Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

FedEx si scusa per la mancata consegna di uno smartphone Huawei negli Stati Uniti

FedEx si scusa per la mancata consegna di uno smartphone Huawei negli Stati Uniti

FedEx, la famosissima compagnia di spedizioni, è stata costretta a scusarsi dopo aver bloccato l'ingresso negli Stati Uniti di un pacco contenente un Huawei P30 Pro. Lo smartphone era destinato ad un reporter dei colleghi di PCMag residente negli Stati Uniti.

In origine, secondo FedEx il pacco era stato spedito in modo errato, ma proprio oggi ha deciso di fare marcia indietro e si è scusata pubblicamente. La conferma arriva anche per per gentile concessione di Sascha Segan, Lead Analyst per PCMag a New York, il quale ha twittato che uno dei suoi colleghi britannici ha cercato di spedirgli un P30 Pro.

Adam Smith, lo scrittore britannico che ha inviato il pacco, ha in seguito rivelato informazioni logistiche su ciò che è accaduto. Il pacco è arrivato fino a Indianapolis, dove è rimasto in giacenza per cinque ore prima di essere rispedito nel Regno Unito. Dopo il primo tweet, la situazione è subito diventata virale. Probabilmente è proprio quest'ultimo il motivo che spiega il "marcia indietro" di FedEx.

FedEx ha dunque rilasciato la seguente dichiarazione: "come azienda globale che consegna 15 milioni di articoli al giorno, ci impegniamo a rispettare tutte le norme e i regolamenti, adattando le nostre operazioni al contesto normativo degli Stati Uniti e riducendo al minimo l'impatto sui nostri clienti".

Voi cosa ne pensate di questo nuovo episodio?

Via: Gizchina Fonte: Sascha Segan

Articoli consigliati

2 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica
Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica