in mostra le qualità tecnologiche e di resistenza dei nuovi SUV elettrici oltre, le abilità di guida di piloti famosi e i cambiamenti climatici che ogni diverso ecosistema sta affrontando.

Il campionato avrà inizio a gennaio 2021 e sarà composto da 5 eventi che avranno luogo in alcuni ambienti che vi lasceranno sicuramente senza fiato, come ad esempio il deserto del Sahara, la calotta polare artica, la catena montuosa dell'Himalaya, la foresta amazzonica e alcune isole dell'Oceano Indiano.

Cercando di stabilire nuovi standard nelle trasmissioni sportive, Extreme E sarà ripreso come mai accaduto prima d'ora.
Verrà lanciata infatti una docu-serie prodotta dal regista vincitore di un Oscar e nuovo direttore artistico di Extreme E, Fisher Stevens.

N5I2180 20190131114515432
Impostate un promemoria: a gennaio 2021 si apriranno le danze! / © Extreme E

L'organizzazione di Extreme E si impegna a ridurre le proprie emissioni di carbonio, insieme alle iniziative già in corso in ogni destinazione per aiutare a proteggere gli ecosistemi danneggiati e colpiti dai cambiamenti climatici. L'acclamato esploratore e ambientalista britannico David de Rothschild sarà Chief Explorer di Extreme E e guiderà la loro missione nel portare le corse elettriche in alcune delle località più remote del mondo.

Gestito in collaborazione gli organizzatori del campionato in rapida crescita ABB FIA Formula E, Extreme E utilizzerà un tradizionale formato round-robin con due gruppi di sei squadre. I primi quattro classificati passeranno alla fase ad eliminazione diretta e ogni pilota si ritroverà impegnato in sfide testa a testa per guadagnarsi un posto nella finale. Le tappe off-road saranno lunghe circa 6-10 km, con una serie di cancelli virtuali che i piloti dovranno attraversare, in un mix di calore e umidità estremi, alta quota e temperature sotto zero.

Fondatore e CEO della Formula E, Alejandro Agag, ha affermato:

"Sono sempre stato appassionato dal progresso della tecnologia dei veicoli elettrici e l'impatto che le soluzioni di mobilità pulita possono avere sugli sforzi per fermare il cambiamento climatico globale. Credo fortemente che Extreme E possa contribuire a rendere il mondo più sostenibile più velocemente, e abbiamo intenzione di trasformare questa ambizione in realtà. Gil de Ferran è un leader nel mondo degli sport motoristici e in David de Rothschild e Fisher Stevens Extreme E ha trovato due dei migliori nei rispettivi campi. Allo stesso modo, aver accolto Continental Tyres come partner fondatore e CBMM come fornitore di niobio, è una spinta enorme per Extreme E e mostra il forte l'appetito commerciale per questo concetto di sport e intrattenimento sostenibile".

Cosa ne pensate? Vi piacerebbe sedervi davanti alla TV per vedere sfrecciare questi giganti elettrici in location da brivido?

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica