Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

3 min per leggere Nessun commento

Facebook ottiene i vostri dati dalle app di incontri e molte altre

Oh, Facebook! Di nuovo tu? Sembra che il social network venga catturato con le mani nel sacco quasi ogni giorno. L'ultima notizia? Facebook avrebbe analizzato il vostro cuore e la vostra anima grazie ai dati raccolti sulla vostra vita amorosa, l'appartenenza religiosa, la salute e la fertilità dalle varie applicazioni correlate.

Le applicazioni in questione includono servizi di incontri popolari come Tinder, Grindr e OKCupid, applicazioni sanitarie come Pregnancy+ e Migraine Buddy, così come le app religiose come Bible+ e Muslim Pro. Tutto questo secondo un rapporto di mercoledì della società tedesca di sicurezza mobile Mobilsicher.

Il rapporto sostiene che queste applicazioni condividono informazioni sensibili con Facebook tramite il suo SDK che consente agli utenti di accedere alle app tramite il social network. Le informazioni condivise includono profili di incontri, informazioni sulla salute, credenze religiose e altri dettagli, nonché l'ID pubblicitario dell'utente, che consente a Facebook di collegare le informazioni sulle applicazioni di terze parti alle persone che utilizzano le applicazioni.

AndroidPIT tinder love
Cerchi l'amore su Tinder? Potresti aver preso un impegno più grande di quello pensi. / © AndroidPIT

Questa potrebbe non essere una sorpresa per alcuni, dal momento che le regole di Facebook stabliscono che può raccogliere informazioni da applicazioni di terze parti che utilizzano i suoi SDK e le API, ma la profondità delle nformazioni trasmesse è più controversa, specialmente dalle applicazioni per quanto riguarda gli incontri o le credenze religiose che potrebbero contenere dettagli sensibili che potrebbero portare a prendere di mira le persone.

Secondo quanto riferito, Facebook fornisce agli sviluppatori informazioni come ad esempio quanto tempo gli utenti trascorrono su una particolare applicazione e dove cliccano. In cambio, il social network avrebbe accesso ai dati raccolti da queste applicazioni a fini di pubblicità mirata. Ad esempio, una persona che usa regolarmente l'applicazione Pregnancy+ potrebbe iniziare a vedere più annunci per le attrezzature legate ai bambini.

Credete di essere al sicuro draccolta dati?

Se pensate che semplicemente non effettuare l'accesso a Facebook proteggerà i vostri dati, vi sbagliate. Mobilsicher dichiara che i dati vengono inviati a Facebook indipendentemente dall'utilizzo del suo SDK o meno. Anche se non avete mai effettuato l'accesso a Facebook dal vostro telefono, Facebook può comunque collegare le informazioni dall'applicazione di terze parti al vostro profilo.

Anche se non si dispone di un profilo Facebook, le informazioni possono comunque essere condivise e raccolte con altri dati di app di terze parti collegati all'ID pubblicitario della persona. I "profili ombra" dello scandalo Cambridge Analytica riprendono vita, anche se Facebook ha negato che l'azienda utilizza dati di terze parti per creare profili di persone che non sono reali utenti Facebook.

Cosa ne pensate degli ultimi scandali riguardanti Facebook? Gli eventi del 2018 vi hanno spinto a lasciare il social network?

Fonte: Buzzfeed

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica