Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
3 min per leggere 8 Commenti

Freedom 251: lo smartphone che costa meno di una pizza Margherita!

Aggiornamento - Il brand è pronto a dare il via alle vendite!

La tecnologia fa passi da gigante, i top di gamma offrono funzioni sempre più intelligenti e design innovativi, gli smartphone di fascia media potenziano i propri numeri garantendo buone prestazioni avvolte da corpi ben assemblati realizzati con materiali resistenti. Ed i prezzi?

Oggi più che mai non è necessario sborsare ingenti somme di denaro per uno smartphone, soprattutto se decidete di mettervi in tasca un Freedom 251, il nuovo smartphone del brand indiano Ringing Bells. Se per acquistare il nuovo Galaxy S7 avete messo da parte un anno di risparmi, per comprare il nuovo dispositivo indiano dovrete semplicemente rinunciare ad una pizza Margherita!

ringingbells freedom251 800
Ringing Bells Freedom 251: lo smartphone più economico al mondo. / © Indian Express

Lo smartphone più economico al mondo è ufficiale da qualche mese, ma stando a quanto riportato dall'Indian Expresso, il brand è pronto a dare il via alle vendite a partire da oggi stesso, 30 giugno, al prezzo di 251 rupie indiane, il corrispettivo di 3,29 euro. Avete letto bene e non ho sbagliato posizionando la virgola: Freedom 251 è lo smartphone più economico al mondo e vi costerà meno di una pizza Margherita. Grazie alla collaborazione (ed ai finanziamenti) del governo indiano, l'emergente brand indiano Ringing Bells permetterà a tutta la polazione indiana di possedere uno smartphone e di avere facile accesso ad internet. Ma cosa offre questo dispositivo super economico?

Freedom 251: lo smartphone più economico al mondo

Osservando il Freedom 251 da vicino si notano i molti tratti in comune con lo smartphone cinese Adcom Ikon 4, venduto in india per 4000 rupie. Il prezzo minimo di uno smartphone come il Freedom 251, realisticamente parlando, dovrebbe aggirarsi intorno alle 2000 rupie, secondo quanto riportato dall'Indian Express. Prezzo che si converte in 27 euro circa, otto volte il prezzo proposto dal brand per il Freedom 251.

Al suo interno pulsa un processore quad-core con frequenza di clock di 1,3Ghz dotato di modem 3G e supportato da 1GB di RAM, 8GB di memoria interna ed una batteria di 1800 mAh. Il Freedom 251 permette l'utilizzo di due schede SIM e di una memoria esterna di ben 32GB. 

Comprereste il Freedom 251 per poco più di 3 euro?

L'incantesimo del Freedom 251 potrebbe però spezzarsi prima del previsto: la copia di uno smartphone cinese che al suo interno nasconde icone ispirate a quelle di iOS, potrebbe non superare mai dovuti controlli e dunque raggiungere il mercato internazionale. Il rischio di un ricorso per violazione di marchio sarebbe troppo alto.

8 Commenti

Commenta la notizia:
  • Tolti i possibili secondi fini del governo indiano nel supportare questa iniziativa, è apprezzabile l'idea di dare a tutta la popolazione o comunque a buona parte di essa, la possibilità di entrare in contatto con la tecnologia.

  • Se capito in India lo compro sicuro. :-)
    In Italia pago quasi il doppio un pacchetto di sigarette. Almeno questo non mi uccide. Forse. :-D

  • Tommi 10 mesi fa Link al commento

    io lo comprerei ma solo per vedere come funziona.Vado troppo bene con il mio OnePlus

  • Certo è interessante. Certo in Italia arriverebbe (?) con un altro prezzo. Sono mesi che se ne parla (poco) ed ora anche voci di problemi economico-legali per l'azienda.
    Però è un'altra dimostrazione del fatto che una larga parte di utenti potrebbe vivere con un telefono mooolto più economico di quello che invece si accattivante per motivi di immagine

  • Costa cosi poco in india, perche là il salario medio giornaliero sta sui 2,5/3€, mentre qua il salario medio è sui 60/80€
    Quindi comunque è normale

  • Bisogna vedere poi i costi di gestione, abbonamenti, ricaricabili....E' come comprare una stampante da pochi euro e poi ogni mese spendere un patrimonio per l' inchiostro.

  • Sulla carta non sembra proprio male, certo poi c'è da vedere quali sono gli standard di sicurezza e le qualità dei materiali. Mi viene da pensare che questa sia una mossa politica del governo indiano e della leadership di Google. Ad ogni modo non penso che se arrivasse in Europa manterrebbe questo prezzo

  • Lo voglio da provaree!! 😅😅😅😅

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK