Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
2 Condivisioni 1 Commento

Galaxy Note 7: il miglior smartphone Android del 2016 che però non potete comprare

Devo ammettere che ho un rapporto di odio e amore con Samsung. Con il rilascio del Galaxy Note 7 questo sentimento si è acuito ancor di più perché prima sono stato completamente sedotto da questo nuovo device e poi mi sono sentito abbandonado senza poter soccombere alle mie tentazioni. Il risultato è che la voglia di comprarlo è aumentata 10 volte di più rispetto a prima, ovviamente. 

Design e presa eccellenti

Devo ammettere un'altra cosa. Con il suo ultimo phablet Samsung ha creato un terminale dal design quasi perfetto. Il produttore sudcoreano era riuscito a garantire delle belle linee per display e scocca garantendo così una presa perfetta del dispositivo. Il look dell'S7 Edge non è affatto male e si è migliorato molto rispetto a quello dell'S6; il design del Note 7 però risulta semplicemente migliore ed è stato in grado (anche se per poco) di lasciare una sensazione all'utente senza pari. 

AndroidPIT samsung galaxy note 7 review 7466a
Il Galaxy Note7 in tutto il suo splendore. © AndroidPIT

È vero, il look del Note 7 non presentava nulla di così rivoluzionario perché, alla fine, riprendeva le linee della famiglia S7. Erano però presenti alcuni dettagli in grado di fare la differenza: le feature del display dual-edge, alcune migliorie nell'estetica e l'ottima ergonomicità. Tutto questo racchiuso in un formato che all'apparenza, nonostante il display di 5,66 pollici, sembrava compattto. In poche parole Samsung aveva fatto bingo.

Uno smartphone a regola d'arte

Ma il potere seduttivo di questo smartphone non si fermava solo all'aspetto fisico. Oltre al design accattivante il Galaxy Note 7 era infatti il migliore smartphone Android in circolazione anche dal punto di vista tecnico. Offriva un processore di punta come l'Exynos 8890 (lo stesso montato sul Galaxy S7) accompagnato da 4GB di RAM, ed era compatibile con l'API Vulkan per soddisfare anche i giocatori incalliti. A questo va aggiunta la certificazione IP68, un port USB di Tipo C, Gorilla Glass 5, la S-Pen e lo scanner dell'iride. Oltre alla velocità di sblocco il grande vantaggio dello scanner dell'iride è garantire una maggiore sicurezza: What else?, direbbe George Clooney.

Samsung non si era scordato neppure dei fan della realtà virtuale perché il Galaxy Note 7, con il suo display in QHD, nel breve periodo in cui è stato sul mercato è stato accompagnato anche dal visore Gear VR.

AndroidPIT samsung galaxy note 7 review 7501
Il Galaxy Note7 è stato il primo smartphone Samsung ad offrire lo scanner dell'iride. © AndroidPIT

Infine bisogna menzionare anche l'ottima fotocamera. L'obiettivo principare di 12MP con un'apertura di f/1.7 e tecnologia dual pixel permetteva di avere immagini dettagliate con ottimi contrasti. Anche in questo caso, senza mezzi termini, l'apparato fotografico era il migliore sul mercato. 

Qualche piccolo difetto e il grande problema della batteria

Il Note 7 presentava però anche alcuni difetti. La qualità audio non era delle migliori e per averlo in tasca bisognava pagare caro. Ma sapete bene che la grana principale del Note 7 era la batteria, problema così diffuso da portare Samsung a optare per la più terribile delle soluzioni: il ritiro del dispositivo dal mercato. 

Anche adesso che sono passate diverse settimane dal fiasco del Note 7, non riesco ancora a spiegarmi come abbia fatto un produttore leader del settore a livello mondiale a non accorgersi di questo errore nella fase di produzione dei device. La gestione del problema è stata oltretutto rischiosa, predisponendo all'inizio un primo richiamo, poi riavviando la commercializzazione per optare poi per un secondo richiamo a seguito di nuovi casi di terminali andati a fuoco. Risultato: una salatissima perdita di 20 miliardi di dollari. 

Anche adesso, settimane dopo il fiasco del Note 7, non riesco ancora a spiegarmi come abbia fatto un produttore leader del settore a livello mondiale a non accorgersi di questo errore nella fase di produzione dei device

Con questo smartphone Samsung mi ha fatto capire una cosa che pensavo di aver corretto con l'età: desidero sempre quello che non posso avere. 

Anche voi avete nutrito lo stesso sentimento per Samsung? Bramate all'idea di avere un Note 7 tra le mani? 

 

1 Commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK