Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione.

3 min per leggere 27 Condivisioni 4 Commenti

Facebook aggiornamento: chat private e altre novità su Facebook Live

Facebook, il social che ha cambiato il modo di comunicare di miliardi di persone, continua a migliorarsi e ad introdurre nuove funzioni aggiornamento dopo aggiornamento. Il giovane Zuckerberg, anche dopo l'acquisto di WhatsApp, non si è dimenticato mai della sua rivoluzionaria piattaforma. Da oggi arrivano le chat private durante i Live e un'altra novità che però è riservata solo al mondo iOS.

Evidenzia le modifiche recenti

Facebook aggiornamento: le ultime novità

Tramite il proprio blog ufficiale Facebook ha annunciato importanti novità per chi usa Facebook Live, il servizio che consente di trasmettere video streaming in diretta. La prima, che prende il nome di Live Chat With Friends, riguarda la possibilità di intavolare una chat privata con amici nel corso di un evento pubblico. In questo modo, spiega Zuckerberg, sarà possibile interagire con i propri amici evitando di utilizzare altre app. Una volta terminata la diretta la conversazione si riverserà automaticamente su Facebook Messenger.

Facebook Live
Live chat with friends per chattare più comodamente con amici durante gli eventi pubblici / © Facebook

La seconda novità, purtroppo, è per ora disponibile solamente per l'app iOS. Si chiama Live With e permette di invitare un amico a partecipare ad una trasmissione in diretta con più partecipanti. Una volta ricevuto l'invito questo potrà decidere fermarsi a guardare oppure andare Live insieme all'amico che lo ha invitato. 

Facebook aggiornamenti: le novità precedenti

Le storie

Inventata da Snapchat e ripresa poi anche da Instagram, la pubblicazione di contenuti che scompaiono dopo 24 ore è un'idea ripresa ora anche da Facebook. Il social network più famoso al mondo ha infatti introdotto,  le Storie, vale a dire foto e video da condividere con amici e parenti.

Unica regola: se volete che queste scompaiano dopo 24 ore non dovrete pubblicarle sulla vostra bacheca ma vi basterà cliccare sull'icona La tua Storia che trovate in alto a sinistra nella barra del News Feed. 

Ma, lo sappiamo bene, Zuckerberg vuole aggiungere sempre un po' di pepe in più. Per questo ha sviluppato una nuova modalità di condivisione: attraverso la funzione Direct sarà possibile commentare e inviare i propri contenuti anche a un solo amico o a specifici destinatari e questi potranno essere visualizzati non più di due volte. Dopodiché la solita regola: dopo 24 ore dalla prima visualizzazione cadrà tutto in un buco nero. 

Accanto a questa novità ne arriva un'altra, che asseconda la sempre crescente voglia di condividere foto e video sul web. Facebook ha sviluppato una nuova in-app camera che dà la possibilità di arricchire le foto con effetti creativi che ricordano i filtri di Snapchat. Insieme all'Italia anche Taiwan, Ungheria, Argentina, Norvegia, Svezia, Spagna e Malesia vedranno implementate queste novità. Pronti a scatenare l'inferno (di scatti)?

27 Condivisioni

4 Commenti

Commenta la notizia:

  • Cara Jessica, l'ultimo commento è il mio ma di parecchi mesi fa, evidentemente l'articolo è stato aggiornato. Ad ogni modo, l'applicazione di Facebook da sempre molti problemi, ad esempio Daniele Barbarossa una volta, sollevava giustamente il problema in un suo articolo. Io dico che l'applicazione di Facebook sta alla memoria come Gengis Khan stava al pianeta terra, vale a dire che tendono ad occupare tutto quello che trovano. Questa cosa dei video offline è un'ottima cosa per chi la usa ma le prestazioni dello smartphone, anche dei top di gamma, scendono quando viene installato Facebook. Ho provato con l'S4 e con l'S5 mini, anche se il decremento di prestazioni non è significativamente influente, in casi, seppur rari, di intesto uso della memoria e di cambi di contesto può provocare rallentamenti. Infine, per quanto riguarda il decidere chi può scaricare e chi no, insomma, voglio proprio vedere, mi raccomando aggiorna l'articolo, compatibilmente con i tuoi impegni, quando saprai dell'implementazione di questa funzione, sono proprio curioso di vedere se davvero i contenuti saranno così blindati dal download. Se Dio vorrà vedremo :)


  • Mi domando se il buffer sarà implementato server side o lato client perché in questo ultimo caso, l'applicazione già criticata per l'uso spregiudicato della memoria, finirebbe per occuparne ancora di più


  • Non sono sicura.. Ma credo che sarebbe un arma a doppio taglio.. La batteria verrà risucchiata da questa novità..!

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più