Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
4 Condivisioni 7 Commenti

Snapdragon 800 vs. Exynos 5 octa 5420

Come forse già saprete alcuni dispositivi top di gamma sono stati presentati in più versioni, ed alcune di queste si differenziano per il tipo di processore. Prendiamo l'esempio del Samsug Galaxy Note 3, questo dispositivo è stato lanciato sul mercato in due versioni differenti, il modello N9005 con processore Qualcomm Snapdragon 800 ed il modello N9000 che sfoggia invece un Samsung Exynos 5 Octa 5420. In cosa si differenziano questi due processori? Se dovessimo trovarci di fronte ad una scelta tra i due, quale dovremmo scegliere?

snap exynos
© Samsung Exynos/Qualcomm/AndroidPIT

Glossario

Ad alcuni di voi sembrerà una banalità, ma preferisco andare per ordine e cominciare dai termini tecnici fondamentali, prima di addentrarmi nel confronto dei due processori. 

Frequenza di clock: in parole povere, la velocità di clock indica il numero di operazioni al secondo che il processore è in grado di eseguire.

Core: dual, quad o octa core, si tratta del numero di nuclei del processore, più core abbiamo meglio è a livello di potenza di calcolo e frequenza di clock.

CPU: Central Processing Unit, ovvero l'unità che esegue le istruzioni di un programma presente nella RAM, insomma il processore.

GPU: Graphic Processing Unit, in italiano unità di elaborazione grafica, corrisponde al processore grafico che si occupa dell'esecuzione dei video e delle immagini.

RAM: non credo che la RAM abbia bisogno di spiegazioni ormai, ma si tratta della Random Access Memory o, come si dice dalle mie parti, la memoria disponibile per eseguire le applicazioni o i programmi.

Qualcomm 800 vs. Exynos 5 Octa 

Lo Snapdragon 800 è un processore quad core con una frequenza di clock di 2,3 GHz ed una GPU Adreno 330. Il Samsung Exynos 5 Octa, è un processore con ben otto nuclei ed una GPU ARM MALI T628. Gli otto nuclei di questo processore però non lavorano tutti contemporaneamente, ma sempre quattro alla volta, dunque parliamo di due quad core uno a 1.9 GHZ di frequenza di clock e l'altro a 1.3 GHz. La prima vera differenza che notiamo tra questi due processori è la velocità di clock, quella dello Snapdragon è decisamente superiore con 2,3 GHz rispetto agli 1,9 GHz massimi dell'Exynos.

snapp
© Qualcomm

Per quanto riguarda invece la GPU, non è possibile capirne la differenza semplicemente dal nome, ma sappiamo che la GPU del Samsung Exynos possiede ben 6 core, mentre quella dello Snapdragon "solamente" 4. Questo risulta in una migliore performance grafica, che naturalmente però è relativa al display del dispositivo.

Insomma, se parliamo strettamente dei due processori, possiamo dire che lo Snapdragon 800 straccia l'Exynos 5 Octa in velocità, ma allo stesso tempo i tantissimi nuclei dell'Exynos promettono una performance migliore, soprattutto se ci piace il multitasking o le applicazioni pesanti, come i giochi dalle grafiche mozzafiato. Ma applichiamo queste due processori a due dispositivi, il Galaxy Note 3 ed il Galaxy Note 10.1, entrambi venduti in due varianti, ognuna con un processore diverso.

Samsung Galaxy Note 3

Naturalmente per confrontare in modo più completo questi due processori, dobbiamo associarli ad un dispositivo in particolare, in questo caso il Galaxy Note 3. Osservando la performance dei due modelli, non possiamo notare grandi differenze, entrambi sono dispositivi all'avanguardia. I 3 GB di RAM permettono ad entrambe le versioni del terminale di eseguire molte applicazioni contemporaneamente o di far girare giochi particolarmente pesanti senza problemi. Grazie ad un test di Phone Arena fatto su Galaxy Note 3 con i due processori, sappiamo che l'Exynos presenta una grafica visibilmente migliore, fattore che allo stesso tempo causa un leggero rallentamento nelle immagini, risultando più fluide nella versione con processore Snapdragon 800. 

Link al video

Un altro importante fattore preso in considerazione in questo test è il consumo che questi due processori fanno della batteria, ed il Note 3 con processore Exynos sembra vincere su questo fronte. In generale diversi benchmark mostrano una migliore performance del dispositivo con Snapdragon 800.

antutu
© Phone Arena

Samsung Galaxy Note 10.1

Per quanto riguarda questo tablet, troviamo il processore Exynos 5420 nella versione WIFI, mentre lo Snapdragon 800 nella versione LTE. Anche in questo caso i test benchmark hanno mostrato una migliore performance generale per la versione con processore Qualcomm, e la versione con processore Samsung è risultata a volte lenta nell'aprire applicazioni. L'unico vantaggio di avere un processore con otto nuclei che si alternano a quattro a quattro, è che ogni quad core sfrutta al meglio un aspetto del dispositivo. Ad esempio, se abbiamo bisogno di un'ottima performance durante un gioco, entrerà in funzione il quad core cortex A15 (a 1.8GHz), mentre quando siamo a corto di batteria ci farà comodo il quad core Cortex A7 (a 1,3GHz).

note 101 teaser 2 scharf
© AndroidPIT

Fonte: Phone Arena

7 Commenti

Commenta la notizia:
  • Grazie ancora Dariaaaa!!😍😍

  • Grazie a te! *-*
    Son sempre rimasti 4 Core Cortex A7 nel primo Clouster e 4 Core Cortex A15 nel secondo.
    Tra il 5410 e il 5420 cambiano le frequenze operative e da questi due al 5422 cambiano si le frequenze, ma viene inserito anche L'Hmp (Heterogenus Multi-Processing) che prevede l attivazione dei singoli core in base al carico. Quindi quando serve la maggior potenza, L'Exynos lavora con tutti e 8 i cores simultaneamente...funzione non implementata sui precedenti modelli x via del surriscaldamento.

  • se ricordo bene lexynos di samsung 4cortex a 7 e 4 cortex a9

  • Aspettavo con ansia un tuo commento Stefano:) sono contenta di essere stata di aiuto!

  • Ottimo!
    Mi ha sempre incuriosito questa battaglia Exynos-Qualcomm!
    Credo che se troverò un Note Exynos lo prenderò!
    Grazie mille!

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK